Della rotazione e sue implicazioni, anche anatomiche

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Dato il condizionamento mediatico attuale (leggi “rotazione” della Costa Concordia) oggi scrivo anch’io di rotazioni, cioè di cose che si muovono e di eventi che progrediscono in modo non lineare e vagamente ciclico, in grado di coinvolgere e persino modificare i nostri pensieri e portafogli. E in certe circostanze anche le funzioni di alcuni apparati del nostro corpo.

1) La cronaca ci racconta del successo delle operazioni di rotazione di una ex-nave spettacolo della Crosta Crociere abilmente affondata da una capitano poco coraggioso e stragista ora anche lui perseguitato dalle toghe rosse. In realtà la gente normale non capisce perchè si debba usare termini incomprensibili come “parbuckling”  o parlare di “rotazione” quando sarebbe più immediata la comprensione – anche per nonna Concetta, 18 figli e 123 nipoti – di espressioni come “metterla diritta” o “raddrizzamento” magari accompagnate da gestualità giornalistiche non raffinate ma di sicuro effetto comunicativo. Comunque eccola raddrizzata:

Il capo progetto è sudafricano e dopo il successo dell’operazione ha sventolato con orgoglio alle TV di tutto il mondo la bandiera dell’apartheid in forma attenuata. Ma anche Gabrielli ha voluto esibirsi in performance per niente banali, infatti nell’ultima conferenza stampa, soddisfattissimo e gongolante, rivolgendosi al coordinatore (italiano) della sala operativa gli ha chiesto con slancio: “E’ vero o no che l’èquipe ingegneristica è TUTTA italiana?” e questo coordinatore pubblicamente ha risposto: “Sì siamo QUASI tutti italiani…”.
Gabrielli sei forte! hai incassato la botta senza un plissè e quando capisci che le probabilità sono a tuo favore un giorno prima ti assumi tutte le reponsabilità dell’operazione, tanto poi si fa sempre in tempo a scaricarle su altri o sulla casualità degli eventi, ma su questo ci ritorno a fine articolo.

2) La rotazione di corpi celesti è un altro esempio di fenomeni che si percepiscono in modo lacunoso. Innanzitutto la gente normale intuisce vagamente – o non intuisce affatto – che anche gli asteroidi e le nane bianche sono celesti; invece il pianeta terra, avendo i mari e non importa se inquinati in profondità e a galla da ogni schifezza, è sicuramente identificato come “celeste”.  Addirittura in un certo immaginario collettivo i corpi celesti sono quelli dei depravati dei rave party, giusto per ribadire le difficoltà di stabilire una comunicazione lineare e univoca. Figuriamoci poi se si volesse capire la differenza fra rotazione assiale e moti di rivoluzione e traslazione, non gliene frega nulla a quasi nessuno. Tuttavia mi sembra utile ricordare che la rotazione, qualunque essa sia, è stata inventata circa tre minuti dopo il Big Bang, cioè 14 miliardi di anni fa, e fino a 400 anni fa è stata negata. La rotazione è l’essenza dell’universo, se le particelle subatomiche non ruotassero, la materia collasserebbe e non ci sarebbero nè i mercati finanziari e nemmeno le navi da crociera che prima si inchinano e poi, dopo la strage, si inclinano. Se non ci fosse la rotazione interna del nucleo terrestre (ricordiamoci che viviamo sulla sottile superficie terrosa che ricopre una fornace auto-alimentata da reazioni nucleari) non ci sarebbero i campi magnetici che ci proteggono dalle radiazioni cosmiche. Eccetera.


