Il debito pubblico? Viene da lontano. E lo spread? Cosa è lo spread?

Scritto il alle 10:40 da Danilo DT

Strafalcioni della nostra classe politica che ci fa vergognare nel mondo.

Questa mattina lo spread Bund BTP è a circa 500 bp, ora a 507 per la precisione. Credo che un po’ tutti in Italia conoscano cosa diavolo sia lo spread Bund BTP. Ormai il tam tam mediatico su questo indice è talmente elevato che persino la casalinga meno esperta ha ormai recepito l’idea che lo spread Bund BTP è un indice di rischio del debito italiano. Magari non sa bene come è composto ma ha capito che più è alto è peggio è per l’Italia.
Stamattina mi è venuta l’ennesima voglia di vomitare quando ho letto su La Stampa di Torino del sondaggio fatto da quella trasmissione di scalmanati (che però mette a nudo tante verità) di Le Iene.
Come già in passato, l’inviata della trasmissione di Italia 1 si è presentato davanti al Parlamento ed ha posto ad alcuni nostri parlamentari, ovvero COLORO che ci rappresentano, delle domande di una banalità disarmante.
E le risposte sono state veramente incredibili, da barzelletta.
Eccovi qualche esempio.

a) Domanda: “cos’è lo spread?” Risposta: “lo spread è la differenza tra quanto si produce e quanto si spende”. Così risponde l’onorevole C. dell’UDC. O ancora: “non sono in commissione finanza o bilancio, so che è inerente all’economia ma non saprei dirle” (On. DC del Pdl). O ancora: “ma scusi, ne parlano tutti i giornali? Perché glielo dovrei ripetere io? E’ inutile..:” (On. R. dell’UDC.
b) Domanda: “A quanto ammonta il debito pubblico italiano?” Risposta: “E’ un importo incalcolabile che viene da lontano” (On. B. del FLI), o ancora: “sono circa 150 miliardi(!!?!?!) (On. R. dell’UDC)
c) Domanda: cos’è S&P? Risposta: “L’inglese non lo parlo ma lo capisco, però questa cosa non te la so spiegare perché parlo italiano” (On. C. dell’UDC)
d) Domanda: “ qual è il rapporto tra debito e deficit?” . Risposta: “Se uno stato ha un grosso debito, ha anche un grosso deficit” (On. C del PD).

Ora, mettiamoci nei panni degli stranieri che guardano all’Italia con apprensione. Secondo voi, un investitore teutonico o d’Oltreoceano, come fa a fidarsi della classe politica italiana che è chiamata a breve a votare una legge di stabilità che è di importanza nevralgica non italiana, non europea ma MONDIALE?
Come nond are ragione a chi ci ha fatto commissariare? Forse sarebbe il caso di mandare a SQUOLA un po’ di questi politici che sono la vergogna dell’Italia intera….

UPDATE: ECCO IL SERVIZIO DI “LE IENE” CHE CONFERMA QUANTO DETTO. SEMPLICEMENTE DA VEDERE! cliccate qui!

Stay Tuned!

DT

Sostieni I&M! Il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
32 commenti Commenta
Scritto il 9 novembre 2011 at 10:47

Metti i nomi non le abbreviazioni di questi colossi… comunque se ti puo’ consolare non e’ che all’estero non facciano strafalcioni…..

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2011 at 10:50

Certo, ma non a questi livelli…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 9 novembre 2011 at 10:57

E poco tempo fà avevano chiesto quanto costava al litro la benzina alla pompa. Beh che dire.. Probabilmente avendo le auto blu e l’autista i nostri “eroi” non si fermeranno mai a farla visto che ne ignorano i costi e anche l’ammontare delle accise che vi gravano sopra.
Si mi viene il vomito anche a me nel vedere queste cose :|

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paktrade
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:01

Dream Theater,

Una info… Come va la curva sulle varie scadenze? mi sa che siamo in già in backwardation, vero?
E adesso, che si fa? 8O

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

martimartino
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:12

La curva si gira… tra il decennale e il quinquennale siamo a circa 30 punti base di spread, mentre ora si son messi a lottare il 2 anni contro il 10 e il sorpasso è in atto anche qui. Ogni tanto è avanti il 2 ogni tanto torna in testa il 10.
La curva a breve si sta appiattendo sempre di più e una alla volta le scadenze sotto i 10 anni vanno ad invertire.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paktrade
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:24

Ahi ahi ahi, qui si fa brutta sul serio… :(

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2011 at 11:26

New record.. Spread Bund BTP a 547 bp. BTP 5yr a 7.20%, BTP a 10yr a 7%

Signori… Non parlo perchè sennò…. :evil:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:34

Dream Theater,

Il risultato di chi credeva nel miracolo con le dimissioni di Berlusconi

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

martimartino
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:39

kry@finanza,

Il punto è che la politica è uno dei problemi… non Il Problema.

