Curva TASSI: Germania e Grecia a confronto

Scritto il alle 11:28 da Danilo DT

CURVA-TASSI-GRECIA-GERMANIAMettiamo a confronto molto semplicemente la curva dei tassi della Grecia e quelli della Germania, vero benchmark dell’Eurozona.
Come potete vedere, l’esplosione del rendimento e dello spread si ha nell’area tra i 6 mesi ed i 3 anni. Segno che il mercato prevede in quell’area un evidente rischio default. Successivamente il rendimento dei bond ellenici torna a scendere anche se limitatamente. A tre anni lo spread tocca addirittura i 1200 bp, ovvero il 12%.
Intanto il CDS greco prende l’ascensore e parte al rialzo (ovviamente).

CDS-GRECIA

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Curva TASSI: Germania e Grecia a confronto, 10.0 out of 10 based on 1 rating
8 commenti Commenta
candlestick
Scritto il 5 gennaio 2015 at 13:09

Sarà un ghiotto 2015 per il FTSE MIB! Poca spesa tanta resa! Si riparte alla GRANDE, tenete come riferimento il discorso di Mario Draghi per comprare a piene mani l’azionario ITALIANO!

Ovviamente li mio è solo un parere personale, (documentato e dimostrato dal sottoscritto in separata sede).

Buon 2015!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

pig_org
Scritto il 5 gennaio 2015 at 22:43

Io ho diverse cosine sull’azionario. anche io pensavo sarebbe stato l’anno del ftse mib ma la giornata di oggi mi ha preoccupato parecchio. Il problema grecia e l’incertezza della bce mi preoccupano molto

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 5 gennaio 2015 at 22:43

candlestick@finanza,

Chissà… ;-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 6 gennaio 2015 at 10:12

Tassi a confronto. A me fa incacchiare vedere la spagna a 1,62 e la francia a 0,80. E noi paghiamo 1,85 …. siamo proprio il paese di TOTO’ … e io pago … e godo ( almeno ultimamente a mio parere ).

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 6 gennaio 2015 at 10:15

kry@finanza,

Veramente sono l’unico a credere che la spagna non meriti di pagare meno di noi ????

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 7 gennaio 2015 at 01:15

Domani sarà un altro giorno per la Grecia.
Può sembrare un’affermazione banale… ma non lo è.
Provo a spiegarmi.
In questi giorni tutti preoccupati per l’eventuale default della Grecia conseguente ad un Grexit, ai risultati delle elezioni, ecc.
Ma poi scopriamo che non ci sono problemi di cassa a pagare gli interessi almeno fino a metà marzo
http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite2_1_06/01/2015_545976

Anzi se vogliamo dirla tutta gennaio è proprio il mese meno impegnativo, visto che deve erogare soltanto 515 milioni di interessi (soprattutto al FMI, che guardacaso a fine mese sarà in Grecia a discutere di eventuale proseguimento delle linee di credito, che scadono questo febbraio).
Proprio domani c’è un collocamento di titoli di stato a 6 mesi pari a circa 1,25 miliardi di euro. Stanno pensando di fare ulteriori aste proprio per migliorare la cassa, per far fronte al pagamento degli interessi, che per la fine dell’anno si aggira sui 22,5 miliardi, con il picco a luglio/agosto di circa 8,8 miliardi.
In cassa attualmente ci sono soldi per arrivare tranquillamente fino a metà marzo.

Domani la BCE discuterà della possibilità di fornire ulteriore liquidità alla Grecia in vista delle tensioni dovute alle elezioni (ma anche per l’uscita di capitali che a dicembre era pari a circa 2,5 miliardi, anche se non drammatica essendo soltanto di 0,5-1 miliardo rispetto ad un anno prima).
http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite2_1_06/01/2015_545973

Liquidity depends entirely on the ECB, which is why bank officials are stressing how important it is for the country to fulfill its obligations that secure its funding through the Eurosystem. As ECB sources have repeatedly underlined, as long as the country is in the bailout program, there is no question about the funding of banks. However if the rules are violated or any unilateral moves are made against the general European policy, the situation could very quickly become complicated

Vediamo domani come andrà l’asta: la precedente (del 10 dicembre era pari ad un collocamento di 1,615 miliardi ad un tasso del 2,15% con un rapporto di copertura pari a 1,81).

Gli indici PMI sono ancora “buoni” (per un paese che tenta di uscire dalla recessione) visto che sono molto vicini alla soglia di espansione (49,4 rispetto al 49,1 di novembre… ma è da diversi mesi che sono lì, a parte una puntatina oltre la soglia di 50, giusto per far capire che c’è la possibilità di respirare aria di espansione).

