Crisi Geopolitica in atto: il volo #MH17 è la goccia che fa traboccare il vaso

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

MH17 crashMolto (forse troppo) spesso abbiamo parlato di come il mercato sia condizionato dalla FED. Ma dove le banche centrali possono fare ben poco? In ambito geopolitico. Infatti il sentiment rischia di congelarsi proprio a causa del difficile clima a livello internazionale che si sta generando.

E non potrebbe essere diversamente.

Invasione delle truppe di terra israeliane della striscia di Gaza, assalto all’aeroporto di Kabul da parte dei Talebani con conseguente conflitto, invasione della citta di Tripoli da parte delle truppe armate, e il gravissimo incidente aereo di ieri, dove è stato erroneamente abbattuto un areo civile con a bordo 298 persone, in territorio ucraino. La responsabilità dovrebbe essere dei filo Russi e qui leggerete perchè,

Il risultato di questo pout-pourri è una seduta di Wall Street negativa come non si vedeva da qualche settimana, con uno SP500 che scende di un 1.30% proprio in concomitanza con le news sull’aereo abbattuto.

01 Jul. 17 23.25

Beh, è chiaro che stavolta il conflitto Russo-Ucraino ha superato il limite di sopportazione occidentale e, ovviamente, finchè si sparano e si ammazzano tra di loro (vedi in Siria) le super potenze occidentali fanno “orecchie da mercanti”. Questa volta non potrà essere così in quanto hanno ferito al cuore nazioni che nulla hanno a che fare col conflitto. Ecco l’elenco delle nazionalità dei civili sul volo MH17.

E in ambito intermarket pronta la reazione.

02 Jul. 17 23.31

L’indice Vix, che misura la volatilità sui mercati, è balzato del 32% a 14,5 punti. Come detto giù le borse, forte il petrolio che ha guadagnato il 2% a 103,19 dollari il barile. Nel reddito fisso i Treasury hanno chiuso in rally approfittando della fuga dai mercati azionari dopo il disastro aereo in Ucraina. USD al momento piatto ma a contatto con i supporti fondamentali qui spiegati.
Stiamo all’occhio perché lo scenario potrebbe essere in evoluzione.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

I need you! Sostieni I&M!

CLICCA QUI e votaci nella categoria “ECONOMIA” al #MIA14
(Macchianera Italian Awards 2014)

blogfest macchianera

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.0/10 (3 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Crisi Geopolitica in atto: il volo #MH17 è la goccia che fa traboccare il vaso, 7.0 out of 10 based on 3 ratings

Commenti (n° 8)Commenta

  1. “In ordine (…) gli Ucraini seguiti dagli Olandesi, poi i Russi con i Francesi ed infine gl’Inglesi sono i peggiori, in scenari di guerra (…) Gli Altri sono sempre gestibili. Tutti”

    ✞ “Medaglia d’Oro al Valor Militare della Repubblica Italiana”

    サーファー © Surfer

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  2. stanziale scrive:

    A me sembra che sono gli ucraini , sobillati, che stanno mettendo in atto tutte le provocazioni possibili e immaginabili per trascinare la russia in un conflitto cosi’ come vuole il mondo finanziario della carta straccia creata dalle banche centrali occidentali. Basti vedere i colpi sparati in Russia al di la’ del confine, che hanno gia’ fatto morti, civili e militari russi. I russi hanno tutto da perdere da una escalation, LORO non hanno debiti e sono interessati piu’ che altro a fare proficui accordi commerciali con tutti. I filorussi probabilmente non hanno la tecnologia sufficiente e non e’ certo loro interesse….sono gli ucraini dopo un colpo di stato, ad essere nel territorio dei filorussi a sparare sulla popolazione civile, non viceversa. Queste presunte registrazioni possono esseer artefatte….Un altro punto di vista qui http://www.ilsussidiario.net/News/Esteri/2014/7/18/AEREO-ABBATTUTO-Giulietto-Chiesa-un-altro-frutto-degli-errori-di-Europa-e-Usa/514940/

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. stanziale@finanza,

    Ovviamente io non posso sapere chi sia stato a lancaire il missile. Resta il fatto che l’abbattimento del Boeing non può passare così “inosservato” alla comunità internazionale. Qualcosa deve succedere

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. Ciao…

    Ieri si leggeva anche di un possibile tentativo di abbattimento dell’aereo con su Putin, che avrebbe incrociato la traiettoria di questo aereo poco prima… stile Ustica 2 insomma…

    Oggi leggevo anche http://www.zerohedge.com/news/2014-07-17/was-flight-mh-17-diverted-over-restricted-airspace

    Ma i malesi, chi cavolo hanno fatto incazzare? O alla fine hanno fatto così sparire definitivamente l’MH370 ???

    Comunque sia, e solo loro lo sanno… la cosa che non cambia mai è che per qualche emerito figlio di…. noi siamo solo formiche…

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. stanziale scrive:

    Certamente, e meno che mai io….il ministero della difesa russo (fonte: voci della russia)dice che Kiev ha 27 punti di lancio in zona capaci di sparare a 30 km di altezza, inoltre anche dalla foto e’ evidente che i colori dell’aereo, della malesia, sono gli stessi della repubblica russa….ma nessuno, ok, puo’ avere certezze….sull’areo c’erano ben 143 persone olandesi, e poi ancora inglesi, tedeschi…ci spera che ora arrivino ad una tregua, anche perche’ militarmente kiev ne sta’ buscando, tant’e’ che stanno accorrendo le “riserve”, un battaglione di volontari israeliani….le cose non vanno affatto come pensava Obama (fonte: aurorasito).

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  6. Sturmer & Stanziale,

    tranquilli che NON SAPRETE M_A_I COME E’ ANDATA. LeggereTe solo “paperini”.

    Se l’”area” non fosse(/E’!) stata “contaminata” già (di sicuro!) basterebbe analizzare i detriti – facile risalire poi all’origine del missile tramite le polveri – si vendono a FLOTTE, in questo periodo! – e quindi immediatamente al “fornitore”. Che vende “serie”, “certificato” e quindi è facilmente “rintracciabile”.

    サーファー © Surfer

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  7. idleproc scrive:

    Analisi cazzuta ma aderente al buon senso, al pregresso noto e alla ratio politico-militare.

    http://www.paulcraigroberts.org/2014/07/19/happened-malaysian-airliner-paul-craig-roberts

    OT, Ho messo intermarchet nella cache di Yacy, motore di ricerca decentrato e distribuito che mi è comodo per i siti di mio interesse, funziona abbastanza bene come proxy anche a livello aziendale per ricerche private e mirate.

    VN:F [1.9.20_1166]
    Rating: 0 (from 0 votes)