Tanto per dire quanto le rotazioni hanno esercitato un’attrazione intellettuale e mistica sull’Homo sapiens basti pensare all’impianto aristotelico su cui Dante ha costruito la sua Commedia (che però se non si volesse far torto alla ragione si dovrebbe smettere di considerare “divina”). Nella concezione aristotelica-tolemaica la rotazione era considerata una prerogativa di tutti i corpi celesti con esclusione del nostro pianeta (unico corpo veramente celeste visto che è ricoperto di acqua per tre quarti), ma si sa, un popolo ideologizzato per statuto non può sviluppare e affermare idee rivoluzionarie, e quindi Galileo Galilei, altro capitano poco coraggioso ma non stragista, fu felice di abiurare per evitare fastidiose scottature da rogo.
Ma ora che siamo diventati illuminati e democratici accettiamo senza difficoltà che la rotazione delle cose animate e inanimate, astratte e concrete – e persino finanziarie – è una legge universale a cui si sono sottomessi persino una schiera di bravi trader ed economisti che operano e pronosticano secondo ciclicità.
Però, malgrado il trionfo (apparente?) dell’illuminismo, le evidenze dell’evoluzione biologica in senso darwiniano (altro aspetto della rotazione universale) continuano ad essere osteggiate dalle religioni monoteiste e ancora oggi sono oggetto di una sostanziale censura nei testi per la scuola primaria anche di Paesi occidentali.

3) Nel nostro mondo sacrilego della finanza operativa e delinquenziale è stata persino coniata l’espressione big rotation per indicare l’ennesima mega-fregatura regalata agli investitori prudenti, cioè quelli che dopo aver perso fortune acquistando Tiscali e Generali dieci anni fa, hanno deciso di fare una rotazione di portafoglio e di stare investiti solo sull’obbligazionario. Tecnicamente per “big rotation” si intende esattamente il contrario, cioè barattare l’obbligazionario con l’azionario, e quindi l’investitore molto prudente per colpa della rotazione, continua ora ad essere esposto su asset rischiosi (quando smetteranno di perdere valore?) e quindi perdenti.
Utile ricordare che domani la giunta della FED, cioè il , è chiamata a deliberare sulla decadenza (graduale) del QE3 cioè sulla riduzione progressiva degli acquisti di titoli. I grossi investitori/gestori/speculatori già da tempo si sono chiesti: “Ma perchè devo tenere in portafoglio titoli del debito USA se nemmeno la FED li vuole più?” quindi giù vendite a palate e giù il NAV di fondi e etf, e quindi giù i rendimenti di portafoglio dei piccoli investitori privati prudenti (ma già scottati). Fortunatamente la legge universale della rotazione consente loro di venir scottati adesso in altre parti della loro struttura anatomica anche se ciò non è di grande conforto.
Però se oggi qualcuno, alla luce di queste importanti rivelazioni, decidesse di liquidare il ptf obbligazionario per passare al cento percento di azionario probabilmente rischierebbe di muoversi contro-rotazione e di essere inutilmente e pericolosamente anti-ciclico perchè il timing non è dei migliori. Ma di questo se ne parla tutti i giorni in questo spettabile blog e in pochi altri, e a questi vi rimando per cogliere il sottile piacere delle rotazioni in ambito finanziario pur sapendo che la loro lettura causa anche altri tipi di rotazione.

Giunto quasi al termine di questa dotta dissertazione non posso esimermi dall’accennare alla rotazione di cui alludevo poco sopra, quella meglio nota nella vulgata come “giramento perpetuo di palle“.

Un esempio di perpetuo ce l’abbiamo appunto da quasi un’eternità, si tratta della delibera della giunta del Senato sul possibile declassamento da Cavaliere a Fantino del benefattore della ex-nipote di Mubarak. Ma per non essere avari coi motivi di giramento aggiungiamo anche la possibile re-introduzione dell’IMU sulla prima casa (ma non l’hanno appena tolta? altra rotazione?) e la proposta popolar-programmatica di dare un nuovo trattamento energico al PDL rivelatosi molto resistente alla smacchiatura per cui ora si riprova con l’asfalto (peccato, eravamo così contenti di non sentire più le metaforiche stupidaggini di Bersani che adesso ci si mette anche Renzi, ma anche questa è rotazione).

