DOLLARO USA: i conti non tornano.

Scritto il alle 08:05 da Danilo DT

Differenziali di rendimento in salita, speculazione su Euro alle stelle.

Un mercato che si dimostra spesso bizzarro ma non abbiamo scelta, prendere o lasciare.
Una cosa che mi ha sorpreso decisamente è l’andamento del cross EUR USD degli ultimi giorni.
Ci troviamo con un cambio Euro Dollaro che continua ad essere “ingabbiato” in un trading range ben definito, come se il sistema volesse “controllarlo”…

Ci sono tanti tasselli che non mi tornano chiari. Innanzitutto il differenziale di rendimento tra i Bund tedeschi e gli US Treasury .
Nella logica, quando il differenziale va a favore di una valuta, questa tende a rafforzarsi. Il differenziale è andato a favore dell’US Treasury in modo evidente ma il mercato non lo ha considerato.

Inoltre la cosa che mi ha incuriosito è la posizione net short speculativa a favore dell’Euro. Siamo nuovamente ai massimi storici, un livello che non si è mai visto in passato e che mette dei dubbi (da leggere in chiave contrarian)?

Il tutto proprio nel momento in cui l’amico Donald Trump sta iniziano a cantare vittoria. La sua riforma fiscale potrebbe concretizzarsi prima di Natale.

(…) Sale l’ottimismo per il via libera alla riforma fiscale statunitense entro la fine dell’anno. Venerdì sera i Repubblicani hanno rivelato che Marco Rubio e Bob Cocker daranno il proprio supporto al testo voluto dal Presidente Donald Trump che, come noto, taglia le tasse alle aziende dal 35% al 20%. I due senatori GOP erano indicati come incerti sull’approvazione, il primo perché insoddisfatto dell’entità degli sgravi fiscali alle famiglie con figli, il secondo perché timoroso per l’impatto economico del taglio alle tasse corporate sul bilancio federale. (Source

Quindi economia USA a gonfie vele e…Dollaro USA in indebolimento? Qualcosa non mi torna.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
DOLLARO USA: i conti non tornano., 10.0 out of 10 based on 3 ratings
2 commenti Commenta
daino
Scritto il 19 dicembre 2017 at 09:41

la parità di potere d’acquisto a quanto è?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kociss01
Scritto il 23 dicembre 2017 at 10:56

io mi chiedo :
– la Spagna e’ mezza divisa sull’orlo non dico (di una guerra civile xla Catalogna) ma sull’orlo di una crisi di nervi ed econimica questo SI
– la Germania NOn riesce dopo 3 mesi ad esprimere un governo decente e forse dovranno tornare al voto
– l’Austria vanno al potere le destre e i populisti (che sia il primo di una lunga serie ???)
-la Polonia le slovacchia e l’ungheria e Rep Ceca sono probabili destinatarie di procedure di infrazione xche’ fanno politica “a modo loro” e se ne infischiano delle regole comunitarie
– Italia in balia delle elezioni con probabile vittoria anche qui dei populisti o con il ritorno di MR SPREAD… chissa la Troika cosa ne pensa !!!
quindi NONOSTANTE tutto questa incertezza e nonostante il QE europeo NON sia ancora stato ritirato…L’euro e’ piu’ forte che mai CHI ME LO SPIEGA ???

SICURAMENTE IN USA C’E TUTTO L’INTERESSE (da parte del governo, della FED delle banche d’affari) a tenere il dollaro basso ma fino a quando riusciranno a reggere il gioco ???

o ci sono altri fattori e spiegazioni secondo voi??
grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+