Commodity alla riscossa (ora però ci vuole una pausa)

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

In questo 2014 l’asset class protagonista non è stata l’equity e nemmeno i bonds. Chi ha veramente avuto performance importanti sono le materie prime.
Non voglio in questa sede spiegare il perché ed il per come di questo rally, ma volevo solo portare alla vostra attenzione uno scenario di “overshooting” del mercato.
Un rally importante ma troppo violento.
Prenderemo come mezzo di analisi il grafico del CCI Index (Continuous commodity index).

The Thomson Reuters Equal Weight Continuous Commodity Index is recognized as a major barometer of commodity prices. The index comprises 17 commodity futures that are continuously rebalanced: Cocoa, Coffee ‘C’, Copper, Corn, Cotton, Crude Oil, Gold, Heating Oil, Live Cattle, Live Hogs, Natural Gas, Orange juice, Platinum, Silver, Soybeans, Sugar No. 11, and Wheat. The index trades on the ICE Futures Exchange. (Wiki)

CCI: grafico daily

Dopo aver violato il 50% di Fibonacci, ci ritroviamo con un uncino, con un RSI in esagerato ipercomprato. Mai visto a questi livelli. E’ quanto mai normale aspettarsi una correzione di breve.

CCI: grafico weekly

Ma è proprio dal grafico settimanale dove è più evidente notare i rischi correttivi di breve periodo.
Ci troviamo sul borrdo superior del cloud con una configurazione in candlestick begativa (shoorting star): siamo inoltre molto lontani dal trender e quindi è fisologica una correzione. Ma attenzione, proprio questo grafico ci fa vedere che questo rally potrebbe NON essere casuale. Le commodity stanno cambiando trend. Aspettiamo conferme.

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!)

STAY TUNED!

Danilo DT

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui, contattami via email.
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

I need you! Sostienici!

§ Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news dal web §


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Commodity alla riscossa (ora però ci vuole una pausa), 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenti (n° 1)Commenta

  1. john_ludd scrive:

    le commodities agricole avevano accumulato una posizione short da parte degli hedge funds da brivido, specie caffè, cacao e zucchero. La siccità in Brasile ha attivato una brusca ricopertura. I flussi speculativi rappresentano la quasi totalità delle variazioni di prezzo nell’arco di 12 – 24 mesi, anzi possiamo dire che non esiste più un prezzo di riferimento legato alla normale dinamica domanda/offerta. La finanza impazza allegramente sulla tolda della barca che affonda. Non c’è modo di cambiare tutto questo sinché il dollaro resta la moneta di scambio.