Il giusto Spread BTP Bund: la BCE dice 200bp, proprio come noi

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Non è mai bello essere troppo autocelebrativi quando accade un qualcosa che si era previsto. In realtà questa volta si tratta solo di un target. Infatti la BCE in questi giorni, dopo lunghi studi, ha decretato quello che secondo loro è il corretto livello dello . Indovinate un po’? 200bp… Ma tu guarda… noi ci eravamo arrivati un po’ di tempo prima! Cliccate qui…

(…) Differenze così evidenti fanno sorgere il dubbio su quale sia il posizionamento corretto del mercato, che ha minimizzato il prezzo del rischio nei primi anni dell’unione monetaria per poi farlo esplodere negli ultimi tempi. Lo studio Bce non risolve la questione in modo analitico, individua però attorno a 200 punti base lo spread fra Italia e Germania compatibile con gli attuali fondamentali macro: la differenza rispetto ai valori di oggi sarebbe dovuta a una sorta di rischio di ridenominazione della valuta per i bond dell’Eurozona già sottolineato anche da Mario Draghi. (Source)

Poco male, noi ne parlavamo già tanto tempo fa di area 200 bp come area target. Significa che avevamo visto giusto.

Grafico Spread Bund BTP

STAY TUNED!

DT

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Il giusto Spread BTP Bund: la BCE dice 200bp, proprio come noi, 10.0 out of 10 based on 1 rating
  1. Spread BTP Bund potrebbe obbligare a chiedere soccorso in BCE. Anzi no, lo spread NON esiste!
  2. FOCUS: il livello giusto dello spread BTP Bund e il dilemma del prigioniero
  3. Borse: rally guidato da Banche, BCE e Spread bund BTP
  4. ALERT mercati finanziari: crollo dell’EURO, decolla lo spread BTP Bund
  5. Spread Bund BTP: buongiorno Italia!

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 5)Commenta

  1. ilcuculo scrive:

    Caro DT
    per favore non facciamo questi ragionamenti da coda al supermercato.
    Quando dici che nei fondamentali il differenziale tra la nostra economia e quella tedesca può giustificare una differenza di 200bp ci dici la mezza messa.

    200bo di diffrenza con il BTP decennale che rende il 3,5% contro un Bund all’ 1,5% è cosa molto divers da un BTP decennale che rende il 4,5% con un Bund a 2,5%.

    declinato su tutto il debito vale 20Mld all’anno !!

    Quando nel 2010 lo spread saltellava intorno a 150bp il Bund pagava il 3%.

    Dovè l’equilibrio ?

  2. bergasim scrive:

    santo bernanke un commento agli innumerevoli post

  3. maurobs scrive:

    ilcuculo@finanza,

    Bravo cuculo, è quello che sostengo anch’io perchè nonostante ci si focalizzi sullo sprerad numerico, ritengo ben più importante quanto andremo a pagare….e in effetti il rendimento del nostro 10ennale ha sempre pagato circa il 4,5-4,7 %….ormai il vero spread bisognerebbe misurarlo tra dax e ftsemib li si vede bene che prospettive ci sono per l’italica manifattura e servizi…..in soldoni la germania potrebbe anche sopportare tassi del 2-2,5% che per noi si tradurrebbe nella migliore delle ipotesi in 4,5-5%……ora la domanda sorge spontanea:ma se si continua a deindustrializzare come farà l’italia a pagare? a questo punto potrebbe essere necesssario alzare lo spread magari tra 300 3 350 bp cioè per noi un modesto 6%….e quindi visto che tutti sanno quanta ricchezza privata c’è e che letasse sul lavoro non si possono alzare ulteriormente…ecco che parte l’esproprio proletario…al contrario

  4. Hahahaha! :mrgreen:
    Non me ne passate una!

  5. ilcuculo scrive:

    Dream Theater,

    Ma va che puoi dare lezioni a tutti, a volte ti scappa di semplificare… :P