Come abbiamo battuto il FTSEMIB in modo quasi clamoroso

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

In un momento in cui le borse tentennano, dove le certezze vengono meno, si inizia a vedere dove realmente si trova il “valore” all’interno di un team di analisi.
In questi giorni in molti mi hanno chiesto di pubblicare alcuni dati che testimoniassero l’andamento di due degli ultimi portafogli investimento nati in casa I&M.
Si tratta del  RISK 5 (Azionario Big Cap Italia) e RISK 6 (Azionario Small Cap Italia).
In questi due tipo di portafogli, il team mira ad individuare classi di attività sottovalutate applicando una gamma di tecniche quantitative e analisi fondamentali al mondo azionario della Borsa Italiana.
Ricerca del valore nelle società quotate in Borsa Italiana, utilizzando vari metodi di analisi (P/E. P/BV, ROE, ROA, Free cash Flow, Previsioni vendite ecc), e puntando su uno stile value che mira alla ricerca della rivalutazione del capitale nel lungo periodo, al di fuori del mondo del trading e della speculazione.

Sono quindi portafogli “di posizione” che cambiano con l’evoluzione degli scenari societari e del mercato, senza però l’utilizzo esclusivo dell’analisi tecnica ma sopratutto dell’analisi fondamentale. Il numero delle operazioni dipende dall’andamento del mercato e comunque è prevista un’operatività dinamica (rotazione degli asset a seconda dell’evoluzione degli scenari di mercato).

Come avrete capito, il RISK 5 opera sulle società a larga capitalizzazione, il RISK 6 sulle small mid cap italiche.

Entrambi sono nati, ahimè, solo in data 05/10/2012 e quindi non hanno un grande track record. Però permettetemi, i presupposti per un grande lavoro di sono tutti. Al momento entrambi sono composti da circa una decina di titoli, già numerosi i trade e la performance…. Di tutto rispetto. Cliccateci SOPRA per ingrandire.

RISK 5

RISK 6

Il valore aggiunto? Il Risk 5 ha reso dal lancio il 7.71%, il Risk 6 invece ha reso ben il 30.90%. E il nostro benchmark? Il FTSEMIB nello stesso periodo, come potete vedere dai grafici di cui sopra, ha reso il – 0.28%

Secondo voi vale la pena prenderli in considerazione?
Per maggiori info cercateli QUI e selezionate la ricerca in base al rischio ALTO. Troverete tutte le nostre soluzioni contraddistinte dal nostro logo dei portafogli.

Come detto in TUTTI i portafogli RISK, malgrado il nome, non troverete la speculazione ma la ricerca del valore. E in questa fase di bolla, credo che il VALORE sia un fattore realmente determinante per le vostre scelte di investimento.

STAY TUNED!

DT

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Come abbiamo battuto il FTSEMIB in modo quasi clamoroso, 10.0 out of 10 based on 1 rating
  1. COMPASS: Alpha, benchmark stra-battuto malgrado un rischio basso
  2. COMPASS (LXXIX) Analisi mercati finanziari: avete battuto questi portafogli?
  3. ETF: FTSEMIB a leva non sempre in linea col NAV
  4. Grafico SP 500: target raggiunto in modo scolastico!
  5. Occhio alla bufala! Hollande e le riforme miracolose (o quasi)

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 1)Commenta

  1. OCCHIO, OGGI PORTATE LE MODIFICHE ALL’ASSET ALLOCATION DEL RISK 5 (PIAZZA AFFARI BIG CAP) E RISK 6 (PIAZZA AFFARI SMALL MID CAP).

    QUALE OCCASIONE MIGLIORE PER PARTIRE CON UNA SOTTOSCRIZIONE?