Cerca nel Blog

CINA corre ai ripari con il QE alla cinese per finanziare la bolla speculativa

Scritto il alle 11:15 da Danilo DT

borsa-cinese-speculazione

Tutto il mondo è paese. E se si pensava che il quantitative easing fosse un “modus operandi” caratteristico delle banche centrali occidentali ci si sbagliava di grosso.
E’ noto a tutti (in particolare ai lettori di I&M) cosa sta accadendo sui listini cinesi. Borse con alta volatilità, e ripercussioni su commodity e immobiliare. Le istituzioni sono subito corse ai ripari, dapprima con la sospensione di buona parte dei titoli quotati, poi costringendo addirittura certe società al riacquisto delle azioni proprie (alla faccia del libero mercato!) e poi con interventi diretti sui mercati stessi. Ma in che modo? Oserei dire “all’americana” anche se con caratteristiche decisamente originali.

La banca centrale finanzia con forti iniezioni di liquidità il sistema, con una politica monetaria estremamente espansiva al fine di sostenere I mercati finanziari ed evitare il tracollo.
Per farla breve, si stanno inventando le cose più strane per anestetizzare e bloccare artificiosamente uno scenario che si stava facendo molto complesso. In molti stanno ribattezzando questa strategia come il QE alla cinese. In realtà è molto più simile ad un’iniziativa intrapresa per stabilizzare i mercati (stile post default LB). Il QE è fatto per sostenere la crescita e quindi con finalità differenti. Ma alla fine, l’oggetto è lo stesso: inondare i mercati di liquidità e finanziare la speculazione.
Perché alla fine di questo si tratta.

Alcune fonti parlano addirittura di un intervento della PBoC direttamente sul mercato azionario tramite la China Securities Finance Corp.

The move by the People’s Bank of China to lend to China Securities Finance Corp to fund stock purchases similarly casts the central bank as buyer of last resort for assets shunned by investors in the open market. Both forms of intervention expand the money supply.
“This is not exactly the US Fed style of QE, but serves the same purpose of stopping market panic and a selling chain reaction through unconventional policies and market interventions,” says Dong Tao, head of Asia ex-Japan economics at Credit Suisse. (FT) 

Io non so come potete interpretare voi questa presa di posizione. A me sinceramente non fa proprio un bella impressione. Un’operazione indirizzata praticamente SOLO a sostegno dell’equity. A sostegno della bolla speculativa.
Quindi potete vedere, cari amici, che ci troviamo con una BCE chiaramente molto espansiva, una FED ed una BOE ai box in attesa di sviluppi, una BOJ che inietta liquidità da tempo romai e continua imperterrita ed infine un grande player chiamato PBOC che si propone come nuovo grande protagonista.
Eccovi la cartina della bolla. Noterete che l’impatto della PBOC non è poi così insignificante sulle dinamiche globali.

Bilanci banche centrali a confronto

Bilanci banche centrali a confronto

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email ([email protected]).

NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
CINA corre ai ripari con il QE alla cinese per finanziare la bolla speculativa, 10.0 out of 10 based on 1 rating
5 commenti Commenta
idleproc
Scritto il 9 luglio 2015 at 13:31

Prese tutte le banche centrali insieme… o sono stati davvero bravi… oppure…

Considerando il “segnale” evidenziato da Draziz del BDI che avevo scartato come “una rondine non fa primavera” in effetti… basterebbe che ripartisse il ciclo nell’economia reale e i problemi finanziari si diluirebbero nel tempo permettendo soluzioni soft.
Finora i guadagni sono stati nel virtuale e una specie di lotteria.

Ci vorrebbe un bel boom anni ’60, anche da un punto di vista psicologico di percezione del futuro, un’altra vita… non un altro tipo di BOOOM.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

aorlansky60
Scritto il 9 luglio 2015 at 15:01

Nel caso della Cina ho sottomano qualche dato e documento scaricato dalla rete, che dicono che negli ultimi 12 mesi una banca centrale eccessivamente accomodante, per cercare di dare spinta all’economia locale

