BORSA USA: ora i nodi vengono al pettine (con un occhio agli HY)

Scritto il alle 15:48 da Danilo DT

NYK509_MARKETS-STOCKS-_0304_11.JPGDopo tante parole e tante ipotesi, finalmente capiremo come stanno le cose in ambito di utili societari per la borsa USA.
Se già abbiamo avuto nei giorni scorsi delle importanti trimestrali, oggi avremo a che fare con i dati in uscita da tre mostri sacri, che hanno secondo il mio punto di vista, un’importanza tale da essere addirittura considerati come dei benchmark nel loro settore. E quindi, se i numeri in uscita fossero peggiori ( o migliori) di quanto previsto, l’effetto sarebbe importante (al rialzo o al ribasso) per tutto il mercato in generale.
I tre mostri sacri sono :

INTEL: benchmark per il settore hi tech
JP MORGAN: benchmark per il settore bancario
J&J: benchmark per il settore consumers staples (di base)

trimestrali-spx-ottobre-2015
Facciamo quindi finta che i numeri in uscita siano migliori delle attese. Significherebbe un “upgrade” per quanto riguarda il target price, e conseguente aumento di borsa e miglioramento della capitalizzazione delle società quotate che quindi diventano più solide.

Viceversa, se i dati fossero peggiori delle attese, sarebbe tutto all’inverso. Revisione al ribasso dei target price, rischio di correzioni in borsa (ricordate cosa vi dico da anni sulle borse e su quanto siano determinanti gli utili aziendali per giustificare certe quotazioni?) e minor capitalizzaizone di borsa.

E proprio in quest’ambito permettetemi un ultimo appunto che è legato sicuramente ( e non di poco) al mondo delle commodity e dello shale oil. Anche senza trimestrali, il mercato ha già però preso una direzione, che non è propriamente eccellente. Infatti sta salendo sia il numero dei default che quello dei downgrades (tardivi) delle società di rating. Segno che qualcosa inizia ad andare storto.

E chi mi segue da più tempo, ricorderà i post dove spiegavo la correlazione (ed il ruolo anticipatore) del settore High Yield nei confronti dell’equity. Quindi, occhio alle trimestrali di oggi e anche di quelle in uscita nei prossimi giorni. Potrebbero essere determinanti per generare un importante trend di borsa.

us-junk-bond-downgrades

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (4 votes cast)
BORSA USA: ora i nodi vengono al pettine (con un occhio agli HY), 10.0 out of 10 based on 4 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+