Ricordiamo che la crisi di solvibilità di un emittente spesso è una profezia che su autoavvera… E’ lo stesso mercato che con il mix di paura e speculazione porta i tassi versi un livello che farà avverare le loro paure.

Ciò non toglie che la politica non è stata capace di dare le risposte necessarie, ma gente ricordate che non è solo Berlusconi il problema. Il problema è che manca un’alternativa credibile al goverso e il problema è un Europa di stati che fanno solo il proprio interesse (Merkozy docet). E l’Italia a 90 (scusate la poca finezza ma per gli italiani rischia di andare così).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:40

…dato che sono un NSF (Nazionalista Sicuramente Fesso) quelli a scadenza li ricompro. Scommetto sugli Italiani, accetto il rischio e sulla capacità di liberarsi di chi ci ha “svenduti allo straniero”. Non salvo nessuno. Certo che quelli che in giro sui giornali hanno scritto che appena il Berly annunciava le dimissioni tornavamo a 300 bp e dopo la sparata di Cicciobello sul default in due settimane a Porta a Porta… candidato premier lo avevano messo… Non è una digressione politica, tanto, come DT, non voto più. :evil:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ob1KnoB
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:46

idleproc@finanza:
…dato che sono un NSF (Nazionalista Sicuramente Fesso) quelli a scadenza li ricompro. Scommetto sugli Italiani, accetto il rischio e sulla capacità di liberarsi di chi ci ha “svenduti allo straniero”. Non salvo nessuno. Certo che quelli che in giro sui giornali hanno scritto che appena il Berly annunciava le dimissioni tornavamo a 300 bp e dopo la sparata di Cicciobello sul default in due settimane a Porta a Porta… candidato premier lo avevano messo… Non è una digressione politica, tanto, come DT, non voto più.

Sbagli.
Un voto a Sant’Antonio
Un voto a Sant’Ambrogio
Un voto a San Gennaro
Un voto a Santa Rosalia

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:49

Mi fa star male il pensiero di coloro che tornano a casa dal lavoro(quelli che ancora ce l’hanno) si siedono per guardare il telegiornale e con tutto quello che sta succedendo potrebbero esclamare”Ma come si è ricandidato Berlusconi?”.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gonzalo
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:50

L’Italia è nata male e non può che finire male

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:50

ob1KnoB@finanzaonline,

Grazie per gli altri santi.
Con S.Gennà ho già provveduto.
Grazie per il consiglio.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

hironibiki
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:54

Wow nuovo record spread (che tra l’altro sembra veramente il nome di una marca di deodorante. Che cosa usi? Eau de Toilette Spread al profumo cannella) a 561. Dai che arriviamo a MACH 1!!!! Così poi superiamo la barriera del suono e li spariamo in faccia a Merkel e Sarkozy.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

aquilifer
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:56

Dream Theater:
New record.. Spread Bund BTP a 547 bp. BTP 5yr a 7.20%, BTP a 10yr a 7%

Signori… Non parlo perchè sennò….

http://www.reuters.com/article/2011/11/09/us-markets-global-idUSTRE79N45620111109

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

7voice
Scritto il 9 novembre 2011 at 11:57

ormai è follia pura ! questo cialtrone non può tenere un popolo in balia delle sue caxxate ! BISOGNA ANDARE A PALAZZO è DARE FUOCO A TUTTO , SOLO COSI SI TOGLIE DALLE BALLE QUESTO SCIAMARRO ! X IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DICO: TIENI 86 ANNI è HAI PAURA DI MORIRE ? FUORI LE @@ , SE NO DIMETTITI PURE TU ! :roll: :roll: :roll:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:11

7voice@finanza,

Il tanto peggio tanto meglio… funziona a senso unico… verso il peggio. Rilassati.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ob1KnoB
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:11

Operativo. Eur/usd al supporto cruciale 1,365 se rompe si tira dietro Dax e compagnia e dopo si ride…
Ps SAVONAROLA AL CONFRONTO ERA UN CHIERICHETTO!!!!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:12

Adesso diranno che è colpa di Berlusconi perchè sta vendendo allo scoperto e sta pensando di delocalizzare le sue aziende.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

zanella51
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:13

è da tempo che lo dico caro DT non serve mettere le sole iniziali quì bisogna scendere in guerra ed AMMAZZARLI TUTTI non ci sono alternative solo un vero BAGNO DI SANGUE può lavare la sporcizia di questo paese e guarda che questo lo pensano moltissime persone.
i “POLITICI” passati e presenti devono letteralmente scomparire

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:21

hironibiki@finanza,

Si la marca esiste è si chiama PROFUMO DI SPREAD NUMERO 7

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:28

Crisi: Merkel, Italia Intensifichi Misure Risparmio

Merkel ma perchè non vedi di andare a fare in c..o, brutta zo……a finiscila di pensare alle elezioni del 2012 e cerca di capire quanto sia grave il problema dell’indecisione tedesca a non scendere a compromessi e di quanto questo pesi sull’europa, oltre che racchia mi sembri propio scema e miope.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:34

bergasim,

…sostanzialmente in… che fai ti allinei col Berly?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 novembre 2011 at 12:42

zanella51@finanza,

Beh, se li volete i nomi… li posso anche mettere, ma cosa cambia? E’ tutta una casta che deve essere estirpata…

kry@finanza: Adesso diranno che è colpa di Berlusconi perchè sta vendendo allo scoperto e sta pensando di delocalizzare le sue aziende.

