BOT E OBBLIGAZIONI

Scritto il alle 11:36 da Danilo DT

porcellino.jpgIn molti lo davano per molto e sepolto, ed invece il BOT gode di ottima salute. L’asta di questi giorni ha ribadito il “feeling” tra l’obbligazione statale e il risparmiatore medio, che la preferisce a molte altre forme di investimento. Richieste in asta molto superiori alla cifra disponibile, con rendimenti che però sono saliti al 3.93% per il BOT trimestrale e pari al 3.75% peri BOT annuali. Stesso discorsro possiamo farlo per gli altri titoli di Stato, i CCT ed i BTP, letteralmente andati a ruba nell’asta di ieri, con rendimenti in calo.Tutto questo è figlio di un mercato difficile. La fuga dal rischio continua ad essere il tema predominante. Il risparmiatore non vuole più rischiare e preferisce una formula di investimento che conosce e che dà la possibilità di avere rendimenti senza grattacapi.Ma oltre il BOT, cosa offre il mercato delle obbligazioni? Come si può investire il denaro in prodotti finanziari con cedola?Vi segnalo qui di seguito un paio di idee, come sempre personali ed opinabili. Così facendo spero di fare felici i tanti risparmiatori lettori “silenti” del blog che spesso mi chiedono pareri su come investire nelle obbligazioni.

Obbligazioni corporate

Il salvataggio di Fannie Mae e Freddie Mac ha dato un segnale molto positivo in un mercato che ha subito un forte rallentamento. Probabielmnte c’è del valore in questo mercato, però io preferisco giocare in difesa. La storia ci insegna che, se l’equity è in difficoltà, difficilmente il corporate riesce ad emergere bene. E poi… perché caricarsi delle grane proprio in questo momento?

Obbligazioni Paesi Emergenti

Buona la performance di queste obbligazioni, ma anche qui io preferisco stare alla alrga. Il concetto è quello del fly to quality, ovvero fuga dal rischio. Quando le cose vanno male, si tende a vendere tutto quanto ha del rischio intrinseco. Comprese anche le obbligazioni emergenti. Quindi chi punta su questi bonds potrebbe subire un’elevata volatilità nelle prossime settimane. Per carità, potrebbe anche essere una scommessa vincente. L?importante è solo che chi acquista questi bond, sappia solo a cosa va incontro.

Titoli di Stato

In linea di massima sono l’asset class da preferire in questo momento di mercato. Nei prossimi giorno farò un’analisi più approfondita della curva dei tassi e delle prospettive inflazionistiche. L’unica cosa che mi sento di dire è di non esagerare con duration troppo elevate. Quindi approfittare dei CCT sotto la pari, BTP con scadenze prudenzialmente non oltre i 3 anni ed eventualmente qualche buon bond legato all’Euribor, facendo molta attenzione però all’emittente.

Spero che questo piccolo vademecum possa esservi utile.

STAY TUNED!

-Avviso per I lettori-
Se ritieni interessante e utile questo post o altri articoli del blog CLICCA QUI per capire come sostenere l’iniziativa.
Grazie e buona lettura!DT

  

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Come vorresti I&M?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+