Chissà come mai allora tutto questo accanirsi contro la Grecia… non sarà mica per le elezioni? O perché la BCE e FMI vogliono gestire loro le redini dell’eventuale prolungamento degli aiuti finanziari? O forse perché gli USA dovevano collocare in questi giorni parecchi T-bond… e non avevano Cina e Russia pronti a comprarli… visto che da mesi hanno bloccato gli acquisti? Oppure per spingere Draghi a varare quanto prima il QE per comprare (anche) titoli di stato europei (greci?). E se sia invece per rinviarlo a marzo?
Chissà?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

lampo
Scritto il 7 gennaio 2015 at 21:58

Risultati dell’asta odierna a 6 mesi: collocati 1,625 miliardi ad un tasso del 2,30% con un tasso di copertura di 1,58. Rendimenti saliti… ma considerando l’attenzione sulla Grecia non vedo grande preoccupazione.
http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite2_1_07/01/2015_546009

Nel frattempo oggi la stessa Merkel smentisce dell’esistenza di un piano per far fuoriuscire la Grecia dall’euro (stavolta era Bild a pubblicarlo).

Infine il notiziario DJ oggi pomeriggio riporta indiscrezioni di stampa (non cita la fonte) secondo cui:
“…altre fonti di stampa parlano invece di negoziati in corso dietro le quinte con Alexis Tsipras, leader della sinistra favorita alle elezioni del 25 gennaio, per cercare con Bruxelles e la Troika un compromesso che allontani il rischio default del Paese.

L’ipotesi piú accreditata è quella di un mix di allungamento delle scadenze dell’esposizione, oggi in media a 32 anni, e di taglio dei tassi di interesse, ora all’1,5%. Comunque sia le posizioni di partenza sono molto distanti e non è detto che le trattative vadano a buon fine.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 7 gennaio 2015 at 23:28

Lampo,

nessuna meraviglia – dello/nello “sfasamento”.

Le redazioni delle testate giornalistiche (in primis, dei quotidiani), oltre che delle riviste di settore, ora sono a pieno REGIME: ossia, sono rientrate dalle ferie. BUONA PARTE – così possono aumentare la foli-azione (la cd. “presenza”)!

Tornando al lavoro hanno ri-iniziato con la solita tiri-tera: ri-scrivono-prendono-dicono (ops, ri-copiano) reports o spifferi (riportati da) di Altri – di giorni fa (e Li spacciano per nu-EVI – che è il plurale di EVA!).

SENZA MAI CITARE CHI GLI HA “DATO” LA DRITTA – PER PRIMO O PER PRIMI (DIRETTO/I ED INDIRETTO/I – OSSIA, ADAMO o GLI ADAMI)!

Della serie: “il lupo perde il pelo, ma non il vizio”.

Noi l’avevamo riportato-scritto a cavallo degli anni (4-5) – quando era “pubblico” (e NON era più “COPERTO”):

http://intermarketandmore.finanza.com/crisi-grecia-il-popolo-ellenico-torna-a-votare-e-ora-che-succede-70387.html/comment-page-1#comment-137119 .

IN-FATTI!

[Anche se…] Sulla trattativa (in corso) tra Berlino ed Atene – (la cd. “tragedia”) -, la prima che ne ha/aveva accennato/riferito è stata la (NOSTRA, ITALO-CRUCCA) Tonia (Mastrobuoni: CIAO, CARIssIMA -; il martedì 30 dicembre 2014; per la precisione!) – [Anche se…]

Come ha scritto – giustamente (anche il) DT e come Mi hanno riferito dei Miei fedeliSSiMi e fidatiSSiMi “parla-tori” – fino alle elezioni, Ci sarà da divertir-SI (giornal-MENTE).

[La “tragedia”] Viene rappresentata sulla scena come se si svolgesse in questo momento sotto gli occhi del Pubblico, convenuto per assistere allo spettacolo (sempre presente, tranquilli!).

Infatti, TUTTI ne “parlano” – ma stringendo, non ne sanno PROPRIO NULLA.

Dunque l’Autore/gli Autori non Vi parla-NO in prima Persona – come fa-nno invece sia il Narratore epico che il Poeta lirico -, ma (SI) dà la parola (DIRETTAMENTE) ai Personaggi (che dicono di sapere – ma, però NULLA SANNO!), protagonisti della vicenda (drammatica nella realtà, ma epica e lirica nei racconti; “tragici”).

サーファー © Surfer [OcchiO AGLI SCIACALLI, per-che(‘) fino a marzo-aprile C’E’ IL SOLE! – RI-CIAO, TONIA!]

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+