E intanto una produzione industriale strategica e quindi di interesse nazionale come quella dell’acciaio, delegata in tempi lontani e sempre sospetti a privati (capitani coraggiosi e stragisti in quel di Taranto, coraggiosi perchè ci vuole un bel pelo sullo stomaco per avvelenare i propri operai più un pezzo di città, provincia e mare per il proprio tornaconto) molto più attenti ai bisogni materiali della politica nazionale e locale piuttosto che ai bisogni di salute della gente e di salvaguardia ambientale, miete nuova disoccupazione e debito pubblico. Allora devo notare che se la rotazione fosse veramente universale manca ancora un pezzo: da pubblico a privato nel 1988 (Finsider -> Illva) e da privato a pubblico nel …? Ma anche se non si decidesse per la nazionalizzazione si potrebbe iniziare a buttare a mare corrotti e corruttori (in pratica si tagliano i ponti con la Riva e si mettono su una bar(c)a da crociera guidata da Schettino con ganza, che lei sa come distrarlo per benino) e a far ricorso al commissariamento piuttosto che alla cassa integrazione.

Aziende di questo tipo (Illva e aggiungo anche Monte Paschi), depredate da interessi personali, portate alla bancarotta ma con ancora un mercato che consente di far ricavi e impresa, devono essere nazionalizzate subito da un governo etico, che lavora al 90% per la collettività. Il 10% di tangenti gliele lasciamo pure, è un livello fisiologico di corruzione accettabile. Ma siccome la rotazione da governo ad elevato tasso di illegalità a governo etico è un processo molto lento e quindi impercettibile o addirittura impensabile, non ci resta che concentrarci sulle rotazioni anatomiche personali e sui processi della magistratutra.
____________________________________

P.S
Sarebbe giusto anche chiedersi chi ha inventato la rotazione – che sicuramente è lo stesso monellaccio che ha acceso la miccia del Big Bang – ma siccome la questione è stata ruotata verso il dogmatismo e l’assolutismo religioso, non si è mai arrivati a conclusioni soddisfacenti. Infatti è da duemila anni che ci scanniamo in nome dell’inventore della rotazione. Meglio sarebbe stato se si fosse parlato di casualità (“Tutto ciò che esiste nell’universo è frutto del caso e della necessità” diceva Democrito ma è sufficiente leggere “il caso e la necessità” del nobel Jaques Monod per avere una diversa visione del mondo) ma un popolo senza un dio qualunque di riferimento è un popolo destinato ad annoiarsi e diventa poi molto difficile da governare e si è costretti a dominarlo anzichè governarlo, mantenendolo in uno stato perenne di povertà e superstizione. Sempre più difficile nell’epoca della globalizzazione.

portafogli - trade - opzioniminiFIBOptionvideo intro opzioni - protezione oropensioni integrative - video - periodici
Per maggiori informazioni: [email protected] 


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.5/10 (8 votes cast)
Della rotazione e sue implicazioni, anche anatomiche, 9.5 out of 10 based on 8 ratings
  1. Macroeconomia e oro: i motivi della correzione del metallo giallo e le sue manipolazioni ribassiste
  2. Reverse fly to quality: è il momento della grande rotazione
  3. Rotazione settoriale: una guida per investire in borsa
  4. Rotazione settoriale: Banche sempre deboli. La crisi economica continua.
  5. Eurozona in crisi. Dopo quelle di Cipro anche le banche della Slovenia rischiano di saltare

Info su gremlin

[email protected] www.investimentiprotetti.it http://tradeoptiongremlin.wordpress.com/ http://opzionitrading.wordpress.com/ http://minifiboption.wordpress.com/ https://vimeo.com/69794582

Commenti (n° 19)Commenta

  1. la rotazione anatomica deriva dal fatto che la probabilità di rimanere nella posizione in cui siamo potrebbe protrarsi per un lungo tempo, molto di più dei cicli passati; per una semplice ragione, che nessuno ha intenzione di muovere le pedine che ci farebbero precipitare in una profonda crisi. Hanno annacquato la crisi siriana, quella egiziana etc, finanziariamente hanno messo sotto il tappeto le ceneri la Grecia anziché del Portogallo, etc, non credo che siano cosi stupidi da mollare l’Italia (Rehn si è già mosso!!!)……
    Comunque il post merita una lode!!!!!

