Decisamente positivi i sussidi di disoccupazione

Scritto il alle 15:06 da mattacchiuz

Estremamente buono il report appena pubblicato dal DOL ( Department of Labor ) in merito al numero di sussidi di disoccupazione richiesti nella settimana conclusasi il 26 febbraio 2011:

Initial Claims (SA) A 368,000 Da 388,000 =-20,000
Initial Claims (NSA) A 351,076 Da 381,105 =-30,029

Ma il dato di oggi risulta ancor più positivo considerando pure che la media a quattro settimane si è risolutamente spostata sotto i 400 mila nuovi cassaintegrati settimanali, portandosi esattamente a 388500.

Analogamente, il dato non destagionalizzato evidenzia la medesima positività, che potrete apprezzare immediatamente buttando anche solo una rapida occhiata al grafico qui sotto.

L’intensità della stagione dei licenziamenti sembra ormai alle spalle, e in questo senso è più che probabile che il mercato del lavoro si sia definitivamente stabilizzato attorno a quella che per ora rimane una normalità non in grado tuttavia di produrre un numero di nuovi impieghi sufficiente a garantire l’assorbimento dei senza lavoro o di chi in questo mondo si affaccia per la prima volta. Ma i miglioramenti finalmente sono evidenti.

Se a tutto ciò si aggiunge il report di ieri rilasciato dall’ADP che prevede la creazione di 217 mila nuovi impieghi nel settore privato, report che nelle ultime sue edizioni ha piuttosto mancato di preveggenza, se si considera il pessimo mese per le assunzioni che, causa neve, è stato gennaio e se infine si suppone che le mancate assunzioni siano invece operate in febbraio, domani mi aspetterei qualcosa come almeno 350 mila nuovi posti di lavoro in più. Ovviamente è un numero “sparato fuori”, ma non si sa mai… . Alla fine, fanno tutti più o meno così… .

Ma questa è anche stata una di quelle settimana rare in cui la revisione ha tolto cassaintegrati dalla settimana precedente, invece che aggiungerne.

Aumentano di circa 74 mila invece i disoccupati che beneficiano di un qualche sussidio di disoccupazione di lungo periodo,  portandosi a 9 milioni 236 mila e rotti. Dati questi validi per la settimana del 12 febbraio 2011.

Dalla annotazioni fornite direttamente dagli stati, non è possibile purtroppo dedurre nulla di definitivo, in quanto i “no comment” prevalgono. Sembra tuttavia che il settore che più si è avvantaggiato di questa situazione sia quello, manco a dirlo, delle costruzioni. Ciò potrebbe in qualche modo essere conseguenza delle nevicate di gennaio, ma anche del fatto che, stando ai dati, durante il primo mese dell’anno sono quasi duplicati gli avvii di cantieri per edifici con 5 o più unità abitative. Vi ricordo invece che complessivamente i dati sulle spese per le costruzioni sono stati a dir poco brutti.

Parallelamente a questa buona notizia, che comunque è in “tempo reale”, il dipartimento dell’agricoltura che si occupa di sfamare circa il 7% della popolazione statunitense tramite i food stamp da 133.62 dollari ( grazie a Dio l’inflazione core è quasi nulla… ) ha rivelato che nel mese di dicembre, proprio in mezzo alla potente ripresa economica, il numero di americani che ammessi al programma di sostegno alimentare è salito di qualcosa come 487 mila persone.

Il numero esatto è 44 milioni 82 mila 324 americani che in un modo o nell’altro sopravvivono grazie alla generosità governativa. Tanto il benessere loro se lo stampano… .

Cercate voi un modo coerente per rendere compatibile quest’ultimo dato con tutti quelli che ci vengono tutti i giorni raccontati, e che invece mostrano una realtà dinamica e in espansione. L’unico indizio che posso darvi, è che a tra novembre e dicembre 2010 la forza lavoro non destagionalizzata ha visto l’evaporazione di 520 mila persone… .

Spero davvero che il dato di domani sia molto, molto buono!

Mattacchiuz

Clicca qui e vota questo articolo su Wikio!

E CLICCA QUI per poter votare gli ultimi 3 post di I&M!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (7 votes cast)
Decisamente positivi i sussidi di disoccupazione, 10.0 out of 10 based on 7 ratings
6 commenti Commenta
andrea.mensa
Scritto il 3 marzo 2011 at 17:35

che prima o poi i licenziamenti dovessero diminuire, mi sembra ch efosse ovvio, diminuiti gli occupati, diminuiscono le possibilità di licenziamento.
non si può licenziare nessuno due volte, senza prima assumerlo.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

mattacchiuz
Scritto il 3 marzo 2011 at 17:41

mamma mia, non ci speravo più… almeno un commento!
:-)

cmq, si l’idea è quella … anche se onestamente, visto che si aspettavano numeri eccezionali per gennaio poi, dissero, causa neve, non hanno assunto, a febbraio dovremmo vedere un ‘esplosione di assunzioni… io sono cauto e dico 350 mila, ma in realtà ne spero molti di più….

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

pecunia
Scritto il 3 marzo 2011 at 19:38

:mrgreen:

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 3 marzo 2011 at 20:37

Ke spettacolo! A breve tutti senza lavoro ma tutti stipendiatiiiiiiiii… vado a vivere negli States!!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

ottofranz
Scritto il 3 marzo 2011 at 21:54

Dream Theater,

staranno mica istituendo il Reddito di Cittadinanza ? :D

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 4 marzo 2011 at 00:11

Mah—va a sapere—-
buonanotte compagni di sventura!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+