Argento: Strategia per cuori impavidi

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Non possiamo certo dire che l’argento sia il metallo o la commodity più importante e determinante sul mercato delle materie prime, sia a riguardo dell’impatto sull’economia e sia per i volumi scambiati mediamente (escludendo le ultime folli settimane). Però l’argento è sicuramente l’emblema della grande bolla speculativa che da mesi stava maturando sulle commodity.

Parlare di speculazione sull’argento è quantomai superfluo. Voi tutti sapete dell’incredibile situazione dei derivati presenti, con JP Morgan grande protagonista. Sicuramente tutto ha contribuito a dare ulteriore volatilità a questa commodity, con sbalzi nell’intraday che hanno sfiorato il -10%.
Ma ora graficamente come siamo messi?

Grafico Argento

Ieri sera in TRENDS ho parlato di intermarket e anche della situazione di alcune commodity (oltre che dell’interessante scenario che sta maturando sempre in ambito intermarket). Tra queste storie raccontate, c’è anche quella dell’argento.
Secondo me il grafico è veramente molto interessante.

a) dopo aver raggiunto i massimi in area 50$, con gli indicatori in forte divergenza, parte la correzione
b) rottura della MM21
c) violazione della trendline di breve gialla, che conferma l’inversione di breve termine
d) primo rimbalzo (segnalato anche nel post “I grafici della vergogna”) fino alla MM55 per poi tornare a correggere
e) raggiungimento del punto chiave (dove ci trovaimo ora). Trendline di medio periodo e 50% di Fibonacci, con indicatori nuovamente in divergenza.

Tutto fa presupporre per il più classico dei rimbalzi tecnici, ma facciamo molta attenzione. Innanzitutto lo stop loss sotto il livello posto a 33.76$ ma anche un occhio di riguardo a quello che possiamo considerare come la resistenza chiave, ovvero l’area 38-39$. Un’area abbastanza ampia che però ci può dare la possibilità di impostare una certa strategia, ma solo ed esclusivamente per “brave hearts”. Cone questi chiari di luna, non dimentichiamolo mai, tutto è possibile…

STAY TUNED!

DT

Sostieni I&M!

Ti è piaciuto questo post? Clicca su Mi Piace” qui in basso a sinistra!


Vota su Wikio!
Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su database Bloomberg | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!) | Vuoi provare il Vero Trading professionale? PROVALO GRATIS! |
Seguici anche su Twitter! CLICCA QUI! |

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)

Commenti (n° 3)Commenta

  1. hironibiki scrive:

    Lo so è fuori post.. ma che volete farci quando ho letto la notizia mi è venuto il vomito!
    “Goldman e JPM ora puntano sui derivati sulla morte….Il tutto parte dai problemi dei fondi pensionistici Usa che gestiscono più di $23 trilioni di asset e che si vogliono assicurare contro il rischio che i propri clienti vivano più a lungo delle attese…. ”

    FONTE: http://www.wallstreetitalia.com/article/1133697/goldman-e-jpm-ora-puntano-sui-derivati-sulla-morte.aspx

    Su cosa ormai non si specula? Ma certo speculiamo anche sulla morte delle persone! CHE SCHIFO! Visto che questo è ormai l’andazzo speriamo cada presto tutto questo sistema marcio, malato e disgustoso!!!

  2. michele1977 scrive:

    sono entrato short a 37,60 usd sul silver ..ora quota 38,55 ………secondo te è un rimbalzo tecnico e potrebbe tornare a quota 35 o meno oppure è destinato solo a salire ????
    grazie tante Dream

  3. michele1977@finanza,

    Domanda: quando hai deciso di shortare l’argento, avevi uno stralcio di strategia oppure hai preferito La cosiddetta HOPE strategy?
    Sull’argento, visto quanto è speculativo il mercato, entrare con la HOPE strategy lo ritengo pericolosissimo.
    Ora che fare… beh…vedo carea 39$ come un importante resistenza… poi fai tu. tutto dipende dalla tua strategia! :-)