  2. paolo41,

    :D
    troppo buono…

  3. Facciamo tre? :D
    Anche per la fantasia!

  4. da bloomberg con affetto, per non dimenticare che Bernanke ha salvato il mondo (per ora) ma solo DOPO averlo portato alla catastrofe, ovviamente…

    http://www.bloomberg.com/news/2013-09-17/bernanke-saves-companies-700-billion-as-apple-to-verizon-borrow.html

  5. Gremlin,
    pungente ed articolato, come sempre.
    L’unica cosa che mi lascia perplesso del tuo scritto è la tua opinione, che trovo un po’ semplicistica, circa l’accettazione passiva della TEORIA dell’evoluzionismo – Darwinismo, come fosse un fatto assodato ed assoluto.
    Questo atteggiamento, peraltro, è espresso – negli ultimi anni – pedissequamente dalla maggior parte delle persone e viene diffuso a piene mani dalla cosiddetta “scienza ufficiale” e dall’opinione pubblica in generale (manovrate da “alti” poteri, uniti nell’intento di cancellare totalmente l’idea di un Universo “creato” da Qualcuno…
    E pure l’affermazione, anch’essa divenuta un po’ “di moda” di affibbiare la colpa di ogni misfatto terreno alle religioni, mi pare un po’ semplicistica e dozzinale. E’ vero che in passato è successo e succede ancora oggi (ma chiediti anche obiettivamente QUALI sono le religioni che nell’era moderna fomentano violenze di religione e quali, al contrario promuovono la pace: le religioni violente sono tutte in ugual misura oppure qualcuna in particolare).
    O non credi che le guerre e le violenze siano piuttosto diffuse ancor più da Stati retti da leggi “illuminate e laiche?”
    E comunque, ripeto, l’evoluzionismo è, per definizione stessa, un pure TEORIA! Che, oltretutto, se si avesse l’onesta di andare a fondo della cosa, fa acqua da tutte le parti.
    Chiedersi CHI, in ogni caso ed in qualsiasi modalità, abbia dato il VIA all’Universo (dal caos, l’ordine? Suvvia siamo sero…) è una domanda che, credo, ogni uomo pensante debba porsi. Chiudersi gli occhi ed il cervello credendo passivamente ai “guru” dell’evoluzionismo è come chiudere la propria intelligenza ed onestà intellettuale.
    Questa è la mia opinione

  6. Bel post Gremlin. Monod lo ho letto un bel po’ di tempo fa e mi son detto “dove sarà finito?”, mi son messo a cercarlo sugli scaffali, per terra e sulle scrivanie. Come di regola non lo ho trovato. Sono incerto se dalle mie parti la cosa possa essere razionalizzata sfruttando le teorie del Caos o quelle mutidimensionali o multiuniversi, propendo per le ultime vista la scomparsa inspiegabile e riapparizione di oggetti dovuto anche all’intervento della consorte che sembra possedere capacità medianiche.
    Per quanto riguarda le “religioni” tendenzialmente sono un Animista, mi riconcilia col mondo e mi piace pensare che l’uomo quando crea gli oggetti per la sua vita gli infonda una parte della sua anima col lavoro. Deve essere per questa ragione che tengo tutto e mi piace riparare le cose invarabilmente però aumentando il Caos.
    Le religioni, in particolare quelle patriarcali hanno aiutato l’uomo a vivere codificando una serie di regole etiche ed alcuni tabù essenziali per la sopravvivenza di specie e che rompere è un po’ pericolosetto come tendenzialmente fa la progettazione dell’uomo nuovo della visione iperliberista dominante. Contengono anche la codifica di un sistema di potere che di solito si trova ad essere reazionario rispetto all’evoluzione del corpo sociale, bisogna soppesare bene le due cose.
    E’ pericoloso nun avere un’etica dell’Uomo e dell’Umanità, si può rischiare di arrivare alle follie razionali dell’eugenetica, dell’eliminazione del “non adatto”, della genetica che ci fa spuntare di nuovo la coda, un paio di ali sulla schiena che facciano tendenza e che sono ovviamente firmate.

