Cerca nel Blog

BTP niente panico

Scritto il alle 12:29 da gremlin

Oggi qualcuno lo chiama BTP day; chi acquista oggi BTP è esentato dalle commissioni. Che si fa, allora vendiamo oro e compriamo debito a lunga scadenza perchè ci offrono lo sconto dello zerovirgolatrepercento (0,3%)?
No, secondo me non è giusto investire in BTP solo per questo motivo, prima di prendere qualunque decisione occorre essere razionali e vaccinati dal clamore mediatico-disfattista. Non entro nel merito delle finanze italiche e nei meriti di questo o quel governo, voglio solo sottolineare che il panico si può domare soprattutto quando è alimentato dalla speculazione internazionale sulla base di illazioni e di contrastati interni all’eurozona.

Situazione
Il Tesoro nell’ultima asta ha dovuto piazzare titoli a due anni con rendimenti lordi che per un attimo hanno superato l’8% circa il 4% in più rispetto all’asta del mese scorso mentre il mercato prezzava il btp 10 anni intorno al 7,2%.
Quando i rendimenti dei titoli a breve si avvicinano o superano quelli con scadenze maggiori (il nostro riferimento è sempre il decennale) allora significa che i grossi investitori e TRADER hanno deciso che l’Italia potrebbe non avere in cassa soldi sufficienti per il rimborso e quindi è a MAGGIOR rischio di insolvenza sul breve periodo. Con questo scenario l’Italia:
– o dichiara un default parziale (cosa che nemmeno la Grecia ha fatto pur avendo rendimenti a breve del 300%)
– oppure deve ricevere aiuti “esterni” ovvero finanziamenti da istituzioni come FMI, BCE e/o fondo europeo che io per semplicità di pronuncia chiamo FESS…
Ma c’è anche la seria possibilità che i grossi investitori e trader si sbagliano e l’Italia ce la farà da sola a rimborsare tutto. Magari con un prelievo forzoso sui nostri c/c, ma i debiti e i danni erariali contratti dai nostri governanti dell’ultimo decennio verranno comunque onorati e compensati senza finire nel tritacarne del FMI.
E perchè dovrebbero sbagliarsi? In più di un’occasione Dream ci ha dimostrato con conti alla mano che l’Italia non è compromessa come Irlanda, Portogallo e Grecia che hanno già avuto aiuti finanziari.
I grossi trader, ovvero la speculazione internazionale “organizzata”, non sbagliano mai a priori perchè sono loro che muovono i prezzi di mercato e non gliene frega proprio niente di sapere se l’Italia ce la farà da sola o no: hanno deciso di shortare euro e btp fintanto che non verrà dato un convincente segnale di ripresa dell’eurozona. E stiamo parlando di segnale politico, perchè la vera crisi del momento sono i contrasti interni fra germania e gli altri.
Cosa fa la speculazione col permanere dell’incertezza? shorta l’euro e shorta i più deboli del momento, Italia in primis che voleva chiudere il Parlamento ad agosto per ferie e per pellegrinaggi in terre sante, e poi anche la Francia in odore di downgrading.
I grossi investitori, ad esempio i fondi, non hanno alcun interesse a deprimere gli asset dei loro portafogli ma sono costretti ad adeguarsi sottopesando i BTP per limitarne l’impatto negativo sul valore delle quote. Le banche che investono (non quelle che fanno trading organizzato) devono invece fare i conti anche coi vari criteri che fissano i loro parametri di solidità patrimoniale e quindi liquidano anche loro, magari solo con finalità precauzionali.
Ma il risultato non cambia: ribassi vistosi dei prezzi e rialzo preoccupante dei rendimenti italici. Tutto questo su IPOTESI e non su certezze,

Cosa fare
Chi non si fida della classe politica italiana e soprattutto non si fida del sistema produttivo italiano farebbe bene a liquidare tutto e chiedersi perchè nel passato aveva comprato BTP: prima si fidava e ora no? allora è giusto liquidare tutto e reinvestire in altro modo ben sapendo che la liquidazione comporta una perdita secca.
Chi invece ha fiducia (è sufficiente vedere il bicchiere mezzo pieno) e non ha liquidità da investire, non faccia nulla e resti in attesa di cedole e rimborsi,
Chi ha fiducia e ha anche liquidità da impiegare scelga i bot trimestrali con comodo e soprattutto non prenda a scatola chiusa i suggerimenti che possono dare gli impiegati di banca, potrebbero far comprare i loro bond.

