Cittadini d’EUROPA: preferite avere l’Euro oppure la Vostra moneta locale?

Scritto il alle 12:10 da Danilo DT

euro-pound-chfQuesta domanda rimbomba nelle case degli Italiani ormai da tempo. Ma non siamo l’unico paese in cui ci si pone la questione. Questo sondaggio di WIN/Gallup cerca di dare una risposta alla fatidica domanda che divide i NoEuro da coloro che invece sponsorizzano la moneta unica.

E’ palese, ad esempio, che proprio in Grecia di sia un fronte NoEuro molto importante e temuto, guidato da Syriza e che sarà nell’occhio del ciclone nel prossimo mese che ci separa dalle elezioni in Grecia. Ma tralasciamo un attimo questa questione e facciamo un ragionamento più a “360 gradi”.

Non voglio tornare a parlare su cosa convenga fare. C’è solo una certezza. Se dovessimo tornare indietro, non possiamo pensare o pretendere di poter “ritrovare” tutto come era prima dell’Euro. Non funziona così. Le problematiche da affrontare sono molteplici e di difficile soluzione. Buona parte delle quali ci porterebbero probabilmente ad un default. Poi anche sotto questo aspetto abbiamo assistito alle discusioni anche più colorite sulla vicenda, con presunti economisti che si sono inventati teorie quantomeno “alternative “ e di dubbia efficacia.

Ma diamo a Cesare quel che è di Cesare. Il fronte NoEuro ha GIUSTAMENTE avuto un forte ingrossamento in Eurozona. E dico GIUSTAMENTE perché, come vado dicendo da tempo, ormai, questo Euro così strutturato non ha più ragione di esistere. Si necessitano PROFONDE revisioni dei meccanismi di funzionamento del “progetto Euro”.

Una vera e propria rivoluzione radicale che è INEVITABILE. Già di per se, arrivare ad una Unione Europea anche solo sulla carta è profondamente difficile in quanto si cerca di “unire” paesi diversi, con culture, popolazioni, lingue, sistemi fiscali, bilanci, debiti pubblici, tutti DIVERSI e disomogenei. Ed è proprio per questo che ci vuole una nuova regolamentazione con un insieme di norme chiare, eque ed inequivocabili che mettano ordine, rendano credibile il progetto e, soprattutto, ne disegnino un futuro realistico, condito da crescita economica REALE e non solo teoria e iniqua tra i vari paesi membri. Non mi fermo a discutere su tematiche come il “fiscal compact” oppure il fondo ESM (detto anche MES). Già ho detto troppo in passato.
Come sempre mi sono perso in divagazioni forse inutili e allora torniamo alla nostra analisi WIN/Gallup. CLICCATE PER INGRANDIRE

sieuro-noeuro-a-confronto-eurozonaLa cosa interessante è che la domanda è stata posta anche a cittadini di paesi non Euro. Guardate, ovviamente, che hanno risposto ad esempio gli svizzeri o gli inglesi. Intanto però in Eurozona è evidente il malcontento dei Greci e anche degli Italiani. E ben vengano! No, non sono diventato improvvisamente NoEuro. Ma se si vuole “rivoluzionare” il sistema, è necessario che questi movimenti prendano piede e potere. E se questa è la voce del popolo, Bruxelles e Berlino, tanto per far due nomi, non possono continuare a fare orecchie da mercante.

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La tua guida per gli investimenti. Take a look!

 

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto.
Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Cittadini d’EUROPA: preferite avere l’Euro oppure la Vostra moneta locale?, 10.0 out of 10 based on 1 rating
16 commenti Commenta
Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:36

Danilo,
per cortesia metti anche il LINK all’articolo orginale ?
L’immagine, inoltre, è a bassissima risoluzione.

