Guerra valutaria in criptovalute ?

Scritto il alle 11:22 da Marco Dal Prà

Circolano da alcuni giorni notizie ed informazioni che messe assieme palesano un possibile cambio di scenario negli equilibri economici tra Europa e Stati Uniti, se non anche innescare una nuova forma di guerra valutaria. Tutto nasce da una semplice linea di indirizzo della commissione europea ma prima di vederla, facciamo un rapido passo indietro per capire cosa c’è nei “fondamentali”.

Oggi sono in molti a sapere che dietro l’acronimo ICO, cioè Initial Coin Offering, c’è una raccolta fondi in criptovalute volta solitamente a finanziare una start-up o comunque nuove iniziative di tipo tecnologico. Il sottoscrittore versa i suoi asset ed in cambio riceve un token, in modo del tutto simile a chi riceve una azione di una SpA.

Pochi però sanno che le ICO girano praticamente tutte sulla piattaforma Ethereum (quella della omonima criptovaluta), anche se tecnicamente tale operazione si potrebbe fare con molte altre criptovalute. L’unica esclusa è proprio bitcoin perchè attualmente non offre ai programmatori una piattaforma così semplice come quella di ethereum, ma anzi offre strumenti molto limitati.

Ecco quindi che grazie ad Ethereum le ICO hanno preso il volo, tanto che nel 2017 con le ICO svoltesi in tutto il mondo sono stati raccolti oltre 5 Miliardi di Dollari.

Una cifretta piuttosto interessante.

 

Chi vuole farsi soffiare questo affare ?

Ebbene, forse al parlamento europeo qualcuno ha pensato bene che sarebbe meglio cogliere la palla la balzo ed agevolare le ICO nel vecchio continente per dare alle imprese europee un nuovo canale per finanziarsi con capitali freschi.

Del resto negli USA attualmente, a proposito di ICO, stanno nascondendo la testa sotto la sabbia se non addirittura facendo terrorismo mediatico, pertanto perché aspettare con il rischio di farsi soffiare l’affare ?

Ecco quindi che arriviamo al comunicato dello scorso 1 Febbraio della Commissione Europea (link qui), passato quasi inosservato, con il quale è stato lanciato l’Osservatorio sulle criptovalute, per approfondire la tematica e soprattutto valutare le opportunità che offrono alle imprese.

La cosa curiosa è che l’osservatorio è stato dato in affidamento all’esterno tramite gara, che è stata vinta guarda caso dalla società americana CONSENSYS, nella cui home page troviamo scritto:

Harness the power of Ethereum
ConsenSys is a global formation of technologists and 
entrepreneurs building the infrastructure, applications, 
and practices that enable a decentralized world.

In pratica Consensys si occupa dello sviluppo di applicazioni per la piattaforma Ethereum, quella che appunto si usa per fare le ICO.

Cosa significa tutto questo ?

Per ora nulla, ma vorrei ricordare che per i governi “regolamentare” non significa vietare (come qualcuno sostiene), ma può significare anche legalizzare.

Le ICO pertanto potrebbero servire per portare nuovi capitali alle imprese europee, quelli forse che aveva promesso Junker ma che non si sono mai visti. Altro che i Buyback azionari che dominano Wall Street : qui c’è l’idea di dare all’Europa un nuovo slancio per ricerca, sviluppo e per nuovi posti di lavoro.

E concorrenza nei confronti delle Corporations americane, ma senza stanziare un centesimo !

Dall’altra parte avremo quindi uno Zio Sam che dovrà inventarsi qualcosa per difendersi, nel dilemma se aprire alle ICO togliendo capitali da Wall Street, o veder nascere una nuova serie di aziende concorrenti dotate di armi “informatiche” molto più avanzate di quelle che hanno i suoi big dell’Information Technology.

Le criptovalute sarebbero quindi un modo per sparigliare le carte nell’equilibrio tra Europa e Stati Uniti. Un sistema che sta preoccupando anche JP Morgan, visto che sta pensando di introdurre nel suo portafoglio anche criptovalute, come ha scritto Bloomberg in questi giorni  in questo articolo LINK.

In tempi in cui Jamie Dimon sosteneva che bitcoin è una frode sono davvero lontani.

 

Link Utili

Qualche dato sulle ICO lo trovate qui : https://elementus.io/blog/token-sales-visualization/

Ringraziamenti

Ringrazio Mariangela Badano che ha scovato questa notizia sul sito Criptonoticias.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
Guerra valutaria in criptovalute ?, 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+