Vi ricordate qualche settimana fa, l’eurosummit? il giorno dopo azionario a +7%, e perchè? avevano ben mangiato e bevuto e la Merkel allora non metteva i bastoni fra le ruote? cosa è successo dopo, a questo sformato di donna, per farle cambiare idea? sondaggi sulle prossime elezioni politiche?
su queste cose la speculazione organizzata va a gonfie vele e senza che sia cambiato nulla nella sostanza, solo potenza delle parole…
Se vendete oggi (in grossa perdita) i vostri titoli di Stato pensate sempre che c’è qualcuno, probabilmente una banca, che compra. Se poi tutto finisse a pacche sulle spalle sai che affaroni si sono fatte le banche a seminare panico e raccogliere rendimenti del 7/8%?

Sostieni I&M! Il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!

Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Lascia un commento
gremlin

BTP migliora leggermente e bund continua a scendere rendendo più sopportabile lo spread

BTP 7,08% – BUND 2,31% = 477

francesi vicini ai massimi a 3,58%

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:34
estx

Assolutamente d’accordo. Soprattutto ultima parte.
Basta osservare a debita distanza e con un pizzico di cinismo.
In fondo è così banale.
:roll:

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:46

Tu pensa la BCE, che oraccoglie denaro (versatogli dalle banche) allo 0.5% ecompra titoli al 7%… Non male come hedge funds vero? Sarò la tematica di un post di oggi pomeriggio…

STAY TUNED! e come sempre Grande Gremlin!

:D

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:48
gremlin

Dream Theater,
estx@finanza,

:D

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:54
gremlin

questa è di Mazzalai, ormai nostro vicino di casa:

“Una vera e propria campagna mediatica del terrore economisti sconosciuti sbucati dal nulla analisti indipendenti improvvisati politici giornalisti servi del sistema che sino a ieri suggerivano a gran voce che tutto era finito, suggerivano di investire su corporate high yield strutturati assicurativi azioni fondi comuni e via dicendo decimando i portafogli degli italiani. Oggi suggeriscono di scappare dai titoli sovrani e addirittura da sovranazionali come Bei & Co. Idioti! Un pollaio che starnazza la fine dell’euro la fine dell’Italia la fine della razionalità fondamentale!

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:55
john_ludd

Bene era ora che anche questo blog scrivesse queste cose. Mentre la gente comune e anche tanti operatori finanziari non sanno come funziona il sistema monetario, i grandi banchieri lo sanno benissimo. In un mondo oberato di debiti inesigibili di cui quindi le banche sono piene e con una deflazione da debito che andrà avanti per molti anni c’è poca trippa per abbellire i bilanci di istituzioni finanziarie fallite. E allora ecco che le banche tedesche con la complicità della signora merckel e della bundesbank pompano il valore dei bund in modo che il mark to market abbiamo delle belle rivalutazioni contabili che nulla cambiano sulla cassa mentre altri giocano con cds da una parte e acquisti di titoli a sconto dall’altra. nella classifica dei debiti peggiori la classifica è sempre questa da che mondo è mondo 1) peggiore=debito bancario che è l’imbuto del mondo 2) debito privato 3) migliore=debito del governo che può sembre essere rimborsato creandolo dal nulla. Nel caso dell’euro x ora non è vero ma o la BCE fa la banca centrale oppure si torna alle monete nazionali ma vale sempre quanto esposto

Scritto il 28 novembre 2011 at 12:57
manuel.finanza

john_ludd@finanza,

STRATEGA Gremlin …hai colpito ancora con il tuo intervento. cosi chiaro …grazie

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:03
ob1KnoB

Pensiero laterale
Da giorni si susseguono comunicati: Banche inglesi- venduto piigs; Banche francesi e tedesche- diminuita esposizione Italia; Banche asia e Japan azzerato il rischio….
Ma, a parte Bce e Pimco, chi ha comprato? e perchè?….

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:34
alfio200

“Se vendete oggi (in grossa perdita) i vostri titoli di Stato pensate sempre che c’è qualcuno, probabilmente una banca, che compra. Se poi tutto finisse a pacche sulle spalle sai che affaroni si sono fatte le banche a seminare panico e raccogliere rendimenti del 7/8%?”

