Dow Theory: il toro continua a correre

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

VIX e ITRAXX sempre più giù e DIJA con DJTA sempre più forti. Continua la corsa al rialzo dei mercati ma attenzione alla burrasca che il bollettino nautico, al momento, non segnala….

Il DJIA (Dow Jones Industrial average) e il DJTA (Dow Jones Transportation Average) sono due indici molto importanti per la Teoria di Dow o se preferite Dow Theory. Se andiamo a prendere i manuali di analisi tecnica, alla voce Dow Theory troviamo scritto:

(…) Questi due indici avevano il compito di tenere conto dei due settori economici più importanti di quegli anni: produzione e distribuzione. Dow, però, utilizzò questi indici come indicatori economici solamente al fine di individuare i futuri cicli economici. Non menzionò mai il loro utilizzo come strumento di previsione dei mercati azionari. (…)

Quindi DJIA e DJTA molto importanti per capire cosa il mercato “vede” a livello ciclico. E quanto possiamo notare appunto dalla Dow Theory è veramente particolare. Infatti, analizzando DJIA e DJTA risulta che il ciclo economico è più forte che mai. Infatti entrambi gli indici hanno rotto i massimi precedenti e continuano nella loro serena corsa al rialzo.
In realtà, distogliendo gli occhi dai soli grafici, sappiamo benissimo che dietro a tutto ciò, torviamo la “mano invisibile” che ha cercato di mantenere la volatilità molto bassa sui mercati (lo ha detto ieri sera Bernanke o sbaglio?). E quindi il tutto è gonfiato ad arte in una bolla speculativa che al momento continua tranquillamente nella sua corsa all’aumento…

Molto probabilmente quando si deciderà che ne sarà del post QE II molte cose potrebbero cambiare. Però non posso certo negare che il mercato sta come “subodorando” un qualcosa che farà felici i longhisti: è come se il mercato si aspettasse una qualche novità, magari alchimia finanziaria, che continuerà a far salire artificiosamente i mercati, magari per tempo indefinito.
Oggi è presto per sputare sentenze, ma sembra chiaro che il mercato le sue scommesse le stia chiaramente facendo.

Dow Theory: DJIA vs DJTA

E la paura? No fear, come sempre…. Il mercato non vede rischio. VIX ai minimi, ITRAXX che non è da meno. Un mondo finanziariamente perfetto. Finche dura. Lo ripeto perché è tutto tremendamente tranquillo e surreale. Ma oggi, ammettiamolo, navigare contro queste correnti è veramente troppo pericoloso. Conviene seguire la corrente oppure, se si preferisce evitare la scommessa, nulla vieta di restare a riva a guardare che succede. L’importante è sempre e solo sapere quali sono i rischi nell’andare a mare aperto. Ognuno è ammiraglio della propria barca delle finanze personali.

VIX e ITRAXX

STAY TUNED!

DT

Sostieni I&M!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Commenti (n° 10)Commenta

  1. l’obiettivo è il top 2007, poi ben venga correzione e lateralità, per niente auspicabile un mercato della paura come il 2001 e il 2008

    mancano 220 circa al target, ovvero ci vuole una crescita del 17% dal’attuale livello di 1350, mission ultra-possible anche in pochi mesi
    (al dax manca solo il 9,5%)

    oggi, post Fed, consiglierei chiunque di mettersi long sull’azionario anche pesantemente, ma con target profit scalati e comunque e sempre con un piano di controllo del rischio da definire prima a tavolino

  2. gremlin,

    oggi si è messo long pure il bund…una spia rossa in mezzo a tutto sto verde non stava mica bene eh!

  3. gremlin,

    Ciao Gremlin, ma secondo te è possibile che ci arrivi tutto in un fiato?
    Dovre andrebbe a finire RSI?

  4. lucianom scrive:

    Troppo ottimismo in giro, potrebbe essere il momento giusto per tirare le reti, non dimentichiamoci che fra poco è Maggio, vi ricordate cosa è successo lo scorso anno?

  5. lucianom scrive:

    La discesa è iniziata esattamente il 23 Aprile con qualche giorno di anticipo.

  6. m75035@finanza,

    come dicevo oggi ad alcuni conoscenti comuni il low di 120 dell’11 aprile è da intendersi ocome ipervenduto fintanto che le aspettative sui tassi sono di un altro +25 bp entro l’anno
    tieni monitorata l’inflazione europea e saprai dove va a parare il bund (ovviamente a mercati finanziari calmi)

  7. lucianom scrive:

    O forse sbaglio e l’orso è proprio in gabbia?

  8. 50 cent,

    se per ‘tutto d’un fiato’ intendi ‘senza correzioni profonde’, allora direi di sì nel senso che questo è lo scenario più probabile
    la fed garantisce…

  9. gremlin,

    Sti capperi!!!
    Sospendo il trading e faccio il cassettista :D

  10. anzi no!
    Guardando le chiusure di ieri sera credo che oggi forse ricomincio a ragionare in ottica trading.
    Tutto da vedere, però ci avviciniamo all’ipercomprato, con volumi che non mi sembrano da urlo e dopo alcuni giorni di salita un po’ ripida.
    Boh, vedremo.