Crolla la volatilità, ma il TORO rischia di essere a fine corsa

Scritto il alle 09:30 da Danilo DT

Market-Volatility.jpg

Ciclicamente certi scenari tendono a ripetersi.
Quasi inspiegabilmente la volatilità a volte tende ad appiattirsi per poi tornare imperiosamente in un secondo tempo. La cosa curiosa è che in questi giorni, viste anche tutte le vicende legate al terrorismo, sarebbe normale dover “convivere” con un’impennata della volatilità. E invece quasi incredibilmente, i mercati restano “impermeabili” ai fatti terroristici e, dopo qualche ora di negatività, i listini tornano a salire.
Quando il sentiment è positivo, quando il clima è “Risk On”, anche certi fatti diventano meno condizionanti. Ovvio, fondamentalmente occorre dire che ormai “ci abbiamo fatto il callo” e solo le compagnie aree hanno avuto delle conseguenze in borsa. Per il resto, quasi come se nulla fosse accaduto.
Diventa interessante buttare un occhio al nostro MONITOR VOLATILITA’, il grafico che racchiude la volatilità di :

a) Azionario (VIX)
b) Obbligazionario (MOVE)
c) Valutario (CVIX DB forex volatility)
d) Petrolio (CBOE Oil ETF VIX)

volatilità-mercati-borse-forex-petrolio-bond

Ho evidenziato in azzurro quella che è la volatilità dello SP 500 (VIX). Come potete notare, l’indice VIX si sta nuovamente avvicinando all’area di minimo. Il grafico è normalizzato, al fine di poter mettere a confronto i quattro indicatori, ma tradotto in numeri, il VIX si sta nuovamente avvicinando a quota 12-13, un’area che poi ha sempre portato a dei grossi rimbalzi.

Ma non solo la borsa USA ha volatilità molto bassa. Anche il petrolio (rosso) e l’obbligazionario (giallo) è chiaramente RISK ON. Il forex, invece, si è ormai stabilizzato anche perché molto “succube” della politica monetaria.
Quindi la mia proposta è quella di analizzare le cose “all’incontrario”.

Una volatilità bassa è sinonimo di RISK ON. La tendenza degli indicatori, al momento, è ancora sicuramente positiva e qundi “bullish”. Ma attenzione, gli eccessi di mercato non hanno vita lunga. Guardatevi il grafico e notate cosa è successo quando, in passato, veniva raggiunta l’area 12-13 per il VIX.
Un eventuale rimbalzo dello stesso (come degli altri indicatori), comporterebbe il più tradizionale “RISK OFF”, con un quadro di mercato che andrebbe completamente ad invertirsi.
MA NON ORA. Quindi questo post deve servire a creare “consapevolezza” ed informare, o se preferite “preparare”. Spero che il messaggio sia giunto, anche se, come sempre… e solo IMHO ! (In My Honest Opinion).

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (6 votes cast)
Crolla la volatilità, ma il TORO rischia di essere a fine corsa, 10.0 out of 10 based on 6 ratings
Tags: ,   |
1 commento Commenta
paolo41
Scritto il 24 marzo 2016 at 12:38

… RISK OFF con un quadro di mercato che andrebbe completamente ad invertirsi…..
Sembra che ci hai azzeccato !!!! Ma è bellissima anche la foto di introduzione: siamo sull’otto volante e ci sono le feste pasquali. Con l’occasione Buona Pasqua.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+