Alcuni economisti avevano prospettato questa ipotesi già parecchi anni fa. Sicuramente, la cosa ha senso anche perchè alle banche (europee e non) potremmo aggingere fondi di investimento e fondi pensioni (sempre europei e non). In un periodo con l’euribor all’ 1% avere in saccoccia titoli che rendono il 6-8% permetterebbe alle banche di confezionare obbligazioni con rendimento del 3-4% (senza rischi) che attirerebbero altro denaro fresco. In più, avrebbro titoli pagati 90 (se non 85) che a scadenza farebbero incassare 100.

Aggiungerei che il tutto richiederebbe, a mio avviso, la collaborazione di ambienti italiani: ritardi (intenzionali) nelle riforme, ad esempio. Anche qui, ci sarebbe chi si assicurerebbe un ottimo investimento, senza rischi (per chi in anticipo sapesse che piega prenderanno gli eventi).

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:43
salva73

qualcuno ha 1 minuto da perdere per spiegarmi una cosa?
stamattina asta btp.
” Il rendimento dei Btp 15 anni indicizzati all’inflazione dell’area euro è schizzato al 7,3%. L’incremento rispetto all’asta precedente è pari al 2,7%. In totale il ministero dell’Economia ha collocato titoli con scadenza 15 settembre 2023 per 567 milioni di euro a fronte di una domanda pari a 1,224 miliardi.”
Come funziona? se la domanda è così alta perchè i tassi non sono più bassi?
Quello che avevo capito era che per vendere si doveveno alzare i tassi…

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:48
bergasim

ob1KnoB@finanzaonline,

Pimco non compra btp aspetta, ha comprato recentemente ma poca cosa

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:52
gremlin

salva73@finanza,

i prezzi d’asta sono allineati ai prezzi di mercato, non possono essere diversi, e la domanda alta conferma che questi rendimenti sono al momento considerati “corretti” e forse anche un buon affare

Scritto il 28 novembre 2011 at 13:59
redbull

Ciao ragazzi! Come Salva73 anch’io vorrei chiedere a qualcuno del blog una spiegazione precisa sul perchè la domanda delle aste dei titoli di stato è sempre superiore all’offerta e perchè questo non fa si che i rendimenti scendano. Non potrebbe il tesoro “rischiare” un po’ di più per vendere il nostro debito a rendimenti inferiori?

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:13
gremlin

redbull,

forse non si vuol rischiare
forse fa piacere dire che l’asta è andata bene perchè la domanda ha superato l’offerta
forse hanno sbagliato prezzo…
forse il prezzo era corretto, ma solo per i primary dealer che poi vendono sul secondario

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:19
redbull

Quello che mi fa incazzare è che in giornate come queste la nostra borsa dovrebbe fare il doppio delle altre, visto a che livelli si trova rispetto alle altre… Invece quando c’è da scendere fa sempre peggio di tutte, quando c’è da salire fa come la altre… Ma vaffanculo!Scusate lo sfogo :evil:

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:22
redbull

Il mio PF sostiene che se sistemeranno in maniera convincente le cose la nostra borsa sarà quella che farà meglio di tutte perchè è quella che ha perso di più e quindi ha molto più terreno da recuperare, anche per il fatto non trascurabile dell’avere molte banche nel paniere che inevitabilmente hanno sofferto di più. Vi cosa ne pansate? Ragionamento sensato? A me pare abbastanza possibile come scenario…

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:27
candlestick

Questo é un bell’articolo! Bravo gremlin!

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:27
ob1KnoB

redbull,

redbull:
Il mio PF sostiene che se sistemeranno in maniera convincente le cose la nostra borsa sarà quella che farà meglio di tutte perchè è quella che ha perso di più e quindi ha molto più terreno da recuperare, anche per il fatto non trascurabile dell’avere molte banche nel paniere che inevitabilmente hanno sofferto di più. Vi cosa ne pansate? Ragionamento sensato? A me pare abbastanza possibile come scenario…

:mrgreen::mrgreen: indubbiamente il tuo PF è…….’diverso’

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:48
redbull

ob1KnoB@finanzaonline: redbull, indubbiamente il tuo PF è…….’diverso’

“Diverso” = a ? Pazzo, coraggioso, contrarian, impreparato, illuso ???

