Cerca nel Blog

FED: rialzo tassi senza fretta, assist della Yellen ai mercati

Scritto il alle 11:00 da Danilo DT

yellen-inflazione-tassi

Janet Yellen scaccia i timori degli operatori e torna a parlare della crescita economica USA e del rischio rialzo dei tassi di interesse, tranquillizzando tutti. Ora la parola passa agli utili societari. Inoltre il meglio della settimana [Weekly Rewind]

La Yellen probabilmente legge anche il blog IntermarketAndMore!
Ovviamente scherzo ma ritrovarsi tra le mani proprio quelle parole che ti aspettavi di leggere, significa che forse la tua view non era poi così sbagliata.
Per carità, nulla di rivoluzionario, ma una cosa è rimasta molto chiara. E questa cosa ce la dice proprio la Yellen: “Il momento non è ancora arrivato”.
Quindi quello che alcuni lo vedono già come il mio incubo, ovvero il rialzo dei tassi, tarderà a venire. Forse a settembre? Magari anche dopo, ma comunque entro fine anno.

“Il ritorno alla normalità sarà graduale” (…) “la stretta non seguirà un percorso predeterminato” (…) “L’economia è ancora debole rispetto agli standard storici anche se la crescita dovrebbe tornare ad essere più veloce nei prossimi trimestri”.(Source) 

crescita-pil-usa-2015

Ecco quello che voleva il mercato. Una Yellen rassicurante, che ammette il momento di frenata (PIL USA per il terzo trimestre del 2014 a +2.2% contro le attese a +2,4%, anni luce dal 4,6% del secondo trimestre e con il picco del 5% del terzo trimestre). Un rallentamento però ottimo per l’inflazione che quindi non rischia di infiammarsi) anche a causa di n dolalro troppo forte. Ma come ho scritto ieri (riprendetevi i post!) questo potrebbe essere il prezzo da pagare per acquisire la stabilità finanziaria.

Quindi Janet Yellen:

a) ribadisce lo slancio della crescita economica USA.
b) Ma ammette ancora la non totale “uscita dalla crisi”
c) Però è presto per parlare di aumenti di tassi di interesse

Wall Street chiude tranquilla, ma senza entusiasmi. L’elemento positivo è che la FED per quanto possibile non forzerà i tempi, anzi, se possibile li dilaterà ancora. Il grande nodo per la borsa USA resta solo UNO, e sarà quello che la muoverà in futuro. Se nel breve la politica monetaria aiuta, nel medio termine saranno gli UTILI SOCIETARI a far la differenza. Occhio a questi dati. Saranno la chiave della forza relativa di Wall Street.

Vi lascio alla carrellata dei post della settimana. Riprendeteli e se li ritenete validi CONDIVIDETELI sui social network (Twitter, Linkedin, Facebook, email). Sarà il vostro piccolo modo per sostenere il mio lavoro che, credetemi, impegna non poco. (in evidenza i post più letti)

Bulls & Bears

YESTERDAY

GRECIA: continua la fuga di capitali. Possibile applicazione “modello Cipro”?

I deflussi e le esportazionidi capitali dalle banche greche raggiungono i 20 miliardi di Euro da inizio 2015. La BCE sostiene il sistema, ma potrebbe anche decidere di chiudere direttametne gli sportelli come a Nicosia durante la crisi. Forte attesa per lunedì.
Debito studentesco: ecco perchè sono i nuovi subprime

Il debito studentesco (student loans) continua a crescere a ritmi serrati, con un tasso insolvenza pari all’11.30%. E se aumentano i tassi che succede?
La FED alzerà i tassi entro la fine del 2015. O forse anche no.

La telenovela del 2015 in ambito FED sta tenendo in apprensione i vari operatori. In passato abbiamo ampiamente parlato delle prospettive del Tasso FED, del tasso inflazione e del rischio di ritrovarsi tra qualche mese con il primo rialzo di …

MAR 26

THE NEW NORMAL: la bolla speculativa da asset continua ad avanzare

Lo chiamo spesso “The New Normal”. E’ una realtà artificiosa con cui dovremo convivere per lungo tempo. La mano della BCE e del suo quantitative easing Europeo è evidente, e il quadro quantomeno per i prossimi 18 mesi è chiaro. …
GREXIT o non GREXIT: questo è il problema!

