Argentina: le ultime news rinnovano il rischio default

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Pesos scambiati a valori record contro Dollari USA, CDS che torna a salire, attesa per la causa in corso contro gli . Ma occhio ad un report in arrivo dal FMI

Nelle scorse settimane, ho spesso parlato del rischio default dell’Argentina, un paese in perenne crisi economica e ora anche in combutta con un pool di hedge funds USA che stanno cercando di recuperare il nominale dei bond da loro posseduti in portafoglio.
Leggete qui quanto è successo.
Come sapete l’Argentina sta vivendo un periodo di transizione. Ha pagato un super dividendo ai possessori del Titolo PIL, cercando di dare un forte segnale di solidità. Ma a dire il vero, la solidità abita non certo in Argentina.
Già un mesa fa vi ho parlato del fatto che in Argentina era ormai vietata la conversione di Peso in US Dollar. Sembra infatti che al mercato nero la quantità di Dollari scambiati coi Peso ha raggiunto un nuovo massimo storico. E la conseguenza è stata un vorticosa impennata del cross a favore, ovviamente, del compratissimo USD. Se infatti il cambio ufficiale è di circa 4.96 Pesos per un Dollaro USA, al mercato nero si è arrivati a scambiare 7.54 Pesos per un solo US Dollar. Ovvero quasi il 50% in più del cambio ufficiale.

Grafico Cambio USD-ARS ufficiale e sul mercato nero

Il grafico del quotidiano argentino La Nacion è emblematico. Come è noto la Kirchner vieta la conversione dei risparmi in USD. La gente è disposta anche a strapagare i Dollari USA. L’importante è poterne avere, al posto dei Pesos considerati carta straccia.

Ma allora l’Argentina è sull’orlo del default? La fase di tregua attuale è fuoriviante?
Tanto per cominciare occorre fare una precisazione. La causa deve ancora essere risolta e rappresenta comunque una mina vagante. E malgrado il miglioramento del sentiment, oggi l’Argentina resta lo stato al mondo con il CDS (Credit Default Swap, il contratto assicurativo per garantire il rimborso del debito) più caro in assoluto, seguito da Pakistan, Venezuela, Ucraina ed Egitto.

Oggi un CDS sull’argentina costa circa 1900 punti base, il che significa che per un debito pari a 10 milioni, coprirsi con un CDS comporta un costo pari a 1,9 milioni.
E fate molto attenzione. A parte la ormai arcinota causa che porterà nei prossimi mesi news importanti, stiamo aspettando anche un report del FMI. Alcune indiscrezioni, ottenute da un articolo apparso sul giornale Financial Field , il 28 gennaio dovrebbe uscire un report molto dequalificante sul paese sudamericano.

La directora del Fondo Monetario Internacional (FMI), Christine Lagarde, confirmó que el próximo primero de febrero el organismo evaluará su crítico informe sobre las estadísticas argentinas, que podría derivar en una sanción para el país. 

Se considera que esta será la evaluación definitiva del expediente argentino, tras reiteradas postergaciones. A partir de la evaluación, el consejo directivo de la entidad accederá a considerar la amenaza de “tarjeta roja” contra la Argentina por la escasa confiabilidad de sus estadísticas, particularmente las de inflación y evolución de la economía. A comienzos de esta semana, el Instituto Nacional de Estadísticas y Censos (Indec) publicó que los precios crecieron 10,8% durante 2012, muy lejos del dato difundido por las consultoras censuradas por el Gobierno de 25,6% de inflación acumulada durante el año pasado.

La definición de la fecha para el análisis que hará el FMI es un revés para los funcionarios argentinos, que esperaban que no hubiera pronunciamiento del Fondo mientras estuviera pendiente de resolución el proceso judicial abierto en Nueva York por la demanda de los holdouts, los bonistas que no aceptaron el canje de sus papeles y reclaman el pago de la totalidad de su deuda. (Source)

Non ci resta che aspettare. Intanto per chi è ancora possessore di Bond Argentina, converrebbe magari farsi un esame di coscienza e…di mercato.

CDS Argentina: lo storico del contratto a 5 anni (benchmark)

La curva del CDS Argentina in backwardation

La curva illustra nella sua struttura un rischio default elevatissimo nel breve termine.

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI| e seguici su TWITTER per non perdere nemmeno un flash real time! Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Argentina: le ultime news rinnovano il rischio default, 10.0 out of 10 based on 1 rating
  1. ARGENTINA: downgrading Fitch di 5 gradini, da B a CC. Rischio default più vicino.
  2. ARGENTINA: NUOVO DEFAULT?
  3. ARGENTINA: ad un passo da un nuovo default tecnico
  4. ALERT: CDS Argentina alle stelle. Nuovo default all’orizzonte?
  5. ARGENTINA: vince il ricorso, default al momento scongiurato

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 3)Commenta

  1. Buongiorno DT!

    mi scuso se sono OT… ma hai sentito cosa dice Bloomberg a proposito di Monte Paschi // mussari ?

    8O 8O

  2. Le vicende di questi tempi di Italia-2, nota ai più come Argentina, mi fanno tanto pensare a quelle che subirebbe l’Italia se un domani uscisse dall’Euro.

    In pratica la solita arcinota strada: super-inflazione, svalutazione, recupero, di nuovo super-inflazione, ecc. ecc.

  3. pecunia@finanza,

    Hahahahaha! visto, visto!