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:55
leone51

Ciao a tutti sono un nuovo vecchietto ed inesperto del blog.

Vi do la buona sera e vorrei chiedere una cosa su Lucas.

Che ho visto che scrive COT REPORT?

Volevo chiedere cosa ne pensava del rialzo di oggi ?

Ciao a tutti

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:57
gremlin

redbull,

scusa, ma con tutti gli azionari che esistono proprio sul mib il tuo PF ha detto di andare long? non gli è venuto il sospetto GUARDANDO IL GRAFICO DI LUNGO PERIODO che il mib è perfetto SOLO per i ribassisti? e diversificare un po’ ALMENO su germania e USA non l’ha suggerito?
Io sono certo che i cassettisti felici OGGI sul MIB, salvo poche eccezioni come Vichingo ( :mrgreen: ) sono una razza praticamente estinta

Scritto il 28 novembre 2011 at 14:58
john_ludd

Io non credo sia corretto pensare in termini di “sistemare le cose” perchè globalmente pensando non c’è niente che possa essere facilmente sistemato. L’eccesso di globalizzazione ha distrutto intere filiere industriali in occidente, cancellato decine di milioni posti di lavoro e ha sostituito questo con la libera circolazione di capitali in leva. Tutto è collegato, i capitali di un paese non si devono sparpagliare x il mondo più di tanto. E’ insano e a tutto vantaggio di uno 0,0001 % di uber banchieri e finanzieri. Si deve tornare a un mondo assai più equilibrato e ci arriva o in modo ordinato o in un crack biblico nel quale nulla di finanziario si salva. Nel frattempo che gli esseri umani continuano a masturbarsi con la finanza problemi di dimensione e rilevanza di tipo estintivo si aggravano sempre più. E’ assodato che se anche da domani i consumi di idrocarburi vanno a zero per inerzia la temperatura salità di circa 2 gradi da qui a fine secolo, fino 5,5 gradi se invece tutto continua as usual. Ma chi ha la mente così ristretta da preoccuparsi solo dell’andamento dei mercati termometro di un mondo impazzito, che vuoi mai che gli freghi dei potenziali miliardi di morti fra 50 anni

Scritto il 28 novembre 2011 at 15:23
estx

leone51@finanza
Anche io attendo l’analisi di Lukas…ma non si è visto… :roll:

Scritto il 28 novembre 2011 at 15:24
pinco14

Bellissimo articolo
Finalmente un pò di ottimismo nel catastrofismo generale (vedi WSItalia e qualche altro…)
Io i Btp ce li ho (anche se comprati purtroppo a prezzi legg superiori agli attuali) e me li tengo stretti
http://intermarketandmore.finanza.com/wp-includes/images/smilies/icon_wink.gif

Scritto il 28 novembre 2011 at 15:25
bergasim

john_ludd@finanza,

Tra 50 anni vivremo su amrte io ho hià comprato una villa con vista mare
:mrgreen:

Scritto il 28 novembre 2011 at 15:40
gremlin

pinco14@finanza,
bergasim,

:D

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:23
ob1KnoB

redbull: “Diverso” = a ? Pazzo, coraggioso, contrarian, impreparato, illuso ???

Parafrasi
‘La mia banca è differente’
Direi manierista

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:24

La mia banca è differente o …la mia banca è indifferente? :mrgreen:

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:25
gremlin

Dream Theater,

visto che Lukas non c’è rispondi tu a
estx@finanza,
leone51@finanza,

o rispondo io? :?:

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:27

:-) Fai pure!

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:31
ob1KnoB

Dream Theater:
La mia banca è differente o …la mia banca è indifferente?

