100 giorni di Trump. E il mercato dei bond è resuscitato.

Scritto il alle 09:31 da Danilo DT

100-giorni-donald-trump-trumponomics

TRUMPONOMICS in ACTION… Or not…

I fatidici 100 giorni sono sempre un traguardo monitorato con attenzione dagli americani. E’ un primo momento per capire come è partita l’esperienza presidenziale del neo capo dello Stato.
Sono stati 100 giorni che io ricordo soprattutto per una cosa: mi riferisco alla sua caratteristica molto “social” che lo ha reso Re incontrastato di twitter negli ultimi tre mesi. E’ stato il metodo che ha preferito per parlare (appena sveglio al mattino, il più delle volte) coi propri elettori e con il mondo in genere.
E si è parlato di tutto: politica, geopolitica, Siria, Corea del nord, problemi con le donne, muro con il Messico. Insomma di tutto e di più.

I NUMERI – Questi alcuni ‘numeri’ dei primi 100 giorni della presidenza di Donald Trump: 25 decreti e 28 leggi firmate, 8 conferenze stampa, 13 incontri con i capi di Stato e di governo e 2 ordini esecutivi sull’immigrazione bloccati dai giudici.
Nel ‘conteggio’ quattrocentosessanta tweet dal giorno dell’investitura, 7 fine settimana trascorsi alla Casa Bianca, così come i weekend passati nella residenza di Mar-a-Lago, 19 visite ai suoi campi da golf. (ADN) 

Graphic-Trump-100-Days

In questa sede però volevo focalizzarmi su un altro aspetto.
Ricorderete (anche se bisognerebbe dire: forse vedrete) la corposa campagna di riforma fiscale promessa da Trump? E’ stata la benzina che ha alimentato i mercati appena giunta la sua elezione. Ed è stato un tassello che per molti analisti si poteva trasformare in peitra tombale per il mondo obbligazionario.

Invece così non è stato. Infatti la logica era per un cambiamento netto del sentiment per il mondo dei bond. Rivoluzione fiscale decisamente pro-inflattiva, e quindi tassi USA in aumento con un quadro obbligazionario NON solo americano in forte difficoltà. Ed invece ecco cosa è successo.
Questo grafico riporta la valutazione globale del mercato obbligazionario. Come potete vedere, dal momento dell’inaugurazione dell’era Trump, il mercato dei bond ha recuperato ben 2 trilioni di USD. E siamo anche oltre alla valutazione del mercato dal momento dell’esito delle elezioni USA.

capitalizzazione-mondiale-mercato-obbligazionario-2017
Un altro chiaro messaggio che conferma, ovviamente, la necessità che gli investitori hanno di investire la copiosa massa di liquidità. Ma anche il fatto che forse la fiducia riposta in Trump sta progressivamente scemando.
Il futuro ci dirà di più, soprattutto in ambito, appunto di politica fiscale e di possibili rientri di capitali dall’estero. Intanto però fatevi due risate e guardatevi questa parodia dei Simpson…

Riproduzione riservata

STAY TUNED!

Danilo DT

(Clicca qui per ulteriori dettagli)

(Se trovi interessante i contenuti di questo articolo, condividilo ai tuoi amici, clicca sulle icone sottostanti, sosterrai lo sviluppo di I&M!). E se lo sostieni con una donazione, di certo non mi offendo…
Questo post non è da considerare come un’offerta o una sollecitazione all’acquisto. Informati presso il tuo consulente di fiducia. Se non ce l’hai o se non ti fidi più di lui,contattami via email (intermarketandmore@gmail.com). NB: Attenzione! Leggi il disclaimer (a scanso di equivoci!)

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (3 votes cast)
100 giorni di Trump. E il mercato dei bond è resuscitato., 10.0 out of 10 based on 3 ratings
3 commenti Commenta
luigiza
Scritto il 1 maggio 2017 at 11:22

>> …. Re incontrastato di twitter negli ultimi tre mesi. E’ stato il metodo che ha preferito per parlare (appena sveglio al mattino, il più delle volte) coi propri elettori e con il mondo in genere.
E si è parlato di tutto: politica, geopolitica, Siria, Corea del nord, problemi con le donne, muro con il Messico. Insomma di tutto e di più.

Beh però ammettiamolo, é stato un grande spettacolo da parte del clown Donald the Duck.

>>Ricorderete (anche se bisognerebbe dire: forse vedrete) la corposa campagna di riforma fiscale promessa da Trump?

: .. forse vedrete.. col cannocchiale.
Per favore Danilo, precisione ci vuole. Il Donald, é palese che oltre dollaro e fi..a nulla capisce. Quindi l’esito delle sua sparate, dette riforme, mi pare scontato.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)

Scritto il 1 maggio 2017 at 22:35

Chiedo venia…perchè ora Donald se ne intenderebbe di Dollaro? L’unico che conosce bene è quello che è riuscito a generare coi suoi business. Per tutto il resto … NO COMMENT.
E stasera è stato toccato l’apice del ridicolo.
Prima lo vuole bombardare, poi lo vuole incontrare.

http://www.repubblica.it/esteri/2017/05/01/news/usa_corea_del_nord_trump_incontro_kim-164388645/

Il problema non è SOLO Trump ma tutot il suo entourage che sta dimostrando di NON saper gestire la situazione.
PERICOLO PUBBLICO NUMERO UNO

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

luigiza
Scritto il 2 maggio 2017 at 09:39

Danilo DT,

Danilo quando scrivo che Trump si intende di Dollari vogliodire che capiscecome farli per se stesso. Il che non implica che ne capisca di economia.
C’è in rete qualcuno, tal Carpeoro, che sostiene che il Trump partecipò alle elezioni presidenziali non per vincerle ma solo per ben piazzarsi al fine di rastrellare per se ed amici suoi una buona fetta di commesse governative.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Sostieni IntermarketAndMore!

ATTENZIONE Sostieni la finanza indipendente di qualità con una donazione. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per poter continuare il progetto e ripagare le spese di gestione!

TRANSLATE THIS BLOG !

I sondaggi di I&M

Euro o non Euro....questo è il problema?

View Results

Loading ... Loading ...
View dei mercati

Per informazioni, contatti, proteste, idee e quant'altro.... contattatemi !

Image Hosted by ImageShack.us

intermarketandmore@gmail.com

Google+