  7. fabio1@finanza,

    l’evoluzionismo non è filosofia, Darwin era un osservatore a cui mancavano le conoscenze di biochimica, genetica formale e molecolare e le evidenze della paleontologia, darwin formulò una teoria col metodo deduttivo e oggi è ampiamente confermata dalle evidenze scientifiche, anche le teorie di einstein hanno avuto bisogno di conferme così come mille altre teorie sono passate al vaglio del metodo scientifico e quindi scartate, approvate o mantenute in studio.
    Ideologie e pregiudizi non aiutano la conoscenza
    mi ricordo ancora di un prete insegnante di religione che mi disse al nostro primo incontro (io all’epoca insegnavo scienze): “io continuo ad attenermi alla verità della Genesi e ai ragazzi insegno a credere alla parola di DIo, lei racconti pure le sue storie sulla discendenza dalla scimmia…”
    risposi: potrebbe essere così gentile da spiegarmi come caino ed abele hanno potuto generare figli?” lui se ne andò sdegnato, un agnostico non merita considerazione
    questo aneddoto per dire che il seme della stupidità e della violenza è onnipresente e basta poco per farlo germogliare

  8. idleproc@finanza,

    :D

    ti seguo, in “totem e tabù” – saggio antropologico di Freud – si chiariscono molte cose ad esempio il tabù dell’incesto che risponde ad una precisa “necessità biologica” (in parte istintiva e in parte razionalizzata con l’esperienza) di accrescere la variabilità genetica di popolazione

  9. gremlin,

    L’evoluzionismo non è filosofia, ma neppure scienza…è pure TEORIA: si chiama “Teoria evoluzionistica” per qualche motivo, no? Perchè. in REALTA’ non è scrintificamente comprovabile e comprovata.
    Anche se, a differenza da ciò che hai scritto, VIENE FATTA STUDIARE OBBLIGATORIAMENTE IN TUTTE LE SCUOLE, come fosse un dato di fatto! E poi parliamo dell’oscurantismo religioso…Questo è oscurantismo della società laicista di oggi!
    Ripeto, non è vero, come affemi tu, che è “comprovata da evidenze sceintifiche”: se ti interessa puoi informarti, ad esempio, sul sito: http://www.origini.info. Ma ci sono moltissime fonti scientifiche da cui attingere. Se solo si avesse l’onestà intellettuale di mettere in discussione le proprie idee.
    In realtà oggi esistono dei veri e propri dogmi cosiddetti “laicisti ed illuministi” (dai cosiddetti sacerdoti della religione civile) che vengono accettati da tantissime persone acriticamente, perchè diffusi a piene mani attraverso mass media, scuola ecc. e che fanno impallidire quelli religiosi….Pane per le orecchie per atei ed agnostici che, poi, si turano le orecchie di fronte alle evidenze che mettono in discussione quella “certezze”.
    Riguardo al prete ed alla Genesi: è ovvio che Caino ed Abele non hanno potuto generare…Ma è pure ovvio che Adamo ed Eva non hanno generato solo loro! Dove sta scritto che hanno avuto solo due figli? Da nessuna parte. E, quindi, prima di fare del sarcasmo saccente sarebbe meglio non inventarsi nulla.
    Così come sarebbe meglio riflettere, Gremlin, prima di dare dello stupido a chi la pensa diversamente.

  10. sonorovinato scrive:

    fabio1@finanza,

    Scusate se mi intrometto, I&M non e’ la sede piu’ adatta per questo tipo di discussioni, ma essendo un (modestissimo) “scienziato ufficiale” mi sento in dovere di intervenire. Vorrei precisare alcuni punti:

    1) non esiste una scienza “ufficiale” ed una “non-ufficiale”. Esiste solo la scienza, basata sul metodo sperimentale “galileiano”, in cui si fanno delle ipotesi in base a dei dati sperimentali, ipotesi verificabili con esperimenti da chiunque e riproducibili. Non e’ manovrata da alti poteri, framassoni, bildelberg, etc. Tuttavia i risultati scientifici posso essere usati per fini abbietti (vedi bomba atomica). Tutto il resto e’ noia/filosofia/religione/seghe mentali.
    Qui vedi un vero “scienziato ufficiale” ;-)
    https://www.youtube.com/watch?v=49H2Xdauyy4

    (gli scienziati ufficiali sanno prendersi in giro, a differenza dei preti).