Ciao, grazie

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 30 dicembre 2014 at 12:57

marcodp,

SORRY a tutti, avevo inciuccato le dimensioni del file.
Ora dovrebbe essere molto più potabile… fatemi sapere

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 16:18

Danilo DT,

IO VOGLIO UNA MONETA LEGATA AD UN PANIERE ( APPUNTO PANIERE ) LEGATA AI BISOGNI DELL’ ESSERE UMANO. ACQUA – RISO – GRANO. Volenti o nolenti ci si arriverà ed è meglio che sia per scelta.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

calciatore
Scritto il 30 dicembre 2014 at 19:31

Tutto giusto, i sondaggi, le opinioni. Ma, in nessun modo le elites finanziarie e i loro burattini a governo di stati potranno opporsi agli eventi. E gli eventi totalmente incontrollati e incontrollabili vanno in una direzione univoca: l’euro e l’europa di disintegreranno perché sono fondati sul nulla. Certo, i terroristi mediatici a libro paga degli speculatori spargeranno terrorismo psicologico a gogò ma falliranno nel loro intento. Non si salveranno neppure loro dal corso degli eventi………

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

perplessa
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:09

kry@finanza,

l’hanno già fatta a cuba, cioè la tessera annonaria…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:16

perplessa@finanza,

Danno anche l’impianto fotovoltaico da 3 Kw?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 2 votes)

gainhunter
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:37

“No, non sono diventato improvvisamente NoEuro. Ma se si vuole “rivoluzionare” il sistema, è necessario che questi movimenti prendano piede e potere.”

Quello che dicevo prima delle europee, è necessario dare più forza agli euroscettici se si vuole cambiare qualcosa, qualsiasi cosa sia (l’UE o la moneta).

“Avantologia:
1. cambiare le regole europee e ripulire lo stato
2. uscire unilateralmente dall’euro
3. terminare l’euro in sede europea in modo coordinato e programmato
4. trovare soluzioni alternative per reintrodurre cambi flessibili all’interno dell’UEM

Alla 1 dò probabilità di successo molto limitata
La 2 ha sicuramente dei rischi, molto meno la 3 (che è quello su cui puntano in realtà gli euroscettici alle elezioni europee).
La 4 non so se è fattibile (penso a un sistema di tassazione variabile delle merci esportate da uno stato membro verso gli altri paesi dell’UEM in funzione delle eccedenze di esportazioni dell’anno precedente), ma secondo me è la prima opzione che dovranno studiare al parlamento europeo in caso di prevalenza degli euroscettici.
Mi stupisco che non si cerchino soluzioni del tipo 4, si parli poco dell’opzione 3 e si continui a discutere solo dei rischi dell’opzione 2.”

http://intermarketandmore.finanza.com/la-dietrologia-non-deve-condizionare-il-nostro-futuro-63136.html/comment-page-1#comment-134540

Il tempo passa, sempre più gente sta capendo e sta perdendo la pazienza, oltre al lavoro. I numeri dei sondaggi sugli euroscettici sono destinati a salire, peccato che l’occasione delle elezioni europee sia stata sprecata, ormai se ne riparlerà tra 5 anni, sempre che gli eventi non intervengano prima, portando qualche stato all’opzione 2.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 21:56

gainhunter,

1) Impossibile, i parassiti sono troppi.
2) Non è possibile, i parassiti non lo permetterebbero.
3) Fantascientifico, non è un lavoro adatto ai parassiti.
4) Fattibile se c’è la possibilità di poter aumentare i parassiti e diminuire la disoccupazione di propaganda. Ciao e auguri di Buon Anno ne abbiamo bisogno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 3 votes)

perplessa
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:17

kry@finanza,

c’è quello che hai detto tu: ACQUA – RISO – GRANO, in più porzioni di caffè e sigari cubani.. ogni cubano ha la sua tesserina con la quale va a prelevare nell’apposita tienda i generi di consumo che gli spettano, nella misura che c’è scritta là sopra, credo lo sappiano tutti. poi con la nuova era chissà, anche lì arriverà il mercato, chiedi il resoconto a mercato libero che loro vanno a fare una spedizione, ho letto

