Global Financial Stress Index: risk off e alert sul futuro

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Parlando di rischio finanziario, il sentiment resta un elemento determinante. E il sentiment è uno di quei fattori, come la volatilità, la solvibilità, la liquidabilità, ei flussi di denaro, che possono influire in modo determinante le tendenze dei mercati.

Il Global Financial Stress Index, un indice redatto da BofA utilizzando ben 40 diversi indicatori, ci segnala un chiaro scenario in evoluzione che gira in RISK OFF.
Interessante poi il confronto con l’indice azionario globale MSCI World Index. Correlazione inversa piena con l’equity e rischio finanziario che aumenta.
Secondo gli analisti di BofA, questo indice sta suggerendo a tutti gli investitori di tornare a livelli di maggiore prudenza in quanto andrebbe già ad ipotizzare nuove tensioni soprattutto nell’Eurozona.
E se poi proviamo a guardarci indietro (rettangolo rosso), si sente quell’atmosfera da “dejavu” che un po’ preoccupa.


Come scrivo spesso su Twitter….sapevatelo (storpiatura voluta).

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

STAY TUNED!

DT

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg Professional | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Global Financial Stress Index: risk off e alert sul futuro, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenti (n° 6)Commenta

  1. Opppsssss, l’indice vedeva lungo…opppss

  2. Dream Theater,

    che bello shortare il FTSEMIB !!!

  3. lucianom scrive:

    lucianom scriveva:
    26 marzo 2012 alle 19:55
    Sto anch’ io accumulando posizioni short da inizio febbraio (BXX) con una perdita a stasera del 4,56%.Ma lo sto facendo più per proteggermi in caso di svolta repentina che per convinzione

    Ho accumulato ancora ed ora sono a +13,31

    Lukas avevo scritto anche questo:

    lucianom scrive:
    29 marzo 2012 alle 18:00
    Sono 22 anni consecutivi che durante l’ anno lo S&P torna sotto la quotazione di inizio anno, succederà anche quest’ anno?
    Any comment?

  4. x_maurizio_x scrive:

    Niente contro il Global Financial Stress Index e soprattutto nulla contro i matematici che ci hanno lavorato per mesi prima di brevettarlo… certo sarebbe meglio che avessero un lavoro vero in una carpenteria, sarebbero pagati peggio… Scusate il mio scetticismo, questi indici “inversamente proporzionali” mi fanno sorridere… se deve funzionare allora deve invertire PRIMA che del mercato, altrimenti a che serve avere un Index che fa da specchio all’MSCI Wordl? Non basta l’originale? Il future del VIX, il famoso TED-SPREAD (ok forse prima aveva più senso di oggi con tutti i tassi piatti a 0), e soprattutto l’onnipotente e onniscente BALTIC-DRY , beh questi si che “anticipano”… Oh poi scusate è che so’ io che so’ all’antica.

    • Gli indici statistici lasciano il tempo che trovano. Sono d’accordo. E se mi permetti anche moltissimi indici sulla “fiducia” sono delle taroccate pazzesche. la cosa interessante secondo me NON è la correlazione inversa, che è ovvia, ma lo scenario che quadratino rosso che si ripete in questi giorni. Un deja vu che, se confermato, ci porterebbe un bel capitombolo al ribasso.

  5. bobbysea scrive:

    Dream Theater,

    Salve, a tutti, DT e colleghi vi porgo una domanda: Legge marziale Usa dal 16/4. Avete visto? Non ne parla nessuno ma si trova sul sito della White House… che ne pensate? so che non è il posto più consono, ma vi seguo ritengo importanti le vostre annotazioni… ricordiamo gli articoli sull’Iran e WW3?