    2) Teoria. Vedi la voce “teoria” su Wikipedia, e’ spiegato bene
    https://it.wikipedia.org/wiki/Teoria
    La teoria e’ lo stadio finale del progresso scientifico, e come tale e’ degna del massimo rispetto. Prima si parte dall’ipotesi (scientifica), a mano a mano che si accumulano prove si parla di modello, poi, quando si riesce a spiegare tutto (o quasi) a partire da pochi elementi, e anche a fare previsioni (sperimentabili !) allora si parla di teoria. Ad esempio, si parla di teoria dell’elettromagnetisco classico quando si parla delle equazioni di Maxwell, su cui credo nessuno abbia di che ridire … Ed e’ la fondamenta della scienza moderna, e si chiama teoria. Non religione. Perche’, a differenza della religione, nessuna teoria puo’ spiegare TUTTO – questo gli scienziali “ufficiali” lo sanno benissimo -, e’ comunque una approssimazione, ed e’ sempre migliorabile. Per tornare a Maxwell, l’elettromagnetico classico e’ stato “superato” dall’elettrodinamica quantistica, etc. etc.

    3) non sono un biologo, quindi non posso entrare nel dettaglio, ma la teoria evoluzionistica e’ assodata da un numero incredibile di osservazioni, sia fossili che genetiche. Mi pare ben difficile spiegare le stesse cose con un altro MODELLO. Dopodiche’, che esistano cose non spiegate, non capite etc. ci sta tutto, per fortuna si chiama scienza e non religione. Nessun scienziato sa come sia nata la vita. Ci sono molte ipotesi al riguardo ma ancora fondamentalmente si brancola nel buio. Ma il problema dell’origine della vita e’ diverso dalla teoria evoluzionistica, che spiega come da esseri monocellulari si e’ passati alle scimmie e poi anche a te :-( .

    In realtà oggi esistono dei veri e propri dogmi cosiddetti “laicisti ed illuministi” (dai cosiddetti sacerdoti della religione civile) che vengono accettati da tantissime persone acriticamente, perchè diffusi a piene mani attraverso mass media, scuola ecc. e che fanno impallidire quelli religiosi….Pane per le orecchie per atei ed agnostici che, poi, si turano le orecchie di fronte alle evidenze che mettono in discussione quella “certezze”.

    Mi piacerebbe proprio capire di cosa parli. Di solito (si noti l’eufemismo) i dogmi non vengono dalla scienza. Non e’ che (involontariamente) demonizzi le teorie scientifiche che vanno contro le tue convinzioni filosofico/religiose ?

  11. sonorovinato,

    Condivido pienamente quello che hai scritto, ma per mia esperienza purtroppo hai solo perso del tempo, non c’è più sordo di chi non vuol sentire, non so se nella tua vita sei riuscito a fare cambiare idea a qualche religioso, IO NO.

  12. Quando dico che quello che raccontano sono solo fiabe che si raccontavano millenni fa alla sera in mancanza di altri mezzi di comunicazione che poi hanno ristrascritto quando è stato possibile si offendono e nemmeno lontanamente pensano che ad offendere profondamente il mo animo sono loro raccontando quelle ………

  13. fabio1@finanza,

    quindi adamo ed eva avrebbero generato anche delle femmine e quindi caino ed abele (e sicuramente gli altri fratelli che hanno rimpiazzato il povero abele scomparso prematuramente) hanno potuto generare a loro volta secondo natura con le proprie sorelle, dando per scontato che eva era di proprietà esclusiva di adamo…
    francamente io non ci trovo nulla di ovvio, se tu mi dicessi dove trovare il passaggio della Bibbia che dice che eva ha partorito con dolore più di due volte te ne sarei grato
    resta poi sempre il problema di come collocare eticamente l’incesto seriale originario e pure quello che si è consumato dentro l’arca di noè

  14. gremlin,

    Perchè rispondere logicamente a delle fiabe ( chiamiamole così) senza senso?