(che evidentemente non marcia come vorrebbe la stessa PBOC, e questo dovrebbe essere motivo di preoccupazione mondiale dato che si tratta della Cina e non di un pinco pallino qualsiasi, se è vero che per la Cina quest’anno è messa in discussione la crescita al consueto livello del 7%)

ha pompato nel sistema qualcosa come $ 350 mld… buona parte di questo volume è andato a confluire verso gente che ha le idee chiare sull’uso da farne : questi (che potrebbero essere comparati ai classici speculatori di “prima linea” che a NYC nel 29 operavano col MARGIN offrendo prestiti al parco buoi sottostante affinchè partecipasse alla FIESTA ma di fatto ingrassando i primi, cioè gli speculatori di “prima linea”) hanno messo in moto un meccanismo che consente ad una frotta elevatissima di risparmiatori privati di aprire conti online ed indebitarsi per poter scommettere a loro volta… la conferma è che nei primi 6 mesi del 2015 si è registrata in Cina una cifra iperbolica di nuovi conti dep titoli aperti da parte di privati (la stima parla di 90 milioni di nuovi soggetti -illusi dalle favole a loro raccontate dai volponi- e improvvisatisi trader che giocano letteralmente con i titoli azionari e con il fuoco, ignari del pericolo)…

Da notare che quel volume messo in circolo equivale all’intero debito della Grecia.

I cinesi non hanno inventato nulla di nuovo, hanno semplicemente messo in moto il classico meccanismo GIA’ VISTO PRECEDENTEMENTE ALTROVE che crea l’effetto leva che come prima conseguenza gonfia una bolla speculativa.

niente di nuovo sotto la luce del Sole, solo soprendenti analogie col passato (a leggere quanto riportano le cronache dalla Cina del recente -30% in una sola settimana del SSE Composite di Shanghai che ha sgonfiato di 1/3 l’indice, sembra di essere riportati indietro nel tempo in altri luoghi, per chi conosce le relative storie…)

Le bolle finanziarie di solito raggiungono un massimo; poi, quando gli artefici VERI decidono di averci guadagnato abbastanza danno il via alle vendite (massicce e simultanee) lasciando col cerino in mano gli ultimi entrati, solitamente quegli sprovveduti ingenuamente convinti che il trend non poteva che continuare al rialzo e convinti a comprare all’ultima ora sui massimi… storia già vista.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Scritto il 9 luglio 2015 at 22:56

CONSIGLIO

C. Gascoigne (Global Financial Integrity), “US$400 billion smuggled into China from Hong Kong through trade misinvoicing since 2006″ – January 7, 2014

http://www.gfintegrity.org/press-release/us400-billion-smuggled-into-china-from-hong-kong-through-trade-misinvoicing-since-2006/

Nel link – in fondo, in “Notes to Editors” – trovereTe anche altri due articoli, i quali rimandano a dei reports/papers: sono il numero 2 ed il numero 4.

BUONA LETTURA – soprattutto, per chi vuole capire la genesi ed il relativo retro-terra di quello che sta/Te osservando (ma NON VEDENDO, REALMENTE!), in queste settimane (passate, presenti ed anche future – COME SEMPRE, REALMENTE!).

…” C’è Qualcuno di buon senso che creda che Ci siano Uomini i cui piedi siano più in alto delle Loro teste?

Che il grano e gli alberi crescano verso il basso?

Che la pioggia, la neve e la grandine cadano verso l’alto?

Io resto senza parole verso Coloro. “…

Lattanzio (Lucio Cecilio Firmiano, filosofo), II° – III° d.C. (circa)

Surfer © サーファー l O-O REALMENTE l

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

kry
Scritto il 9 luglio 2015 at 23:42

aorlansky60:

” … ha pompato nel sistema qualcosa come $ 350 mld… buona parte di questo volume è andato a confluire verso gente che ha le idee chiare sull’uso da farne ….. Da notare che quel volume messo in circolo equivale all’intero debito della Grecia. ”

Ma 350 non sono quelli che l’Italia ha pagato d’interesse sul debito negli ultimi 5 anni ?

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

idleproc
Scritto il 10 luglio 2015 at 00:15

@finanza,

Grazie.
Grande.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!
outlook-2017-iam

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Commenti recenti
  • [email protected] su PETROLIO: alert quotazione. La Russia vede quota 40$ nel 2017
  • [email protected] su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • paolo41 su PIAZZA AFFARI: chiuso il GAP, e ora quindi si può tornare a salire!
  • [email protected] su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • [email protected] su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • [email protected] su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • [email protected] su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • gainhunter su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • Lukas su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO
  • gainhunter su UFFICIALE: è SOLO COLPA dell’EURO

Google+