La tematica “Crisi Grecia” resta grande protagonista della cronaca economica. Secondo alcune fonti, Atene sarebbe pronta a presentare una lista ampia di riforme all’Eurogruppo. Ma secondo alcuni soggetti ben informati, la Grecia accetterebbe maggior rigore se, per assurdo, le verrà …
Cross EUR USD: presente e (poco) futuro

Dal maggio 2014 il dollaro USA ha cominciato a rafforzarsi contro la maggior parte delle valute più importanti fra cui l’euro. Diverse le ragioni che hanno determinato l’inversione dell’ultimo trend rialzista del cambio EURUSD iniziato a fine luglio 2012 Le ragioni del …

MAR 24

INTERMARKET: le due strade del mercato

Il mercato si spacca in due tronconi. Da una parte le borse (Eurostoxx 50) e il Bund e dall’altra cross EUR USD e materie prime. Ma non è solo grazie al QE…
Il magico mondo (perfetto) di Super Mario

Mario Draghi e le paure per gli effetti collaterali del Quantitative Easing., non ammesse in modo esplicito ma facilmente comprensibili. Rischio di Bolla sugli assets, inflazione che potrebbe non avvicinarsi la target del 2%, liquidità che rischia non non andare nell’economia reale. Insomma un bel mix esplosivo che …
BOND ARGENTINA: Arriva finalmente la cedola per certe emissioni

I bond Argentina ( conosciuti anche come i Tango Bond) sono stati spesso protagonisti del nostro blog. Le ultime vicende hanno penalizzato in modo pesante i possessori dei bond in quanto il paese, a seguito delle decisioni del tribunale di New …

MAR 23

WALL STREET: ancora una volta il FOMC ci mette una pezza

GUEST POST – La frenata di Wall Street è evidente. Però i dati del COT Report ci illustrano uno scenario laterale e non da vera inversione. Analisi dei dati del CFTC secondo la personale visione di Lukas. Cari amici, nella …

PIAZZA AFFARI: continua il momento magico per la borsa italiana

Guest post: Trading Room #168. Trend rialzista confermato, facendo attenzione all’area di supporto a 22600 . Oggi, oltre al grafico FTSEMIB, analisi azioni e focus su Atlantia, Azimut, Exor ed Intesa SanPaolo . Enjoy! Il nostro Ftsemib40 chiude la settimana con un …

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La tua guida per gli investimenti. Take a look!

 

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
FED: rialzo tassi senza fretta, assist della Yellen ai mercati, 10.0 out of 10 based on 1 rating
9 commenti Commenta
jesselivermore
Scritto il 29 marzo 2015 at 01:01

Ciao dream vorrei esporre di nuovo il mio pensiero sui tassi di interesse

Tutti continuano a chiedersi quando saliranno ?se saliranno? LA fed li alzerà? non li alzerà e se li alzerà , quando li alzerà? Insomma il solito dilemma su questi benedetti tassi di interesse.

La risposta è (e voglio portare fino in fondo quello che dico) :

La FED alzerà i tassi quando lo deciderà il mercato e cioè dopo qualche tempo che il rendimento del T-BILL A 3 MESI avrà iniziato la salita, in poche parole, QUANDO il rendimento del T-BILL A 3 MESI PARTIRà AL RIALZO, VEDRETE CHE DA LI A QUALCHE SETTIMANA/MESE la fed alzerà i tassi.

LO VERIFICHEREMO INSIEME.

https://it.finance.yahoo.com/echarts?s=%5EIRX#symbol=^irx;range=20100915,20130820;compare=;indicator=volume;charttype=area;crosshair=on;ohlcvalues=0;logscale=off;source=undefined;

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 29 marzo 2015 at 09:44

jesselivermore@finanza,
La mia impressione è che un rialzo dei tassi anche solo di 2×0,25 porti ad un errore come quello commesso dalla BCE anni fa. L’economia usa cresce grazie al debito di studenti universitari , ai finanziamenti per acquisti delle automobili e nello shale gas/oil. Il prezzo del legname per la costruzione delle case è basso e i depositi di petrolio colmi. La maggior parte degli americani lavora a part-time con stipendi bassi. Una continuazione del rialzo del pil al 2,2% la vedo molto dura. Grazie al rafforzamento del $ diminuiranno le esportazioni aumenteranno le importazioni e la deflazione. DIMINUIRANNO gli utili delle multinazionali che essendo ormai GLOBALI fatturano in monete emergenti mentre i loro bilanci sono in $ . Più che un aumento dei tassi è probabile un QE4. Concordo che vedremo cosa deciderà il mercato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 29 marzo 2015 at 09:52

DREAM-THEATER alias DANILO@finanza,

” La Yellen probabilmente legge anche il blog IntermarketAndMore!
Ovviamente scherzo ma ritrovarsi tra le mani proprio quelle parole che ti aspettavi di leggere, significa che forse la tua view non era poi così sbagliata. ” @@@ Questo mi fa capire il valore di chi è ai piani superiori , appunto inferiore a chi scrive post. Ulteriore conferma di un mondo che ruota al contrario , più sugl’interessi ( doppio senso ) e men che meno sulla sostanza. Complimenti Danilo. GRAZIE e buona Domenica. Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 29 marzo 2015 at 15:16

