Analisi Intermarket : vicini ad un nuovo RISK OFF?

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Dopo alcune richieste di vari amici lettori, vi propongo rapidamente un’analisi intermarket prendendo rapidamente in esame il grafico di:

a) SP 500
b) WTI Crude oil
c) US Dollar Index
d) Oro

Guardando i rispettivi grafici, diventa interessante vedere le coincidenze tra le diverse asset class.

Grafico SP 500

Area 1466 funge da tappo, in ambito candlestick si forma un dark cloud cover che di porta subito a contatto col supporto successivo (1424) e sempre a contatto don la trendline. Occhio che il momento si fa catartico… Il mercato tenta il rimbalzo con un hammer ma tutto è ancora da definire…

Grafico WTI

Permane debolezza di fondo anche per il petrolio. Occhio al supporto posto in area 87.66 $/bar (livello di Fibonacci importante), in caso di rottura il target diventa 83076. viceversa (con un risk on generalizzato) si va a toccare la trendline bianca. Ma al momento sembra un’ipotesi assai difficile.

Grafico Oro

Oro debole nel breve periodo (buy opportunity? Meglio attendere) a seguito anche in questo caso di un Dark cloud cover. E ora occhio all’area 1693 $. Potrebbe essere un’ottima base di appoggio.

Grafico US Dollar Index

Il rovescio della medaglia del Dark Cloud Cover si chiama Piercing line. Ed eccolo puntualmente apparire sull’asset più decorrelato, ovvero il Dollaro USA. Tutto tende ad indebolirsi? Ecco il Dollaro USA che si rafforza. Quasi matematico. Staimo tentando di violare il canale ribassista. Se questo avviene in modo stabile (con rottura ribassista di SP 500) la tendenza dei mercati è invertita. E tornerà il RISK OFF.

Chart by Daily FX

STAY TUNED!

DT

Non sai come comportarti coi tuoi investimenti? BUTTA UN OCCHIO QUI | Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
Analisi Intermarket : vicini ad un nuovo RISK OFF?, 10.0 out of 10 based on 3 ratings

Commenti (n° 8)Commenta

  1. primo target naturale per SP500 1395 e poi fascia 1380/1370 è tutto molto vicino perchè così è, 1370 è inflection point (per me)
    sotto 1370 seguire con attenzione e affilare i long
    per ora i ribassi sono ancora buoni da comprare però bisogna attendere un bel segnale, ad esempio la doji con down shadow lunga come il naso della Fornero e il giorno dopo uno spike…
    ieri sera sono stato cassandra, comunque meglio saperle prima le cose, o no? :mrgreen:

  2. Grande Gremlin!!!

  3. Caro Grem (perdona la licenza),
    Allora è vero! :wink:
    Ti stai brigittizzando(*) :evil:

    - “1370 è inflection point (per me)”
    cos’è un inflection point?
    Un punto di inversione? cioè dopo si torna a salire? o
    un punto di “flessione” (cioè un flesso) dove accelera/decelera una tendenza?

    - “sotto 1370 seguire con attenzione e affilare i long”
    nel senso che sotto i 1370 ci si prepara a mettersi “long”?

    - “per ora i ribassi sono ancora buoni da comprare”
    sembra di capire che, indipendentemente dai punti di sopra, nel breve possiamo ancora assumere posizioni short. Giusto?
    Ma allora perché “bisogna attendere un bel segnale?

    - “la doji con down shadow lunga come il naso della Fornero e il giorno dopo uno spike…”
    cosa sono la doji, la down shadow e lo spike?
    E’ vero potrei ricercarli nel web, ma non avrei la tua interpretazione

    Grazie.
    ddb (chiamato anche “signora Maria” :mrgreen: )

    (*)
    [compiacenza(?) di] Uso di una sintattica strutturata, di un linguaggio asciutto e un lessico aspramente tecnico a scapito di una piena comprensione del testo da parte degli “non addetti”.

    PS – per gli interessati: V peace,
    con intento scherzoso e senza spunto polemico :D

  4. ilcavalierenero scrive:

    anche io GREMLIN te ne sarei grato se dessi qualche info didattica.
    ciao gordon!

  5. l’oro sta per appoggiarsi a 1693.
    è da considerarsi come buy opportunity?
    Possibile un rimbalzo?

  6. correzione anomala…..continua ad indebolirsi la correlazione inversa tra bond ed equity….. e stornano entrambi !!!

  7. ddb@finanza,

    inflection point è per me un livello di prezzo superato il quale sono costretto a rivedere lo scenario di breve, seguendo lo slogan :IPOTIZZA CONTROLLA MODIFICA

    SICCOME LO SCENARIO PERMANE CORRETTIVO DI MEDIO PERIODO significa che il trend primario cioè di lungo periodo resta bullish e quindi l’investitore o il trader di posizione long deve avere solo pazienza stando alla finestra per entrare su un minimo confermato e convincente. Questi requisiti non ce li hai tuttiin una singola seduta e quindi devi monitorare , sempre monitorare.
    mi fa piacere che sai cos’è la doji e quindi ti parlo del naso della Fornero che richiede cure particolari affidate a grandi artigiani come Mastro Geppetto e veri test di qualità diretti da Pinocchio. Più è lunga l’ombra discendente e più bella è la doji ma non sarà mai così provocante come la Fornero

  8. per tutti gli interessati: ricercate “segnali di inversione” e divertitevi a studiare

    il trading non è solo attitudine, psicologia, regole e cu.o, è anche studio, verifica ed esperienza. E poi ancora studio. Ma non va mai preso troppo sul serio, solo quanto basta per evitare di perdere tanto in un colpo solo e per guadagnare un po’ durante l’anno.
    Non chiedete dove studiare, la rete è piena di cose buone e mediocri, dovete leggere tutto quello che vi capita in modo da formarvi uno spirito critico. Poi quando avete un dubbio lo esponete in modo da confrontare l’eventuali risposte che riceverete. Lo studio richiede tempo e fatica e il trading metodologico ancora di più. Nessun risultato senza fatica.