FTSE MIB: vicini a primo segnale di inversione

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT



La  correzione di oggi del nostro indice FTSEMIB mi costringe a riesumare un potenziale pattern di testa spalle ribassista già evidenziato tempo fa.
La discesa in atto dal 20 maggio oggi si è fatta più decisa e siamo ora a contatto con la media a 200 daily e dentro ad una fascia di lateralità 16.300/15.000 di lungo periodo.

La rottura (breakdown) di 15800 – concomitante con la rottura della trendline ascendente e superamento del ritracciamento del 38,2% – sarà primo segnale di inversione.

La conferma l’avremo poi col ritorno sotto al ritracciamento del 50% e relativa uscita dalla suddetta lateralità che è pure neckline, e quindi il breakdown di 15000 potrebbe essere traumatico nel senso che trader e system spareranno short ad alzo zero.

In sintesi: 15800 e 14950 sono stoploss da non ignorare anche per i cassettisti.
Possibile mantenere i long purchè si possa fare hedging con derivati.

 

portafogli - trade - opzioniprotezione oropensioni integrative - video - periodici
Per maggiori informazioni: [email protected] 


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
FTSE MIB: vicini a primo segnale di inversione, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Info su gremlin

[email protected] www.investimentiprotetti.it http://tradeoptiongremlin.wordpress.com/ http://opzionitrading.wordpress.com/ http://minifiboption.wordpress.com/ http://www.lemcommodities.com/index.php https://vimeo.com/69794582

Commenti (n° 8)Commenta

  1. bergasim scrive:

    Occhio, malocchio prezzemolo e finocchio.

  2. grazie per l’allerta… da una cassettista :mrgreen:

  3. bergasim,

    dai un occhio alla Finochio (wrestler)

  4. (oggi siamo tutti belli operativi sul blog, eh grem? A stasera)

  5. bergasim,

    ecco dov’era sparito Tremont
    :wink:

  6. Dream Theater,

    tutto il mondo invidia le analisi mie e di BERGA ma ammetto che lui è insuperabile con l’analisi tecnica del finocchio…