Beh, mi sa che ci sono degli errori in questo tuo ragionamento. Il problema sta scritto nel post che ho appena pubblicato. Occorrono prese di posizione FORTI, IMMEDIATE, CONCRETE, ma non domani, bensì ORA, SUBITO.
Berlusconi ha detto: mi dimetto, poi.
Quindinel breve cambia nulla.
punto.
E il mercato ha preso posizione.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ob1KnoB
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:42

bergasim,

è la paura che la fa’ parlare, senza rendersi conto che non sta aggiungendo niente di nuovo, ma manifestando ancora di più la sua impotenza. e gli shorters ringraziano.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gremlin
Scritto il 9 novembre 2011 at 12:43

rendimento 7,43%
bund vicino a 139, massimo storico, rendimento 1.73%
spread 570
berlusconi non darà mai le dimissioni, va solo sfiduciato in parlamento e SUBITO

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 9 novembre 2011 at 19:10

“persino la casalinga meno esperta ha ormai recepito l’idea che lo spread Bund BTP è un indice di rischio del debito italiano. Magari non sa bene come è composto ma ha capito che più è alto è peggio è per l’Italia.”

Quello che probabilmente non ha capito la casalinga è che in tutto ‘sto casino, con i rialzi sul bund la Germania ci sta guadagnando. Sì, la Germania sta guadagnando grazie ai problemi dell’Italia. Questo in un’unione europea è assolutamente SCANDALOSO.
Qui non si pretende che la Germania paghi per gli altri, ma almeno che non ci guadagni. Perchè nessuno lo dice? perchè i giornalisti non lo scrivono? :evil:

Sull’incompetenza dei politici io direi solo: volete davvero il bene dell’Italia? proponete a Berlusconi di dimettervi tutti insieme, tutti i 900 e passa parlamentari, e di non ricandidarvi. Questo è il bene dell’Italia.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

vichingo
Scritto il 9 novembre 2011 at 20:21

Al fine di evitare la catastrofe dovrebbe tirare “fuori le palle” il nostro presidente della repubblica, perché l’incertezza è benzina sul fuoco. Questo attacco speculativo contro l’Italia si può fermare solo con il chiarimento della situazione politica che appare assai ingarbugliata. Sapete come la penso sui politici, ma questo attacco mi sembra troppo esagerato e dimostra come sono voraci gli speculatori, ai quali, ad essere moderati, andrebbe tagliata la testa……………….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 9 novembre 2011 at 21:30

…. da due o tre anni, con pochi altri, abbiamo evidenziato tutte le storture di essere entrati nell’euro group e anticipato che ci avrebbero…strozzati.
Oggi c’è solo il rammarico di aver fatto le cassandre, anche se poi si sono accodati su tale posizione illustri economisti, che, da sapienti banderuole, si sanno sempre adattare al variare del vento….
Con la situazione attuale, mani legate, cappio al collo e piedi sullo sgabello, uscire ora è come dare noi stessi un calcio allo sgabello, ma se Dio vuole che riusciremo a riprendere fiato, a slegarci le mani e toglierci il cappio dal collo (e sono convinto che, pur arrancando, ce la faremo anche questa volta), non dimentichiamo questo momento, non dimentichiamo che abbiamo pesantemente contribuito al fondo salva-stati, indebitandoci ulteriormente, per salvare le banche francesi e tedesche, non dimentichiamo i comportamenti dei tedeschi e dei francesi e degli altri che per egoismo, incapacità e mancanza di visione ci hanno portato in questa situazione.
Certo, anche noi abbiamo grosse colpe e responsabilità per non aver saputo opporre tempestivamente ripari e barriere agli attacchi che ci stavano venendo addosso, ma la responsabilità maggiore è di chi ha preteso di dirigere l’Europa senza averne nè l’autorità nè la competenza.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 9 novembre 2011 at 22:28

paolo41,

Via libera della Merkel:
http://it.finance.yahoo.com/notizie/Crisi-Bozza-Merkel-Si-Puo-agixml-1720642872.html?x=0
“Se uno Stato membro”, si legge nella bozza, della quale e’ venuta in possesso l’agenzia Reuters, “mostra di non voler o non poter rispettare le regole della moneta comune, potra’ volontariamente lasciare la zona euro senza lasciare l’Ue”

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 10 novembre 2011 at 08:11

UPDATE: SERVIZIO DE “LE IENE”. DA VEDERE!

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/259397/nobile-economia-e-parlamentari.html

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

VEDO PREVEDO STRAVEDO tra 10 anni!

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+