:mrgreen:
Dai, ho avuto fortuna stavolta! :D

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 30 marzo 2015 at 09:43

Danilo DT,

La fortuna aiuta gli audaci mentre chi non si vanta sarà copiato. Sarà un caso ??? … https://it.finance.yahoo.com/notizie/allarme-nuova-bolla-subprime-dagli-063000622.html ( prestito studenti e tassi usa , argomenti di 2 su 3 post. Il fine settimana porta consiglio ? ) Ciao Danilo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 30 marzo 2015 at 09:52

kry@finanza,

Già… ma tu guarda un po’….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 30 marzo 2015 at 10:33

Danilo DT,
— CANTA CHE TI PASSA —-
Eh, in questo mondo di ladri
c’è ancora un gruppo di amici
che non si arrendono mai.
Eh, in questo mondo di santi
il nostro cuore è rapito
da mille profeti e da quattro cantanti.
Noi, noi stiamo bene tra noi
e ci fidiamo di noi.
In questo mondo di ladri,
in questo mondo di eroi,
non siamo molto importanti
ma puoi venire con noi.
Eh, in questo mondo di debiti
viviamo solo di scandali
e ci sposiamo le vergini.
Eh, e disprezziamo i politici,
e ci arrabbiamo, preghiamo, gridiamo,
piangiamo e poi leggiamo gli oroscopi.
Voi, vi divertite con noi
e vi rubate tra voi.
In questo mondo di ladri,
in questo mondo di eroi,
Voi siete molto importanti
ma questa festa è per noi.
Eh, in questo mondo di santi
il nostro cuore è rapito
da mille profeti e da quattro cantanti.
Noi, noi stiamo bene tra noi
e ci fidiamo di noi.
In questo mondo di ladri
in questo mondo di eroi…
non siamo molto importanti
ma puoi venire con noi.
In questo mondo…
in questo mondo di ladri…
https://www.youtube.com/watch?v=JkViy8nmLsw

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lorepi
Scritto il 30 marzo 2015 at 13:46

Danilo DT,

Buongiorno Danilo,
facciamo una prova? Ti dò lo spunto per un post e vediamo cosa accade!
Medicare!!!Creato negli Usa nel 1965 e oggi vale (come passivo) più di 100 trilioni di dollari (avete letto bene!).
Sai perchè indico l’ anno 2016 come anno del grande crollo (ma forse anche prima dato che i mercati spesso anticipano)? 80 milioni di babyboomers riscuotono 1000 dollari al mese dallo Stato ossia 80 miliardi di dollari al mese di soldi dei contribuenti….mica male. E secondo me il 2016 sarà evidente che il tutto non è più sostenibile.
Peccato che il debito aumenterà (e lo abbiamo visto bene in questi ultimi anni) in proporzione geometrica (la matematica non è un’ opinione),così come gli interessi sullo stesso.
Sapete quale potrebbe essere la fine della storia? Cito alcune parole di Lenin:
“Mediante un processo continuativo di inflazione, i governi possono confiscare, in modo segreto e inosservato, una parte importante della ricchezza dei loro cittadini….”
I cittadini, lavoratori e pensionati in primis, subiranno le conseguenze degli errori dei temibili burocrati che gestiscono il futuro di uno Stato senza aver minimamente idea di quale montagna di danni stanno mettendo su.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 30 marzo 2015 at 17:39

lorepi,

Sono curioso, potresti indicare un link dove si parla della riscossione dei 1000$ e confermarmi se il dato può essere inteso come ” MEDICAID RECIPIENTS ” ( in fondo a destra ). GRAZIE. http://www.usdebtclock.org/#

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected] su WALL STREET ai massimi. E l’economia si contrae. #TUTTOBENE
  • [email protected] su WALL STREET ai massimi. E l’economia si contrae. #TUTTOBENE
  • [email protected] su SUPER EURO: ma il mercato potrebbe cambiare tendenza
  • paolo41 su SUPER EURO: ma il mercato potrebbe cambiare tendenza
  • [email protected] su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • Lukas su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • [email protected] su RECORD del DOW JONES: assist della Yellen, ma il grafico fa paura
  • [email protected] su WALL STREET: una garanzia per la prosecuzione dell’uptrend!
  • aorlansky60 su RECORD del DOW JONES: assist della Yellen, ma il grafico fa paura
  • [email protected] su ETHEREUM: crollo della criptovaluta. Come volevasi dimostrare.

Google+