Dollaro USA come bene rifugio? Tecnicamente diventa interessante

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

In un momento dove non esiste più il concetto di bene rifugio, in quanto tutto ma proprio tutto viene comprato a piene mani, l’unico mercato (e lo voglio ricordare) che invece può vivere “di luce propria” in quanto è dato da quotazioni che si incrociano, è il mercato valutario.
E in un mercato dove tutto sale, forse l’unica asset class che verrà considerata bene rifugio (safe haven) rischia di essere ancora lui , il Dollaro USA.
Ovviamente in questa fase di mercato, a muovere il forex sono dinamiche speculative che si incrociano generosamente con l’operatività delle banche centrali.
Però… Solo per la cronaca, tenete bene a mente questo grafico, che come tutti i grafici è ampiamente discutibile, però rischia di diventare molto interessante al verificarsi di un evento di cui viu parlo a breve.
Come potete vedere il mio non è un grafico che vi racconta il passato ma è proiettato nel futuro.

Grafico Cross EUR USD

Potenziale (e ripeto, potenziale in quanto non è una figura tecnica al momento confermata) Testa Spalle Ribassista. Neckline in area 1.27. Ovviamente riveste nel breve periodo il supporto in area 1.30 (dove tra l’altro passa anche la media mobile a 21 giorni, supporto “naturale” del cross EUR USD) e la resistenza in area 1.32. La tendenza al momento è per un rafforzamento del Dollaro USA. E non dimenticate che proprio questo USD potrebbe essere l’unica cosa che si rivaluta in caso di sell off (che oggi resta sempre un’ipotesi molto remota visto il meticoloso operato delle Banche Centrali).
Io, però, nel dubbio, un po’ di USD me li terrei in saccoccia.

NON PERDERE IL MEETING DI INTERMARKETANDMORE – CLICCA QUI!

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

STAY TUNED!

DT

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Dollaro USA come bene rifugio? Tecnicamente diventa interessante, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenti (n° 3)Commenta

  1. azz dan sono long over di forex… aspetta un mesetto che esco :-D
    Comunque sei sempre sul pezzo… ciao Agata

  2. E non dimenticate che proprio questo USD potrebbe essere l’unica cosa che si rivaluta in caso di sell off (che oggi resta sempre un’ipotesi molto remota visto il meticoloso operato delle Banche Centrali).

    Sono perfettamente d’accordo… dipenderà molto da quando decideranno a gestire la crisi bancaria di uno stato a noi confinante… in stile cipriota.
    http://www.nytimes.com/2013/05/06/business/global/06iht-slovenia06.html?pagewanted=1&_r=1&partner=rss&emc=rss

    A quel punto partirà il rialzo del $ (o più correttamente… il ribasso dell’euro) e avranno l’alibi per spingere a fare un altro passetto nell’unificazione bancaria, cogliendo l’occasione per eliminare qualche voce dalla lista delle banche in difficoltà…

    Prima o dopo le elezioni in Germania? Temo prima… verso la fine del mese o più probabilmente nel corso del prossimo.

  3. andrea4891 scrive:

    magari invece il bene rifugio ce l’abbiamo proprio in mano senza saperlo

    ieri ho letto un affermato pundit dare target EUR/USD 1,50 :lol: