CDS: convergenza in attesa del voto tedesco

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

a confronto: e paesi solidi dell’Area Euro.

Tantissimi sono i fattori che vanno ad influire sulla curva dei tassi. E sono fattori non solo economici, ma (ultimamente) soprattutto politici.
E se si muove la curva dei tassi, si muovono anche i . Proprio a proposito dei Credit Default Swap, notavo stamani che tra i vari paesi europei in difficoltà, esclusa la Grecia che è un discorso a parte, ci troviamo con quotazioni che tendono a convergere. Nella fattispecie si evidenzia un peggioramento di Spagna ed Italia ma un miglioramento di Irlanda e Portogallo.
Qualcuno sta iniziando a vedere un rischio molto simile tra i vari PIIGS dell’Eurozona?

Si tratta di un caso o di un aperitivo che porterà ad una convergenza dei prezzi dei CDS dei vari paesi? E questo sta a significare la possibilità di ritrovarci un bel giorno con… un rischio similare tra certi paesi?
Fantafinanza, non c’è dubbio, Certo che questo movimento potrebbe essere giustificato solo dalle aspettative sull’Euromeeting del 6 settembre e soprattutto sulle speranze di voto positivo della Corte costituzionale tedesca sull’ESM il giorno 12 settembre. In altri termini, potrebbe essere il frutto delle aspettative su

LOOK THIS… http://intermarketandmore.finanza.com/files/2012/08/eventi_settembre­_2012_mercati1.png

 

Intanto guardatevi il grafico e notate anche voi la convergenza. Ovviamente paesi come Germania e Norvegia messa per provocazione) sono ancora di un altro mondo. La Francia in marginale peggioramento ma di certo i rischi stanno ben altrove…

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.3/10 (4 votes cast)
CDS: convergenza in attesa del voto tedesco, 8.3 out of 10 based on 4 ratings
  1. Grecia: in attesa del voto del Parlamento
  2. VIX: AREA DI CONVERGENZA
  3. GRECIA: scenari possibili dopo il voto in Parlamento
  4. Banche e FOMC: attesa per gli eventi clou del periodo
  5. In attesa di direzionalità

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 2)Commenta

  1. atomictonto scrive:

    Scusa DT come sai non sono un tecnico nè tantomeno un graficista ma a me sembra che la barra inferiore sia un tantino troppo storta, allineandola al minimo del 15 Marzo dovrebbe essere molto più orizzontale.
    Con una barra più corretta e orizzontale il discorso è ben diverso secondo me, si nota uno schiacciamento verso il basso dei CDS dei PIIGS e proiettandole si può immaginare un ritorno degli stessi in “area Francese” tra 8-12 mesi.
    Ovviamente è una considerazione personale da neofita :oops:
    Saluti :-)

  2. In realtà qui non si tratta di analisi tecnica. Il grafico voleva illustrare uno schiacciamento vero il basso ed una convergenza dei vari CDS. Verso la Francia? presto per dirlo. Intanto direi verso l’Italia-Irlanda)
    QUEsto potrebbe ssere secondo me un segnale che il mercato “subodora” la possibilità concreta di qualche alchimia “salva spread” che vada a proteggere il debito dei PIIGS (grecia esclusa). ma forse sto solo fantasticando. E’ un parere personale of course!!!