Economia in evidente rallentamento (ma è solo statistica, no?)

Scritto il alle 10:15 da Danilo DT

Malgrado dati macroeconomici peggiorati, i mercati ignorano il tutto e si aspettano per il 2014 utili record. Ma attenzione. La FED ammette: i mercati non reagiscono più come sperato agli stimoli monetari. E oggi la BCE taglierà i tassi?

Ovviamente questa è una mera considerazione statistica, anche se meriterebbe una certa attenzione. Nel pomeriggio del giorno 30 è uscito l’ennesimo dato Macro USA e si tratta del Chicago PMI, il quale cala oltre le attese. Questo importante indice manifatturiero si è attestato infatti a 49 punti dai 52,4 del mese precedente, risultando nettamente sotto le attese indicate dagli analisti, che lo stimavano in lieve calo a 52 punti.
Quindi notate bene, sotto area 50. E tenete conto che questo indice era il più “positivo” ed alto rispetto agli altri indici registrati negli USA.
Ricordo inoltre che il livello dell’indice sotto i 50 punti indica una contrazione del settore manifatturiero statunitense mentre un livello al di sopra di 50 denota un’espansione.
Questo dato quindi risulta perggiore dell’ISM manifatturiero registrato poco fa e che è ancora in fase espansiva, a 50.7.

Grafico Chicago PMI e ISM Manifatturiero

Markit, che registra il dato, non risparmia certo un commento alquanto interessante:

“With backlogs of work falling at one of the fastest rates since the height of the financial crisis, firms will also look to cut headcounts soon.”

Quindi previsto un pericoloso peggioramento. Ma proviamo, sempre per pura statistica, a fare due conticini…

L’indice Filadelfia Fed è sceso al 1,3 dal 2,0 di marzo.
L’indice Empire State è sceso a 3,1 dal 9,2 di marzo.
L’indice Richmond Fed è sceso a -6 dal 3 registrato a marzo.
L’indice Fed di Dallas è sceso a -15,6 da +7,4 di marzo.
L’indice Fed di Kansas City è rimasto invece a -5
L’indice Chicago PMI invece è andato sotto area 50 e come detto, ora è a 49 punti

Sempre per statistica possiamo quindi dire che l’ecomonia USA è in rallentamento, che c’è il rischio di tornare in recessione, e che forse qualcosa nella macchina economica USA, alimentata dalla benzina prodotta dalla FED, non funziona più come una volta.

E se in altri tempi questi dati avrebbero fatto tremare qualsiasi analista, money manager, investitore professionale, oggi quasi li lasciano indifferenti.
Meglio capire se tutto va come vuole la FED e meglio comprendere se tutto il piano di quantitative easing può continuare serenamente sui mercati.
Perché tutti sanno che, alla fine, è quello l’elemento che più conta e che, alla fine, farà muovere i mercati al rialzo, inondando di contanti il mercato e facendo diminuire ulteriormente il rischio percepito dagli investitori.

S&P vs Quantitative Easing e Operazione Twist

Resta quindi un VERO mistero come si riuscirà a raggiungere le stime di utili stimate da alcune società, tra cui S&P le quali vedono un EPS (Stime utili) per lo Spoore pari a 120$ per il 2014. 

“According to the Standard & Poors recent estimates, S&P companies are expected to earn $120 by 2014.”

Ovvio… solo grazie alla FED: ma è possibile ottenere questi risultati? E per quanto tempo può ancora continuare questa situazione? Tranquilli, nessuno sa quando, e statisticamente nessuno lo può provare visto che anche questo è un vero e proprio esperimento di politica monetaria. Intanto però con il suo ultimo Minute, la FED si è quasi dichiarata “impotente” di fronte a questi dati macro negativi. Ormai è evidente, l’economia REALE non risponde più come previsto agli stimoli monetari. E FATE MOLTA ATTENZIONE A QUESTO FATTO. Potrebbe cambiare drammaticamente lo scenario.

FOMC Minute  – 1 maggio 2013

Ora la palla passa alla BCE che oggi diplomaticamente dichiarerà che intenzioni ha sui tassi. Taglierà? Non taglierà? Alla fine cosa cambia? Nulla… molto più interessante sentire Draghi nel suo discorso successivo. Ma di certo non potrà parlare con entusiasmo della ripresa economica. Per chi non ha visto il grafico del CESI, clicchi qui….

STAY TUNED!

DT

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Economia in evidente rallentamento (ma è solo statistica, no?), 10.0 out of 10 based on 1 rating
9 commenti Commenta
john_ludd
Scritto il 2 maggio 2013 at 10:56

La FED ha zero influenza sugli utili aziendali, ne ha indirettamente sulle quotazioni in quanto rimpingua le casse delle banche d’investimento rimpiazzando mutui illiquidi con denaro perfettamente fungibile. Le borse però sono salite per effetto degli utili elevati e della bassa inflazione che riduce il premio al rischio. La politica fiscale invece ha un effetto enorme ed è il mega deficit degli scorsi anni ad avere rimpinguato le società dello S&P. Meno deficit = meno utili = meno valore delle azioni. La tempistica non è mai nota, l’aritmetica però sì.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

paolo41
Scritto il 2 maggio 2013 at 11:42

E’ di ieri il dato ADP che sono calate ancora le assunzioni sul privato rispetto alle previsioni!!!!
Semplice, sono aumentate le posizioni di lavoro trasferite sulle fabbriche estere e per ogni lavoratore in meno in USA (o in Italia che è lo stesso) aumentano i margini …….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

john_ludd
Scritto il 2 maggio 2013 at 13:27

kry@finanza,

No è tempo perso. Il tuo post di ieri mi ha illuminato: c’è un settore dove non tramonta mai il sole, niente crisi… apro un sito porno. Grazie DT non sapevo più dove investire ! :D

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 2 maggio 2013 at 14:09

Steven Spielberg, Annuncia l’ultimo episodio della saga Jurassic Park, sarà ambientato a Montecitorio l’unico posto al mondo dove si possono vedere dinosauri dal vivo.
So prevedono incassi record per :

DINOSAURS OF PARLIAMENT , uscita nelle sale dal 5 Giugno, all’anteprima sarà presente il mitico Giulio ( nel film recita la parte di uno dei TREX ).
Indovinate chi sono le prede

Ecco la locandina

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 2 maggio 2013 at 14:22

john_ludd@finanza,

Vuoi dei biglietti gratis?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 2 maggio 2013 at 14:28

Chi orecchie per intendere intenda

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

bergasim
Scritto il 2 maggio 2013 at 14:31

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 2 maggio 2013 at 15:41

john_ludd@finanza,

Arrivi tardi John , anche lì è tempo perso. Ormai anche in quel settore viaggiano tutti free.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+