:mrgreen:
o meglio ancora
‘la mia banca è in differita’

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:37
gremlin

DREAM sì sì, ridi pure, lo so che sei ben felice di evitare certe risposte… :mrgreen:

allora, signori e signore, lo spike odierno non è sufficiente per negare il downtrend di brevissimo con caratteristiche impulsive inziato il 16 novembre
su sp500 cluster di resistenze a 1210, superate le quali si può parlare di inversione (sempre di brevissimo periodo)
perchè oggi ci sono stati i fuochi d’artificio?
perchè la speculazione organizzata così ha deciso
forse perchè chi ha fatto trapelare l’ipotesi dell’aiuto FMI all’italia, notizia per ora senza fondamento, voleva dare un messaggio ai big traders che oggi si prende profitto
venerdì i media ci hanno fatto due neuroni GROSSI COSI’ sulla morte dell’euro e relativo sprofondamento dell’azionario, e oggi che in area euro non è successa nulla non daranno alcuna spiegazione perchè non sanno lontamente cosa sia HFT darkpool PPT e MANIPOLAZIONE

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:44

    Nooooo..

    intendevo rispondere su Lukas e non sull’operatività!
    Ero infatti curioso di vedere cosa avevi inteso… (leggermente crudele…)

    Scritto il 28 novembre 2011 at 16:58
battista

Dream Theater:
Confermo pure io LUKAS, se ci sei batti un colpo!!!

ciao DT

i COT escono questa sera per via del Ringraziamento

ciao , un saluto

Scritto il 28 novembre 2011 at 16:51
ficrome

Scusate , ma se torniamo allalira e svalutiamo, non sarebbe lungiminante investire oggi in un fondo con moneta estera , aspettare la svalutazione e rientrare successivamente ? Ditemi se dico fregnacce.
grazie

un saluto

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:07
gremlin

non perderti questo
http://intermarketandmore.finanza.com/soldi-all-estero-conviene-37240.html

fra i commenti troverai molte risposte ma i fondi lasciali stare, sono milioni di milioni, o sei un vero esperto e vai scegliere quei pochissimi che meritano oppure lascia stare i fondi

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:15
manuel.finanza

battista,

Tutti in attesa del COT…ma mi domando se il COT e la bussola del trend ?
penso lo studio anche di altri indicatori (che lo lascio ai piu esperti)
puo rafforzare come conferma la direzione che si intravede con il COT

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:20
bergasim

Security Type:Rate
Italy Govt Bonds 10 Year Gross YieldAdd to Portfolio GBTPGR10:IND 7.23000 0.03100 0.43%

Gran btp day un apio di p…e

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:20
battista

manuel.finanza@finanza,

ciao

no , per come lo valuto io , non e’ la bussola , non ha valore ” anticipatore ” del trend ( che e’ quello che interesserebbe un po’ a tutti , credo )

una volta determinata la strada , la segue e la conferma

ma , specialmente nei periodi di congestione e scarsa direzionalita’ , non da’ indicazioni attendibili

ciao , un saluto

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:31
manuel.finanza

battista,

grazie Battista
in tanto l intervento di Gremlin che si espone x me e utillissimo e lo ringrazio

Scritto il 28 novembre 2011 at 17:39
gremlin

l’ultima e poi saluto ringraziando tutti per la partecipazione :-)

sto notando da qualche ora DECORRELAZIONE fra azionario scoppiettante e valutario + bond cedenti: mentre l’azionario ha imbarcato il solito parco buoi per fare il top intraday più alto possibile (è il gioco dello scambio del cerino acceso), i big allentano la pressione su eurusd e bond usa e tedeschi; impressionante (per me) il RECUPERO DEL BUND e pure il TBond che è arrivato a perdere quasi l’unoemezzo% ora perde lo zeroquaranta.
C’è pure un gapup aperto oggi su sp500 che non s’è visto nemmeno durante il rally di halloween (quello del 4 ottobre)
Due cose:
– o siamo all’inizio di un nuovo imponente rally questa volta sacro perchè natalizio
– oppure oggi è bull trap e la settimana si chiuderà con nuovi minimi
le prossime due sedute dovrebbero chiarire meglio il trend di brevissimo

Scritto il 28 novembre 2011 at 18:40
ob1KnoB

gremlin,

….pacco, doppio pacco e contropaccotto…..

Scritto il 28 novembre 2011 at 18:43
estx

gremlin

Grande Gremlin.

Io intanto ho chiuso il long. Vediamo.
Di questi tempi bisogna fare MOLTA attenzione.
Queste salite (o discese) violente, sono sempre sospette. :mrgreen:

Scritto il 28 novembre 2011 at 19:08
Finalmente una grande guida indipendente per i tuoi investimenti

InvestimentoMigliore LOGO

Clicca sul logo e scoprici!

Sostieni IntermarketAndMore

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

[email protected]

Seguimi su Libero Mobilesiti Check PageRank
Google+