ATTACCO alle banche italiane! (Ma lasciamo stare la politica)

Scritto il alle 13:15 da Danilo DT

attacco-banche-italiane

Banche italiane nel mirino: i credit default swap peggiorano e il sentiment sui nostri istituti crolla ai minimi. I motivi di questo attacco al nostro sistema finanziario.

Come prevedibile, dopo tanto penare arriva anche un rimbalzino in borsa. Per carità, nulla di che se rapportato a quanto visto sin d’ora.
Un rimbalzo “sulla fiducia” nell’attesa di oggi pomeriggio, quando il buon Mario Draghi, dopo il meeting BCE, risponderà alle domande dei giornalisti, dopo aver tracciato un outlook e (si spera) abbia spezzato una lancia a favore del mercato.
Anche la tensione sulle banche italiane, sembra si stia quantomeno placando. Per molti questa tensione è dovuta ad un vero e proprio attacco politico contro il sistema Italia, un attacco di tipo politico, economico e finanziario. Il fatto è che molte banche hanno perso anche il 20% in queste difficili giornate di borsa. E un esempio su tutti, MPS ha praticamente dimezzato il suo valore in nemmeno un mese.

L’attacco al sistema bancario, purtroppo, non è fine a se stesso e porta conseguenze importanti: sia a livello di sentiment ma anche di mercati. Infatti, ovvio, il nostro FTSEMIB che è molto esposto sulle banche, ne subisce le conseguenze. E non è un caso che la borsa italiana sia la peggiore d’Europa ormai da giorni. E poi anche il rischio di credito delle stesse banche sta peggiorando enormemente.
Il mio termometro restano i CDS, i Credit Default Swap che rappresentano un importante indice di percezione del rischio.
Questo grafico è emblematico.

Credit Default Swap banche italiane

credit-default-swap-italian-banks-banche-italiane

Tutte le banche sono peggiorate (a parte la BNL che resta stabile in fondo, essendo una banca appartenente al gruppo BNP Paribas). Ma quanto è giustificato questo attacco alle banche italiane? La risposta è semplice: sono attacchi NON giustificati, o per lo meno di queste dimensioni. Quando la speculazione si accanisce sul mercato che fa? Provate a ragionare: si colpiscono SEMPRE per primi gli asset più attaccabili, o se preferite gli anelli deboli. E cosa c’è di più attaccabile debbe nostre banche in un momento dove:

A) Non si fa che parlare del bail in
B) Non si fa che parlare del processo di salvataggio straordinario delle 4 banche
C) Non si fa che parlare delle sofferenze a 200 miliardi (dichiarati)
D) Non si fa che parlare della BAND BANK più volte chiacchierata ma mai istituita

Il mercato ha quindi avuto gioco facile affossare le nostre banche. Quindi non è un attacco politico? Secondo me no. Questa è la finanza baby, prendere o lasciare.

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…

InvestimentoMigliore LOGO

La nuova guida per i tuoi investimenti. Take a look!

Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com).
NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.7/10 (3 votes cast)
ATTACCO alle banche italiane! (Ma lasciamo stare la politica), 8.7 out of 10 based on 3 ratings
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

BCE: che ne sarà dei bond acquistati con il QE?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+