Moody’s avverte: Italia a rischio se la politica non interverrà con riforme

  • email
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • PDF
  • Print
  • Twitter
  • Technorati
  • del.icio.us
  • Wikio IT

Nelle ore che dovrebbero precedere la formazione del nuovo Governo, Moody’s si fa nuovamente viva e conferma il «Baa2» per l’Italia, nonostante che l’outlook resti negativo. Anzi l’agenzia di rivede al ribasso le stime di crescita per l’Italia. Il pil nel 2013 si contrarrà dell’1,8% a fronte dell’1,0% precedentemente stimato. L’economia tornerà a crescere nel 2014 quando segnerà un +0,2%.

 

Il fattore chiave per il mantenimento dell’outlook negativo, spiega Moody’s, è la convizione che il tasso di crescita a medio termine dell’Italia «continuerà ad essere debole» come risultato del rischio crescente che l’attuale recessione si estenderà «oltre la prima metà del 2013».

 

Beh, su questo non c’è proprio nulla di nuovo, scenario ampiamente previsto e prevedibile.

 

La prospettive economiche, scrive l’agenzia di rating, rimangono basse soprattutto a causa della «scarsa fiducia di consumatori e investitori», che riflette in parte l’esito «inconcludente delle elezioni e le prospettive politiche incerte», assieme all’aumento della disoccupazione, che stanno «indebolendo la domanda interna». Inoltre, scrive ancora Moody’s, il credito resta vincolato e costoso, soprattutto per le piccole e medie imprese, «motore di crescita in Italia». Insomma, il sistema bancario italiano è debole. (Source) http://www.corriere.it/economia/13_aprile_26/moodys-rating-italia_e1936aca-aeb8-11e2-b304-d44855913916.shtml?utm_source=feedly

 

Più che sistema bancario debole (e nel resto dlel’Europa come è?) il nostro problema fondamentale oggi, nel  breve periodo è di tipo politico. Letta sarà chiamato ad un progetto che, agli occhi del mondo, non dovrà essere un “governucolo” ma un progetto che porti riforme, crescita e porti rapidamente quelle modifiche (vedi legge elettorale) che sono fondamentali per il nostro paese. Basta poco a perdere la fiducia dall’estero. E basta un niente per rientrare nel girone infernale della speculazione.

Intanto, se ancora non lo avete fatto, condividete coi vostri contatti questo post e questi link. Credo possano essere loro molto utili…
Una pagina da condividere con tutti i vs contatti, dedicata a coloro che sono STUFI delle news di parte e preferiscono affidarsi all’indipendenza e alla qualità di uno dei principali blog di finanza della rete.

Buona visione a tuttI!

Sostieni I&M. il tuo contributo è fondamentale per la continuazione di questo progetto!

ITALIA: politica ed economia

FLASH: Bersani ha dato le dimissioni da segretario del PD

Crisi occupazione: mancano i soldi per la CIG anche perché qualcuno ne ha approfittato

BTP ITALIA: chiusura anticipata del collocamento

PIAZZA AFFARI: usciti dal pantano nel breve, ma occorre ancora tempo

Mercati finanziari

Oro: mai visto un crollo delle quotazioni cosi. Anzi no!

Commodity in crisi: ma ora un rimbalzo è più che lecito

ORO: è finita per sempre la fase rialzista?

Wall Street e COT Report: Chart e analisi (3^ settimana di aprile 2013)

Macroeconomia

Crescita modesta: ottima per i mercati! Ma il quadro economico sta cambiando aspetto.

EUROZONA: decolla il tasso insolvenza nelle banche

Macroeconomia: il crollo dell’oro e degli altri metalli preziosi per mano della FED

Investimenti

Come investire oggi: quando miglior rendimento va a braccetto con minor volatilità e rischi contenuti

Come abbiamo battuto il FTSEMIB in modo quasi clamoroso

STAY TUNED!

DT

Buttate un occhio al nuovo network di

Meteo Economy: tutto quello che gli altri non dicono

| Tutti i diritti riservati © | Grafici e dati elaborati da Intermarket&more su databases professionali e news tratte dalla rete | NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)


VN:R_U [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Moody’s avverte: Italia a rischio se la politica non interverrà con riforme, 10.0 out of 10 based on 1 rating
  1. Italia rimandata: occorrono riforme
  2. ITALIA: non solo politica interna. Occhio anche alla politica estera
  3. Crisi politica italiana: rischio speculazione in arrivo su spread e mercati?
  4. Italia: un paese che cambia pelle e che urge di riforme
  5. Elezioni 2013: quando il parallelismo tra Italia e Grecia diventa possibile, tra riforme e fiscal compact

Info su Danilo DT

La corsa è lunga e...alla fine è solo con te stesso (by Big Kahuna) Per sapere CHI SONO, clicca QUI !

Commenti (n° 4)Commenta

  1. calciatore scrive:

    Neanche questo governo potra’ fare le riforme basilari per fare prendere il largo all’economia tricolore. Non faranno sicuramente : 1) eliminazione finanziamento partiti; 2) dimezzamento numero parlamentari ; 3) dimezzamento indennita’ dei parlamentari ; 3) riduzione se non eliminazione finanziamenti ai giornali ; faranno sicuramente : 1) aumento accisi benzine 2) aumento iva a luglio 3) nessuna riforma dell’imu in base al reddito 3) mantenimento se non aumento delle addizionali reg. e com. 4 ) nessun taglio alla spesa pubblica improduttiva. Non andranno certamente a bruxelles a chiedere dilazioni per le procedure di infrazione , tipo spagna e francia, perche’ a partire dal premier sono i piu’ fedeli, i piu’ asserviti, i piu’ convinti esecutori del progetto (ormai fallimentare ) euro/europa , preferendo affondare il coltello nelle carni degli italiani a suon di tasse, piuttosto che ribellarsi alle politiche loro indicate dagli euroburocrati. In poche parole, non c’e piu ‘speranza……….

  2. Spero tanto che tu ti possa sbagliare….

  3. (PS: scusate per l’impaginazione approssimativa del post, ma ho avuto problemi tecnici che ancora non ho pienamente compreso… mah…)

  4. alessandroecristina scrive:

    Riportiamo un commento di Andrea Mazzalai che condividiamo in pieno!
    Mentre in America le agenzie di rating vengono condannate per rating falsificati Moody’s minaccia l’Italia. Mafiosi che minacciano dal carcere!