Cerca nel Blog

E se il problema fosse stato una banca USA?

Scritto il alle 13:25 da Danilo DT

Analisi CDS delle principali banche globali

La mossa della FED che, in concerto con le altre banche centrali, ha dato al mercato nuova linfa, o meglio liquidità, lascia dei sospetti. Sospetti che una qualche banca di grandi dimensioni si trovasse decisamente a corto di liquidità. Ma quale banca?


Vi presento qui sotto un aggiornamento dei CDS delle banche estere, alcune delle più importanti, con in aggiunta il CDS dell’Italia stato sovrano, per poter fare eventuali paragoni.
Tutti i CDS hanno corretto in seguito alla news di ieri,e malgrado lo stato di difficoltà del settore bancario USA non riesco a vedere nelle curve dei CDS particolari situazioni difficili.
Al top del rischio troviamo Morgan Stanley, praticamente alla pari con CDS dell’Italia. E poi subito dopo Bank Of America, e via via tutte le altre.
Interessante valutare anche la correlazione con il TED Spread, segnalato in basso.
Non mi sembra però di vedere nel grafico dei CDS una situazione veramente pericolosa tra le banche segnalate, suggerita dall’andamento dei CDS, of course.

Stay Tuned!

DT

Sostieni I&M! Il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Tags: ,   |
Lascia un commento
mannoz

domanda un pò ot:
ma zerohedge su cui ieri era rilanciata la notizia che fosse europea la banca, vi sembra indipendente come sito finanziario?

Scritto il 1 dicembre 2011 at 13:51
bergasim

mannoz@finanza,

Indiperndente direi poco, competente di più

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:04
quacula

quoto in toto.

bergasim:
mannoz@finanza,

Indiperndente direi poco, competente di più

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:17
mannoz

bergasim,

competente ok, ( a parte alcuni commenti di utenti che si leggono :mrgreen: ) ma un pò filoamericano pure

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:19

ZH è una realtà sicuramente competente ma ovviamente ha anche i suoi lati negativi. Come tutte le cose occorre cercare di carpire le cose buone. E sull’indipendenza…direi che proprio indipendente non è…
A parte questo, e tornando al post. Ovviamente non si sa se la banca era USA o no, ma resta il fatto che se anche non fosse USA, ha sicuramente fortissime correlazioni con il sistema finanziario americano. E se è un grande banca, non può che essere così…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:26
a_rnasi

Dream Theater: ZH è una realtà sicuramente competente ma ovviamente ha anche i suoi lati negativi. Come tutte le cose occorre cercare di carpire le cose buone. E sull’indipendenza…direi che proprio indipendente non è…A parte questo, e tornando al post. Ovviamente non si sa se la banca era USA o no, ma resta il fatto che se anche non fosse USA, ha sicuramente fortissime correlazioni con il sistema finanziario americano. E se è un grande banca, non può che essere così…

QUOTO

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:28
hironibiki

Dream Theater,

Non poteva essere quella correlata alla deutsche bank? Quella che in America elargiva prestiti stile Freddie Mac e che era succursale proprio della DB in Germany?
Cribbio ma come cavolo si chiamava? Avevo letto qualcosa proprio tempo fà.. :|
Sto invecchiando. WOW e mi mancano ancora 30 anni per la pensione :|

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:43
mannoz

Dream Theater,

grazie.

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:52
john_ludd

hironibiki@finanza,

TAUNUS leva finanziaria 74 a 1. Gran bella banchetta, d’altra parte la mamma ha una leva 70 a 1. Ah la Germania, che paese solido quello con la sua banca principale con asset pari al PIL che sta in piedi solo perchè la bundesbank ha brigato x avere i bund all’1,8% lordo e far figurare una mega plus nei bilanci di gran figlio di buona donna che è Ackermann. E ci sono italiani che comprano Bund 10y perchè sono sicuri. Bravi ! Shortare il bund 10y oggi è da deficenti ma domani se esiste ancora un sistema bancario per fare i giochini con il denaro elettronico…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 14:57

Taunus è tra le incriminate ma occhio anche alle francesi…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 15:35
pinco14

Su Zerohedge dicono che la banca incriminata è Credit Agricole

http://www.zerohedge.com/news/dollar-libor-market-hints-credit-agricole-was-bank-x

Scritto il 1 dicembre 2011 at 16:02
mannoz

pinco14@finanza,

ieri dicevano bnp…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 16:14
pinco14

mannoz@finanza,

L’importante è che non sia una banca Usa…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 16:26
lampo

Sull’affidabilità dei CDS a valutare il grado di rischio… ultimamente starei un po attento…

Scritto il 1 dicembre 2011 at 16:54
john_ludd

lampo,

I CDS sono uno strumento di pressione fatti e costruiti per far guadagnere l’emittente senza proteggere il sottoscrittore. Poi però succede qualcosa che i modellini di rischio del piffero di GS e compagnia bella non avevano previsto e patatrac !

Scritto il 1 dicembre 2011 at 17:12

Giusto per riallacciarmi al post precedente,ascoltate e guardate il discorso del gov della BOE:
http://www.telegraph.co.uk/finance/financialcrisis/8927995/Mervyn-King-the-eurozone-crisis-is-systemic.html
Non avevo mai visto una preoccupazione cosi’….
Dio salvi la Regina… ed il mio cu….

Scritto il 1 dicembre 2011 at 17:55
lampo

john_ludd@finanza,

Infatti… ma come vedi stiamo approfondendo l’argomento anche per i meno esperti.

Scritto il 1 dicembre 2011 at 18:03
gonzalo

Questa è bella: sembra che i grandi venditori di petrolio non vendono più da mesi il petrolio alla Grecia per paura della sua insolvenza…e sarebbe questa la convenienza di stare in Europa?il vantaggio dell’Euro? Anche a noi tra poco ci negheranno il petrolio?

Ma chi è causa del suo male pianga se stesso: la Grecia infatti ha bloccato le sanzioni secondo le quali l’Europa avrebbe dovuto bloccare le importazioni di petrolio dall’Iran, il paese mediorientale è infatti l’unico che sta vendendo petrolio alla Grecia!!!!

Scritto il 1 dicembre 2011 at 19:10
john_ludd

gonzalo@finanza,

Abbiamo capito che non vuoi più l’euro. Consiglio di comprarti un bel pò di dollari o monete d’oro allora perchè se va come speri un pieno di benzina di costerà 2 stipendi

Scritto il 1 dicembre 2011 at 21:57
john_ludd

A proposito dell’argomento del topic questa è da prendere con le dovute cautela tuttavia… visto chi la scrive

http://www.zerohedge.com/news/guest-post-fed%E2%80%99s-european-%E2%80%9Crescue%E2%80%9D-another-back-door-us-bank-goldman-bailout

Scritto il 1 dicembre 2011 at 21:59
gonzalo

Meglio pagare un pieno di benzina 2 stipendi, che rimanere senza stipendio….
Io sono fiducioso che un default possa portare una nuova era ed un nuovo sviluppo economico, il resto è catastrofismo

Scritto il 2 dicembre 2011 at 12:59
Finalmente una grande guida indipendente per i tuoi investimenti

InvestimentoMigliore LOGO

Clicca sul logo e scoprici!

Sostieni IntermarketAndMore

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Seguimi su Libero Mobilesiti

    I&M World (since March 2010)

Check PageRank
Google+