ASTA BTP ITALIA: oggi parte la nuova emissione. Ecco tutto quanto occorre sapere

Scritto il alle 08:00 da Danilo DT

Analisi delle condizioni del nuovo bond indicizzato all’inflazione Italiana. Ma conviene aderire? Le opinioni degli esperti divergono

Già nei giorni scorsi ci siamo occupati della nuova asta di titoli di stato italiani legati all’inflazione con tasso minimo, i cosiddetti BTP Italia. Si tratta della quarta emissione. Cliccate QUI e leggerete tutte le informazioni di quel post.

Tanto per cominciare, il collocamento inizia infatti oggii e terminerà giovedì 18 aprile. Venerdì scorso, 12 aprile, il MEF ha pubblicato le ultime notizie riguardo ai BTP Italia 2013 diffondendo anche il tasso cedolare annuo minimo garantito. Ritengo quindi corretto sintetizzare qui una scheda su questa nuova emissione di BTP Italia.

Scheda tecnica BTP Italia 2013

Di seguito proponiamo una scheda riassuntiva delle principali caratteristiche del BTP Italia 2013 pubblicate direttamente dal Ministero dell’Economia e della Finanze:

Emittente: stato italiano
• Rating Emittente: Baa2 (Moody’s), BBB+ (S&P’s) BBB+ (Fitch)
• Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito: il MEF ha fissato il tasso cedolare annuo minimo garantito al 2.25%.
• Modalità di collocamento sul MOT: i BTP Italia saranno collocati sul MOT in via diretta a prezzo fisso. Il loro collocamento avverrà per il tramite di due Dealers, selezionati dal MEF tra gli Specialisti in titoli di Stato, con il mandato di raccogliere gli ordini di acquisto dei BTP Italia
• Taglio acquistabile: il taglio minimo acquistabile è 1.000 euro e gli acquisti devono essere fatti in multipli di tale cifra.
• Scadenza: 4 anni. I BTP Italia scadono il 22 aprile 2017
Struttura: Il BTP Italia è un titolo indicizzato all’inflazione italiana, ovvero secondo l’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati esclusi i tabacchi.
• Cedola, modalità di calcolo e pagamento: Il BTP Italia prevede il pagamento di una cedola semestrale indicizzata all’inflazione del semestre di competenza calcolata moltiplicando il tasso annuo di interesse cedolare reale diviso due, per il capitale nominale sottoscritto moltiplicato per il coefficiente di indicizzazione alla data di pagamento della cedola.
• Rivalutazione del capitale, modalità di calcolo e pagamento: la rivalutazione del capitale avviene a scadenza semestrale, in base all’indice FOI applicato al valore nominale acquistato.
• Rimborso del capitale nominale: il capitale nominale investito è rimborsato in unica soluzione a scadenza al valore nominale non rivalutato.
• Periodo di collocamento sul MOT: i BTP Italia sono collocati sul MOT nei 4 giorni lavorativi del calendario di Borsa Italiana, dal 15 al 18 aprile 2013, salvo chiusura anticipata.
• Chiusura del collocamento sul MOT: Alle 17,30 del giorno 18 aprile 2013, salvo chiusura anticipata. La chiusura anticipata potrà avere luogo comunque non prima delle ore 17,30 del secondo giorno di collocamento, ovvero martedì 16 aprile. Nei giorni di collocamento successivi al secondo la chiusura anticipata potrà avvenire, a discrezione del MEF, non prima delle ore 13:30. Successivamente alla chiusura, anche anticipata, del collocamento, è emanato apposito Decreto di Accertamento che fissa il Tasso cedolare (reale) annuo definitivo e determina il quantitativo in emissione sulla base degli ordini di acquisto durante il periodo di collocamento sul MOT.
• Comunicazione dell’eventuale chiusura anticipata: la comunicazione dell’eventuale chiusura anticipata verrà effettuata il giorno di collocamento che precede quello di chiusura anticipata.
• Godimento e Regolamento: indipendentemente dalla data di chiusura del collocamento il godimento e regolamento avverranno il 22 aprile 2013.
• Meccanismo di fissazione del Tasso cedolare (reale) annuo definitivo: il tasso cedolare annuo definitivo dei BTP Italia sarà deciso sulla base delle condizioni di mercato del giorno 18 aprile 2013 ma comunque ad un livello non inferiore a quello del Tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito.
• Premio di fedeltà per gli investitori persone fisiche: per le persona fisiche che acquistano BTP Italia è previsto un premio fedeltà pari al 4 per mille lordo da calcolarsi sull’importo nominale acquistato non rivalutato.
• Dealers selezionati dal MEF tra gli Specialisti in titoli di Stato: Banca IMI S.p.A. e UniCredit S.p.A.3
• Co-Dealers selezionati dal MEF tra gli aderenti al mercato MOT: Banca Akros S.p.A. e Banca Sella Holding S.p.A
• Liquidità sul mercato secondario: Dal giorno del regolamento e godimento il titolo sarà negoziabile sul MOT e ne verrà garantita la liquidità attraverso l’impegno dei Dealers e di due Co-Dealers selezionati dal MEF.
• Totale Commissioni Dealers e Co- Dealers: 0,5 per mille da calcolarsi sull’importo nominale emesso non rivalutato in base alle modalità tecniche stabilite nel Decreto di Emissione
• Regime fiscale: 12,5% come per tutti i titoli di Stato. (Source) 

Queste sono le caratteristiche. Ma già immagino la domanda più cliassica che l’investitore si sta ponendo in questo momento. Ovvero…

CONVIENE ADERIRE?

Se ascoltiamo i cosiddetti “esperti”, tra cui la ben nota banca USA Goldman Sachs, i BTP Italia sono da comprare. Sia per un rendimento decoroso e sia per il bonus ottenibile detenendo il titolo fino a scadenza. La cosa che un po’ mi puzza e che questa emissione esce quasi “a sorpresa”, chiamata a gran voce dal mercato a seguito del successo (di prezzo e rendimento) delle precedenti. Che sia ancora una buona occasione per l’investitore o invece rappresenti un buon strumento di raccolta per lo Stato? Lo scopriremo solo vivendo… Intanto però non possiamo negare che un rendimento minimo del 2.25% a cui va sommata la rivalutazione da inflazione, non è poi così malvagio.

STAY TUNED!

DT

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
ASTA BTP ITALIA: oggi parte la nuova emissione. Ecco tutto quanto occorre sapere, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
Tags:   |
1 commento Commenta
Vincent Vega
Scritto il 15 aprile 2013 at 12:15

parzialmente OT:
esiste un lista delle emissioni con e senza CACs senza leggersi tutto il prospetto? (un semplice si/no)

neanche qui è visibile
http://www.dt.tesoro.it/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/scadenze_titoli_suddivise_per_anno/Titoli_di_stato_in_circolazione_31-03-2013_GPO.pdf

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

EURO: quale futuro ci attende?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Google+