EUROZONA: Un mare di liquidità (ai massimi storici)

Scritto il alle 14:15 da Danilo DT

liquidità-solidità-banche-italiane

BOOM. La liquidità presente sul mercato ha raggiunto livelli impressionanti. Guardate questo grafico che testimonia in modo ideale questo quadro tipico da “bolla della liquidità”.
In verde vedete la liquidità in eccesso nel sistema (calcolata dalla BCE in ambito Eurozona) e subito sotto trovate il tasso inflazione (che come previsto sta correggendo) e ancora più giù i tassi di mercato sulla liquidità, per lo più tassi negativi.

L’accelerazione degli ultimi mesi è notevole. La liquidità presente sul mercato ha raggiunto picchi mai visti nella storia. E questa liquidità fa si che il grande sogno di una finanza proattiva e costruttiva, che va poi ad alimentare anche la fiducia ed i consumi, possa continuare.

bolla-da-liquidità-asset-in eccesso

Quanto può durare la bolla? Nessuno può dirlo, ma di certo questi estremi non possono durare all’infinito. Ed una eventuale “inversione di marcia” della liquidità in eccesso (che a regime dovrebbe trovarsi sui 200 miliardi di Euro e non a 1.600 miliardi) sarà così indolore?

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)
(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (5 votes cast)
EUROZONA: Un mare di liquidità (ai massimi storici), 9.6 out of 10 based on 5 ratings
1 commento Commenta
john_ludd
Scritto il 13 aprile 2017 at 17:35

Non c’è alcun eccesso di liquidità, le banche sono piene di RISERVE ma le riserve sono una posta contabile, le banche NON prestano le riserve. Di più, se l’economia è sana e non morente quella odierna, le banche non hanno neppure necessità di prestare i soldi dei depositanti, creano un prestito e l’equivalente deposito dall’aria. Ma l’80% dei crediti mai erogati dal sistema bancario (ovunque) sono legati all’immobiliare (fonte Michael Hudson) e una bella fetta sono inesigibili. I tassi sono a zero e vi resteranno per mantenere la finzione della solvibilità, poi un giorno Wile Coyote dopo aver camminato nel vuoto ancora per un pò guarderà di sotto.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +4 (from 4 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

  • EURO che resta come ora. Austerity e fiscal compact confermati con Germania padrona (37%, 1.673 Votes)
  • MORTE dell'EURO: ognuno ritorna alla vecchia valuta (25%, 1.108 Votes)
  • EURO "A" con i paesi più solidi e EURO PIIGS come valuta dei più deboli (10%, 448 Votes)
  • EURO che rimane, ma ad uscire con ognuno una loro moneta saranno i PIIGS (italia compresa) (8%, 337 Votes)
  • EURO che rimane MA esce la Germania (7%, 321 Votes)
  • EURO affronto della Francia che esce e mette in crisi il sistema (5%, 242 Votes)
  • EURO che rimane MA escono le nazioni minori più malmesse (Grecia, Portogallo) (5%, 206 Votes)
  • Altre soluzioni (da giustificare nei commenti) (3%, 135 Votes)

Total Voters: 4.470

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+