Crollo del rame: segno che la festa è finita

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

L’avversione al rischio sta prendendo il sopravvento nei mercati asiatici con i futures sul rame che sono letteralmente collassati.

I futures del rame sul mercato di Shanghai è sceso del 5,4%, quinto ribasso consecutivo. Perché questo dato è un ulteriore segnale di un vigoroso indebolimento del tessuto commerciale cinese?

E’ ben noto che il rame rappresenta una delle commodity fondamentali per l’analisi  intermarket, sia per tastare il polso della crescita dei mercati e sia per capire  Sapete benissimo che la Cina è un grande consumatore di rame. Però è altrettanto vero che il rame viene utilizzato anche come “garanzia”, quindi come collaterale, per ottenere dei finanziamenti dalle banche cinesi.
Una volta arrivato il rame, rimborsano il prestito e vendono il rame.

Copper is a key commodity used as collateral to obtain loans in China. Companies that cannot obtain loans import copper and use it as collateral to obtain a letter of credit from a bank. They use that cash to finance their operations and when the copper arrives, they sell the red metal to pay off the loan.

When copper prices were rising, banks were all too happy to engage in this trade. But as China’s economic engine slows down, copper prices have dropped nearly 16 per cent this year, making banks hesitant to issue new letters of credit. One analyst said banks are calling back some loans, compounding the drop in prices. (FT)

Quando il rame saliva di prezzo, le banche erano ben contente di fare questo tipo di operazioni. Oggi invece che il rame è in chiarissimo downtrend, le banche sono riluttanti nel concedere nuovi prestiti. Anzi, molte banche chiedono il rientro contribuendo ulteriormente a fare scendere i corsi del rame. Ecco quindi spiegato anche il motivo dei recenti tracolli. Si tratta di chiusure di operazioni fatte con le banche.
Per farla breve, il crollo del prezzo del rame è un segnale chiaro che vuol dire una cosa: per la sagra del “credito facile “in Cina, la festa è finita.

Grafico Rame

Se poi andiamo a vedere il grafico del rame, notiamo che proprio oggi ha raggiunto un importante livello di supporto, area 300 punti che rappresenta anche il 50% del ritracciamento di Fibonacci. In territorio di profondo ipervenduto è lecito aspettarsi una reazione tecnica. Ma se per caso la pressione sul metallo rosa dovesse aumentare…il grafico dà segnali impietosi.

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui, contattami via email.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
Crollo del rame: segno che la festa è finita, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenti (n° 5)Commenta

  1. paolo41 scrive:

    Danilo, non c’è motivo di preoccuparsi!!!!!! abbiamo il nostro sistema bancario che fa da piedistallo a tutte le borse :D :D …..

  2. Dai su che c’è chi gode, soprattutto le ferrovie che non subiranno più furti. Una curiosità qual’è il prezzo di produzione del rame? Altra curiosità ma non è già sceso sotto quota 3$? Ciao Danilo e grazie.

  3. Anche il petrolio non sembra proprio in forma o è amplificata da una speculazione contro la russia che necessita di quotazioni di 110$.

  4. Operativamente ci sono dei livelli dove si potrebbe provare un acquisto?

  5. mirrortrader scrive:

    a occhio torna almeno a 200.