Cerca nel Blog

Dal BUY al SELL: ricoperture alla riscossa. Finchè dura.

Scritto il alle 14:30 da Danilo DT

buy_sell.jpg

Borsa USA: ormai a Wall Street a comandare nel breve termine non solo i fondamentali. E nel futuro il timing avrà sempre un’importanza maggiore, proprio perché il mercato ha cambiato pelle (e attori protagonisti).

Il mercato ci ha ormai abituato a movimenti anche poco comprensibili. Grandi rialzi o grandi rialzi, magari senza grosse motivazioni, se non quelle che si cercano di dare ogni qual volta i mercati fanno il benchè minimo movimento.
La verità è che ormai siamo in mano a delle intelligenze artificiali che hanno anche cambiato il nostro modo di investire e, allo stesso modo, hanno anche cambiato le caratteristiche dei mercati stessi. Il ruolo di hedge funds, ETC, ETF, mutual funds, è diventato sempre più enorme e, permettetemi, incomprensibile. Se poi si mettono anche le banche centrali…et voilà. I mercati sono condizionati totalmente da fattori esogeni e spesso le istituzioni “che contano” sono costrette ad adeguarsi LORO ai mercati e non viceversa. E questo, secondo me, non è affatto bello.

Mani forti e intelligenze artificiali a parte, era evidente che negli ultimi tempi, come ampiamente documentato dal sottoscritto sulle pagine di questo blog, la borsa USA, che continua a macinare massimi su massimi, era alimentata al rialzo soprattutto da un altro fenomeno rivoluzionario e straordinariamente influenzante: i buy back. Si, proprio quei buyback che stavano iniziando a scemare, mettendo qualche preoccupazione ai vari gestori. Ricordate?

Quarterly Share Repurchases and Number of Companies

Quin­di buy­back in ca­du­ta li­be­ra, ed è dif­fi­ci­le ipo­tiz­za­re che pro­prio nel quar­to tri­me­stre siano ri­sa­li­ti. Que­sto sta a si­gni­fi­ca­re una cosa. Se ades­so ci fosse una fre­na­ta delle aspet­ta­ti­ve della Trum­po­no­mics, op­pu­re se ar­ri­va una cor­re­zio­ne di borsa, non po­tre­mo più con­ta­re su que­sto “buyer” che si­ste­ma­ti­ca­men­te com­pra­va mi­liar­di di azio­ni.
Quin­di, il ruolo, le pro­spet­ti­ve e la rea­liz­za­bi­li­li­tà della Trum­po­no­mics di­ven­ta molto ri­le­van­te. Come è giu­sto che sia. (I&M)

Quindi, proprio quando la situazione sta per diventare pericolosa, che succede? Tadaaa… ecco che arriva lui, Donald Trump che con le sue promesse fiscali scatena l’euforia. E quindi che succede? Succede che i buyback calanti passano in secondo piano e scattano quelle che in gergo si chiamano “ricoperture”. Tutti quegli investitori che non si fidavano del mercato USA si ritrovano “scarichi di azioni” e quindi corrono a comprare. Ma poi arrivano anche tutti gli altri investitori che non sanno che fare della liquidità, remunerata a zero o quasi, che si mettono in coda e comprano a mani basse fondi, buona parte dei quali flessibili che, grazie alla bassa volatilità diventano quasi degli azionari, e poi ETF a raffica. E succede un po’ quello che è rappresentato nell’immagine in apertura. La solita storia che si ripete.
Ecco i numeri che testimoniano questa straordinaria ricopertura sull’equity USA.

fund-flow-cross-asset-mese-novembre-dicembre
E poco importa se i cosiddetti “utili per azioni” previsti sono in controtendenza. Bisogna cavalcare l’onda finchè dura e poi si vedrà.

utili-per-azione-wall-street-outlook-2017

Il primo test sarà appunto l’insediamento di Trump alla Casa Bianca. E se qualcuno iniziasse ad essere deluso, ecco che qualche voce di SELL potrebbe anche prodursi con il solito effetto domino. Ma calma e sangue freddo, inutile dannarsi l’anima e cercare di scoprire o meglio inventarsi il futuro. Il buon senso deve farci guardare nel medio lungo termine, il resto è solo questione di timing. E forse anche di fortuna.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 9.6/10 (10 votes cast)
Dal BUY al SELL: ricoperture alla riscossa. Finchè dura., 9.6 out of 10 based on 10 ratings
2 commenti Commenta
adsodimelk
Scritto il 9 gennaio 2017 at 18:56

Gli utili stanno per girare al rialzo, con incrementi reali del 15%. Questo il mercato sconta. Come al solito vedi sempre nero, che si salga o che si scenda.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 gennaio 2017 at 22:26

Il mercato sconta utili +15%. Ok, ora vediamo se tali promesse saranno mantenute e se il menestrello Trump manterrà e promesse

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • Danilo DT su Dollaro USA: arrivano le prime divergenze
  • Danilo DT su Dollaro USA: arrivano le prime divergenze
  • [email protected] su Dollaro USA: arrivano le prime divergenze
  • [email protected] su Dollaro USA: arrivano le prime divergenze
  • Lukas su WALL STREET: uptrend confermato anche dal COT Report. Orsi alla “brace”?
  • [email protected] su WALL STREET: uptrend confermato anche dal COT Report. Orsi alla “brace”?
  • [email protected] su Italia, Euro, NoEuro e sovranità monetaria
  • [email protected] su Italia, Euro, NoEuro e sovranità monetaria
  • [email protected] su Italia, Euro, NoEuro e sovranità monetaria
  • [email protected] su BORSE: new world record! Ma il sole continuerà a splendere sui mercati?

Google+