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:23

gainhunter,

A proposito ci capisci qual’ cosa o meglio c’è qualcosa di strano http://www.cmegroup.com/tools-information/lookups/advisories/ser/files/SER-7258.pdf

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 30 dicembre 2014 at 22:47

perplessa@finanza,

A Cuba un economia chiusa in un isola la tessera può essere sufficiente. A livello globale mi piacerebbe un sistema Food – Standar poi come tutte le cose potrebbero esserci dei malfunzionamenti ma probabilmente si limiterebbero le speculazioni.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -2 (from 2 votes)

perplessa
Scritto il 30 dicembre 2014 at 23:48

kry@finanza,

guarda che scherzavo..il sistema cubano non funziona. poi può darsi pure che i cubani siano meno stressati di noi. una cubana mi ha detto: i cubani fanno finta di lavorare, e il governo fa finta di pagarli. se la gente non si facesse manipolare rinunciando ad esercitare il proprio potere ci sarebbero dei punti di equilibrio per i quali le risorse sarebbero ripartite in maniera sufficientemente equa, ma siccome non è così, ci saranno sempre oligarchie dominanti. quelle del passato o quelle di cui stiamo parlando ora.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

draziz
Scritto il 31 dicembre 2014 at 07:38

perplessa@finanza,

L’idea della regolamentazione del cibo, in funzione del censo e della necessità di “Stato”, è una scelta legata a regimi autoritari…
L’oligarchia dominante non può lasciare alla libera iniziativa ed alle “pulsioni individualiste” il governo e soprattutto lo sfruttamento delle risorse.
Specie su un pianeta dove il numero di abitanti (soprattutto nelle zone più povere e “lontane” dal Credo ritenuto “ufficiale”) cresce al ritmo di decine di milioni ogni anno.
Pensate che lasceranno crollare la costruzione (la stalla) e lasciar scappare “liberi” buoi, pecore e tutto il loro potenziale di generazione di ricchezza?
Personalmente la vedo in un altro modo e l’esempio della tessera annonaria, tipica del tempo di guerra, già mi ronza in testa soprattutto per… l’età della pensione e magari accompagnata da una svolta autoritaria, al fine di proibire “ai cittadini” di ferirsi con le loro mani…
Fantascienza? Speriamo…

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

gainhunter
Scritto il 31 dicembre 2014 at 08:15

kry@finanza,

Non lo sapevo, a prima vista può essere semplicemente fatta per frenare quella speculazione che ogni tanto succede sull’oro (quei movimenti segnalati da rischiocalcolato), d’altra parte stiamo parlando di movimenti di 100$ su 1100$, cioè l’8%, e anche BorsaItaliana prevede meccanismi di monitoraggio e sospensione per movimenti di entità simile. Se ci sia dietro qualcosa di più non saprei, non credo che si possa dire con certezza “introducono la Rule 589 perchè sanno che succederà qualcosa”.
Se ci sono dei player importanti che possono manovrare il prezzo, non è detto che siano gli USA a voler introdurre questa regola, può essere semplicemente il CME che fa il suo lavoro in qualità di fornitore di un servizio di scambi. Però non sono esperto di regolamenti e di oro, quindi prendilo come un parere di un comune investitore che si fa domande e formula ipotesi.

Buon anno anche a te e a tutti gli altri. E un augurio speciale per te, Kry, che il 2015 ti porti sto benedetto impianto fotovoltaico ;-)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 31 dicembre 2014 at 12:21

gainhunter,

Il link l’ho preso proprio da R.C. grazie a Nuke the whales un microbloggher con un suo blog http://liberticida.blogspot.it/ che riporta tutto li. Tanti Auguri anche a te Gainhunter e spero che per I.F. sia veramente l’anno buono. Grazie. Ciao.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 31 dicembre 2014 at 12:26

perplessa@finanza,

L’immaginavo , non ne ero sicuro. Auguri di Buon anno.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+