  15. lucianom,

    sonorovinato,

    Ullallaà, mi sa di aver creato un piccolo “vespaio”…. (in senso buono) e constato che, in questo caso, diversi di voi (perbacco, addirittura uno scienziato…!!) hanno espresso le proprie idee.
    Mi domando però una cosa: per quale motivo la buttate sempre subito ed automaticamente sul discorso religioso? Lo so che è questo il vostro vero bersaglio che vi da’ fastidio….
    Ma il punto non è questo, in quanto la questione delle origini del mondo (e quindi le varie teorie evoluzionistiche ecc.) NON SONO PER NULLA ACCETTATE DA TUTTO IL MONDO SCIENTIFICO, COMPRESO DA MOLTI SCIENZIATI ATEI!!
    Ed è’ totalmente falso affermare che le evidenze portano a questo: anzi.
    A mo’ di esempio vi ho pure segnalato un sito molto esaustivo in quetso senso: avete l’apertura mentale per analizzare onestamente anche queste diverse fonti? Oppure voi “liberi da ogni “dogma” vi rifiutate di farlo, rifugiandovi a sentire solo la campana che vi fa comodo ?
    Per il resto potete fare del sarcasmo gratuito, se la cosa vi fa sentire più “alti”, chiamando “fiabe” le opionioni e le affermazioni altrui, credendo invece alla vostra “scienza…” .

    Gremlin: Tu non trovi nulla di ovvio al fatto che Adamo ed Eva (un uomo ed una donna, quindi)abbiano potuto avere altri figli e figlie?? Beh, io direi invece che è MOLTO OVVIO ed altamente probabile.
    Mi pare che la storia umana dimostri che nel corso dei millenni uomini e donne abbiano normalmente procreato, o no?
    Anche questa è logica, mi pare….
    Così come è logico pensare, al di là di ogni discorso religioso, che DAL NULLA, NULLA SI CREA E DAL CAOS NON SI CREA L’ORDINE. Questa è dimostrazione scientifica. Che apre la porta (anzi la spalanca) alla logica di un PRINCIPIO CREATORE che, in un modo o nell’altro abbia dato il via all’Universo. Saluti a tutti

  16. fabio1@finanza,

    Come volevasi dimostrare, ecco la tua risposta senza nessun fondamento ma che presuppone la fede (infatti se mettono alle corde un religioso viene sempre fori questa parola magica con la quale risolvono tutto).Ma abbiamo solo sfiorato la complessità di questa materia.Tenterò comunqe di sintetizzare al massimo:
    Esiste una seconda vita dopo la morte?Se si, tenta di convincermi con delle prove in caso contrario cosa importa a noi come è stata generata la vita e la sua evoluzione se il tempo di un battito di ciglia e saremo morti! :mrgreen:
    Scusate se tutto questo non ha nulla a che vedere con questo blog, ma è stata toccata una corda troppo delicata, giuro di non intervenire più su questo argomento.

  17. lucianom,

    Anch’io vorrei chiudere l’argomento con questo mio commento. Le argomentazioni le ho ormai espresse esaurientemente (come peraltro voi). D’altronde il post l’ha lanciato Gremlin, mica io.

    Mi lascia solo un po’ amareggiato l’atteggiamento di Lucianom che, nei suoi interventi, più che controbattere con ragionamenti veri si accanisce a parole con luoghi comuni piuttosto dozzinali, per denigrare quelli che lui chiama con tono spregevole i “religiosi”….
    Direi piuttosto superficiale e poco simpatico….no, mi spiace, ma in questo frangente non hai fatto una gran bella figura…..

  18. fabio1@finanza,

    Quoto quoto al 100%